Connect with us

Per Lei Combattiamo

PAGELLE – Milinkovic e Parolo si travestono da Immobile. Wallace e De Vrij alzano il muro

Published

on

 


Marchetti 6 – Costretto al cambio durante l’intervallo per un fastidio muscolare. La Sampdoria si palesa dalle sue parti con un paio di conclusioni che non creano problemi all’estremo difensore biancoceleste.

Dal 46′ Strakosha 6,5 – Sfiora il pallone calciato da Schick dal limite dell’area che finisce all’angolino. E’ reattivo a bloccare in due tempi la punizione di Quagliarella e puntuale nelle uscite alte.

Basta 6,5 – Rispetto ad altre gare gioca bloccato per non farsi sorprendere alle spalle dai velocisti liguri. Argina senza grosse difficoltà le incursioni di Linetty.

De Vrij 7 – Con lui in campo è tutto più bello. Rende semplice anche la giocata più difficile e la squadra è più tranquilla. Decisivi i suoi interventi ad interrompere la pressione dei blucerchiati nei minuti finali.

Wallace 7 – La prestazione che serviva dopo il disastro del derby. Eppure un brivido lo fa correre quando prova il dribbling in area su Quagliarella. Gara attenta e senza sbavatura nonostante deve contenere Muriel che riesce a fermare anche in accelerazione.

Radu 6,5 – Partita ordinata per il rumeno che non si fa mai sorprendere dalle ripartenze in velocità di Muriel e Quagliarella. Torna centrale di difesa quando Inzaghi sistema la retroguardia a cinque.

Parolo 7 – Queste sono le sue partite. Segna come un centravanti beffano sul tempo il suo marcatore e alzando il muro nei minuti finale con la Doria in pressione. Corre e si avventa su tutti i palloni per difendere il vantaggio.

Biglia 6,5 – Bruno Fernandes lo marca praticamente a uomo e l’argentino limita il suo raggio d’azione in fase di impostazione. La sua personalità esce fuori però quando chiama la squadra al pressing con precisione. Esce per una botta alla gamba dopo un contrasto.

Dal 65′ Keita 6 – Il suo ingresso serviva a chiudere la partita con le sue accelerazioni. La squadra però si schiaccia verso la difesa e il senegalese si mette in mostra soprattutto nel recupero tenendo lontani i palloni  e facendo scorrere i secondi.

Milinkovic 7,5 – Sale in cielo per il colpo di testa che porta in vantaggio i biancocelesti. Una prestazione maiuscola in cui ha dominato a livello fisico sacrificandosi nella mezzora finale quando la Sampdoria ha provato a riaprire la gara.

Felipe Anderson 6,5 – Si accende due volte e la Lazio si trova sullo 0-2: vola sulla fascia saltando Regini e serve il cross perfetto prima a Milinkovic e poi a Parolo. Nella ripresa cala e sbaglia troppi cross.

Dall’87 Lukaku SV

Immobile 6,5 – Vive per il gol ma non è stata la sua serata. Ha quattro occasioni per segnare ma pecca in precisione, quando inquadra la porta è Puggioni ad opporsi alla sua conclusione.

Lulic 7 – Dove c’è un giocatore della Sampdoria, Senad ci sta. Rincorre chiunque orbita dalle sue parti dando un aiuto ai compagni in difficoltà. Praticamente svolge tutti i ruoli che ci sono in campo, unica pecca sono le ripartenze palle al piede quando pecca in precisione.

All.: Inzaghi 7 – Sceglie Lulic al posto dell’acciaccato Keita e ha ragione. La squadra esegue alla perfezione la chiave tattica studiata in settimana e ottiene tre punti che fanno dimenticare il derby.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

MONDIALI 2022 | Il Messico batte l’Arabia Saudita per 1-2

Published

on

 


La gara tra Arabia Saudita e Messico è terminata 1-2 grazie alle reti di Martin e Chavez a inizio secondo tempo. In pieno recupero c’è stato anche tempo per la rete di Al Dawasari. Con il risultato di Polonia e Argentina, la classifica è la seguente:

Argentina 6

Polonia 4

Messico 4

Arabia Saudita 3


Alle 20 scenderanno in campo Arabia Saudita e Messico. Ecco i 22 titolari:

ARABIA SAUDITA (3-4-3): Al Owais; Tambakti, Al-Boleahi, Al-Amri; Abdulhamid, Al-Hassan, Kanno, Al-Ghannam; Al-Buraikan, Al-Shehri, Al-Dawasari. All. Renard

MESSICO (4-3-3): Ochoa; J. Sanchez, Montes, Moreno, Gallardo; Pineda, E. Alvarez, Chavez; Lozano, Martin, Vega. All. Martino 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW