Connect with us

Per Lei Combattiamo

LazioPress racconta: Markovic, club Nebeskoplavi: “Milinkovic è il nostro orgoglio. Bokšić l’idolo indiscusso”

enrico.delellis@libero.it'

Published

on

 


Essere tifoso della Lazio vuol dire amare, soffrire, gioire, prendere tanti schiaffi in faccia, ma rialzarsi sempre, anche quando tutti ti danno per finito o battuto. Quel “non mollare mai” che ha caratterizzato un popolo che nonostante tutto è ancora in piedi a lottare “contro” dei vicini di casa rumorosi. Nasce così una nuova rubrica su LazioPress.it, mirata a mettere sempre più al centro il tifoso. Oggi racconteremo la storia di Zeljko Markovic, tifoso laziale in quel di Pola (Croazia) responsabile, insieme ad altre venti persone, del club Nebeskoplavi: “Essere tifosi di questa maglia, vuol dire intraprendere uno stile di vita, non siamo come gli altri, noi siamo unici”. La distanza è tanta, forse troppa, ma niente può impedire a Zeljko di seguire la sua squadra: “Soffro tantissimo la lontananza da Roma, vorrei tanto abitarci per poter vivere a pieno la squadra, anche se ormai grazie ai social e allo streaming, vivo ventiquattro ore al giorno questi colori”. Un tifoso vero, anche se le origine non sono italiane: “Mi sono innamorato di questo club per caso nel lontano 1996. Mi sono trovato in un bar della città dove abito, con altri amici tifosissimi del Milan. La televisione dava la sfida tra i rossoneri e i biancocelesti. Da quel momento in poi non mi sono perso più una partita”. La parola amore esce più volte dalla sua bocca,  soprattutto quando racconta orgoglioso della fede calcistica tramandata al figlio: “E’ la mia vita, sono un buon padre (ride, ndr) mentre descrive il bambino felice con la maglia di Milinkovic. La Lazio rafforzerà ancora di più il nostro rapporto”. Terra dell’est la Croazia, ricca di talenti, come quelli che hanno vestito la maglia biancoceleste: “Ho un debole per Boksic, un giocatore unico nel suo genere”. Un’ossessione quella per l’ex attaccante: “In estate ho programmato una vacanza nella città in cui abita, tutto per farmi un selfie con lui e farmi firmare la sua maglia”. Un sorriso a denti stretti lascia pensare che non tutti in famiglia sono d’accordo su questa scelta, però: “Pazienza”. C’è spazio tra un aneddoto e un amarcord, per una battuta sul periodo attuale della squadra: “Sono molto felice, stiamo disputando una grandissima annata. Il merito è di Simone Inzaghi, laziale vero. Poi Keita, Immobile e Anderson sono strepitosi. Credo fortemente alla Champions”. La voce rotta dall’emozione, gli occhi si fanno leggermente lucidi quando si parla dello stadio: “Entrare all’Olimpico e vedere la Curva Nord è una delle cose più belle della vita, purtroppo per la distanza e il lavoro seguiamo poco la squadra dal vivo, anche se in questa stagione siamo già a tre trasferte, l’ultima vittoriosa a Genova”. Non tutti possono capire la passione per questo sport e per una squadra di calcio. Per molti sono solo ventidue giocatori, che corrono dietro ad una palla, per fortuna però esistono persone come  Markovic che con una semplice chiacchierata ci riportano a riscoprire la passione pura per questo gioco: “La Lazio è come una carezza al cuore, il mare d’inverno”. Emozioni che in pochi possono capire e cogliere. Ogni cosa è buona per ricordare la Lazio, anche una canzone: “Ho ascoltato ultimamente Giorgia, grande laziale, conScelgo ancora te”. Una strofa recita: “Tra mille rimpianti e il perdono scelgo ancora te”, queste parole esprimono in pieno quello che per me rappresentano questi colori”. Riflessioni, parole da leggere in rigoroso silenzio: “L’Amore è quella cosa che tu sei da una parte, lui dall’altra e gli sconosciuti si accorgono che vi amate”, quante persone come queste si saranno accorte attraverso un semplice sguardo di uno dei sentimenti più nobili della vita da parte di Zeljko Markovic  per la sua Lazio.

club-2 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

Per Lei Combattiamo

MONDIALI 2022 | Giappone-Costa Rica, le formazioni ufficiali

Published

on

 


Tra pochi minuti andrà in scena la sfida tra Giappone e Costa Rica valida per i Mondiali in Qatar. Di seguito le formazioni ufficiali delle due squadre:

GIAPPONE, 4-2-3-1: Gonda; Yamane, Yoshida, Itakura, Nagatomo; Morita, Endo; Doan, Kamada, Soma; Ueda. Ct. Moriyasu

COSTA RICA, 4-4-2): Navas; Manley, Calvo, Duarte, Oviedo; Fuller, Tejeda, Borges, Torres; Campbell, Contreras. Ct. Suarez 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW