Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA / Cois: “Inzaghi sta facendo un capolavoro. Anderson? Giocatore fuori dalla norma”

enrico.delellis@libero.it'

Published

on

 


Domenica nel posticipo serale della diciasettesima giornata di campionato, la Lazio incontrerà la Fiorentina di Sousa. Entrambe le squadre arrivano da una vittoria convincente nell’ultimo turno. In esclusiva la redazione di LazioPress.it ha contattato l’ex capitano della viola, Sandro Cois. Con lui abbiamo parlato della sfida e di tanto altro.

Che partita sarà domenica? Ti aspettavi una reazione così da parte dei biancocelesti dopo la sconfitta nel derby?

La Lazio sta facendo un campionato incredibile, a volte nella vita non si riesce a capire il potenziale che si ha in casa, qui mi riferisco ad Inzaghi. Ad inizio stagione non doveva essere lui a sedersi su questa panchina, poi sappiamo tutti come è andata con Bielsa. Credo che questo debba essere una lezione un pò per tutti, non solo per Lotito. Non capisco perchè molte volte si scelgono allenatori stranieri come ha fatto l’Inter, quando in Italia abbiamo mister come l’attuale biancoceleste di primissimo livello. Mi aspettavo questa reazione da parte della Lazio, contro la Sampdoria, perchè perdere un derby fa sempre male. Andare a vincere a Genova non è mai facile”.

Sousa con tifosi e dirigenza sta vivendo un rapporto di alti e bassi. Credi sia stato meglio separarsi alla fine dello scorso campionato? Qual è la caratteristica che apprezzi di più in Inzaghi?

Inzaghi sta dimostrando di essere uno dei migliori tecnici giovani in circolazione. Mi piace il suo modo di vivere le partite. Lui e la sua squadra sono la vera rivelazione di questo campionato. Sousa a mio avviso è un buon allenatore, lo scorso anno ha fatto grandi cose all’inizio poi la squadra è calata, anche per colpa di un mercato di gennaio inesistente. Quest’anno non lo vedo motivato e sorridente nelle interviste, anche l’uscita su Bernardeschi è stata di cattivo gusto, in una piazza che certi atteggiamenti difficilmente li perdona. Tutti vogliono che il ragazzo diventi un simobolo della squadra per i prossimi vent’anni”.

La forza della Lazio in questa stagione è il gruppo. Quanto è importante questo aspetto?

Il gruppo in una squadra di calcio è fondamentale. Ho la fortuna di allenare i bambini, e dico sempre di restare uniti. Sono due situazione diverse se lo paragoniamo ad uno spogliatoio di Serie A. Questo è il capolavoro vero del mister laziale. Sta coinvolgendo tutti nel progetto, anche chi il campo lo sta vedendo poco, da fuori si vede una grande armonia. Poi ci sono anche giocatori come: Anderson, Immobile e Keita, che riescono a fare con le loro caratteristiche la differenza, ma senza l’unione di squadra, sarebbero fine a se stesse”.

Sarà anche la sfida tra Bernardeschi e Anderson. In cosa devono migliorare ancora?

“Bernardeschi lo scorso anno faceva l’esterno in un centrocampo a cinque, si sacrificava molto e in zona gol, spesso arrivava stanco. In questa stagione con il nuovo ruolo sta trovando la cattiveria sotto porta. Anderson è un giocatore fuori dalla norma, gli manca un pizzico di cattiveria in più nel recuperare la palla. Le sue qualità sono sotto gli occhi di tutti. Entrambi sono bravissimi nell’uno contro uno. Hanno un potenziale incredibile, devono essere più continui specialemente nelle partite che contano. Il futuro sarà nelle loro mani”.

La Lazio può lottare per la zona Champions?

“Il Napoli lo vedo superiore alla Lazio, al Milan e anche alla Roma. Hanno perso subito Milik e in alcune partite l’assenza di una punta si è fatta sentire. Subito dopo ci sono sicuramente i biancocelesti e i viola. Non sottovaluterei un ritorno dell’Inter, una volta trovata la quadratura di squadra”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lucas Leiva: “Il derby di Roma è speciale, spero vinca la Lazio. Immobile? Difficile trovargli un vice”

Published

on

 


Il giorno tanto atteso è arrivato. Oggi è il giorno del Derby. Alle 18:00, nella 13° giornata di Serie A, si affronteranno Roma e Lazio. Una partita che non ha bisogno di presentazioni, che va oltre la classifica ed il percorso fin qui svolto. La redazione di LazioPress.it, in vista della stracittadina, ha intervistato, in esclusiva, l’ex centrocampista della Lazio Lucas Leiva. Queste le sue parole sul derby, sulla squadra di Sarri e su uno dei grandi assenti di quest’oggi: Ciro Immobile.

Sei rimasti nei cuori di tutti i tifosi della Lazio. Cosa ti manca di più della Capitale e della Lazio?

“Io e la mia famiglia abbiamo passato cinque anni fenomenale a Roma. Abbiamo lasciato tanti amici. Mi manca la città ed i miei compagni, però sono contento di esser tornato nella mia squadra del cuore”.

Hai visto una crescita della Lazio in questo avvio di stagione? A quale obiettivo possono ambire i biancocelesti?

“La Lazio è cambiata tanto, con tanti giocatori nuovi, quindi hanno bisogno di tempo. La Lazio è una società che aspetta, quindi devono anche adattarsi all’ambiente. Speriamo che possano fare bene in campionato”.

Quale è il derby che hai nel cuore?

“I derby che ho vinto rimangono sempre nel cuore. Il derby di Roma sicuramente è speciale e spero tanto che la Lazio vinca un’altra volta”.

Nel tuo ruolo, Sarri ha scelto Cataldi.

“Cataldi sta crescendo tanto e sono contento perché è un ragazzo d’oro che lavora tanto e vive per la Lazio. Sarri ha voluto cambiare tanti giocatori, non vedo nessun problema.

Penso che potevo aiutare tanto ancora, però come ho detto, tornare in Brasile per aiutare la mia squadra del cuore, è stata la scelta giusta”.

Si ferma Immobile e la Lazio fa fatica a vincere. È fondamentale avere un suo vice?

“Immobile è un giocatore importante per come gioca la Lazio. E’ normale che fanno fatica a vincere senza di lui. Trovare un vice non è facile, anche perché deve accettare la panchina e sappiamo che Immobile vuole giocare tutte le partite”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW