Connect with us

Per Lei Combattiamo

Il Tempo | Polemiche per la designazione: può un arbitro nato a Firenze, dirigere Lazio-Fiorentina?

Published

on

 


La designazione di Irrati per Lazio-Fiorentina ha acceso non poche polemiche tra i tifosi laziali. La scheda personale del fischietto Massimiliano Irrati parla chiaro: nato a Firenze, tesserato Aia presso la sezione di Pistoia. A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si indovina; Pistoia dista appena 40 chilometri da Firenze, un chilometraggio troppo esiguo per escludere totalmente il discorso della territorialità. La scelta è ai limiti della norma, ma di certo non è stata una designazione opportuna considerando il valore della posta in palio all’Olimpico. È unapartita molto delicata per la formazione di Inzaghi che potrebbe dare ai biancocelesti la possibilità di accorciare ulteriormente la distanza dal vertice dopo che si sarà giocata Juventus-Roma. Ma al tempo stesso è una partita fondamentale anche per la Fiorentina di Paulo Sousa. I precedenti dell’arbitro Irrati con la Lazio sono sei, con tre vittorie, due sconfitte e un pareggio. Ma nelle ultime due sfide i biancocelesti hanno sempre perso: Lazio-Napoli 0-2 e Atalanta-Lazio 2-1. Per risalire a un successo della formazione biancoceleste è necessario risalire al 14 settembre 2014, quando la squadra laziale si impose nettamente contro il Cesena. L’idillio tra l’attuale classe arbitrale e la Lazio non è mai sbocciato, anche per le continue frizioni tra il presidente dell’Aia Nicchi e il suo omologo laziale Lotito; il braccio di ferro per la massima poltrona della Federcalcio già prima dell’elezione di Tavecchio marcò una netta frattura tra i due dirigenti, ma la battaglia politica di Palazzo rischia di fare un’unica vittima: la Lazio. il tempo 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

Per Lei Combattiamo

Serie A, una panchina sempre più vicina al cambio allenatore: ecco di chi si tratta

Published

on

 


La sconfitta casalinga di oggi contro il Monza potrebbe esser stata fatale: Marco Giampaolo è sempre più a rischio esonero, la sua panchina sembra ora destinata a saltare dopo la quarta sconfitta consecutiva in campionato della Sampdoria, quinta nelle ultime sei. Come riporta Gianlucadimarzio.com, la decisione sembra essere praticamente presa e, in caso di addio di Giampaolo, sono due le possibilità che si aprono, entrambi eventuali ritorni: Claudio Ranieri e Roberto D’Aversa, predecessore proprio dell’attuale allenatore della Sampdoria, ancora sotto contratto fino al 2024.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW