Connect with us

Extra Lazio

FIGC, al Coni la consegna dei Collari d’Oro. Malagò: “Nostri atleti orgoglio del Paese”

chiaraluce_paola@libero.it'

Published

on

 


Questa mattina al Salone d’Onore del CONI tradizionale appuntamento con la consegna dei Collari d’Oro, la massima onorificenza dello sport italiano conferita agli atleti olimpici e paralimpici che si sono particolarmente distinti nel corso del 2016. Tanti applausi per tutti i premiati, dal tiratore Niccolò Campriani al saltatore Gianmarco Tamberi, da Alex Zanardi a Bebe Vio.

Alla cerimonia è intervenuto anche il neo ministro dello Sport Luca Lotti: “Sono particolarmente orgoglioso di presenziare la consegna del Collare d’Oro – ha dichiarato – è il mio primo evento a cui partecipo come ministro dello Sport, un incarico che intendo esercitare in continuità con l’esecutivo precedente, che ha raggiunto risultati che sono sotto gli occhi di tutti“.

A fare gli onori di casa il presidente del CONI Giovanni Malagò: “Questa è una mattinata speciale, una giornata molto importante per lo sport italiano perché si tratta dell’appuntamento conclusivo dell’intera stagione, dove i nostri atleti hanno reso orgoglioso il Paese sui campo di gara. L’Italia ha figurato molto bene ai Giochi estivi nonostante le molte criticità in partenza come un programma olimpico che non ci vedeva favoriti nel medagliere e il ricambio generazionale. E invece credo che siamo usciti da Rio a testa alta non solo nei risultati, ma anche nello stile e nel comportamento, e devo ringraziare tutta la spedizione azzurra“.

Premiato con il Collare d’oro al merito sportivo anche il presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano: “Grazie di cuore perché non credo di avere fatto tanto per meritare questo riconoscimento. Lo posso prendere come un incoraggiamento per cominciare anche io, se non è scaduto il tempo massimo, a fare finalmente dello sport“.

Presente anche il presidente FIGC Carlo Tavecchio, che si è congratulato con il presidente del Torino Urbano Cairo per il Collare d’Oro assegnato alla società granata. Nell’inconsueto ruolo di presentatore il portiere e capitano della Nazionale Gigi Buffon: “Sono davvero onorato di essere qua, ci sono atleti di spessore mondiale che mi hanno fatto emozionare tanto anche se loro non lo sanno. Sono stato felice nella mia vita di aver scelto un gioco di squadra – ha poi aggiunto sorridendo Buffon – perché mi dà l’alibi, se perdo posso dare la colpa ai miei compagni…“.

L’elenco dei premiati

COLLARI D’ORO AL MERITO SPORTIVO
GianMarcoTamberi (Atletica, Campione Mondiale indoor Salto in Alto), Vincenzo Nibali (Ciclismo, Giro d’Italia 2016), Elia Viviani (Ciclismo, Oro Olimpico corsa su pista-Omnium), Fabio Basile (Judo, Oro Olimpico Cat. 66 kg.), Gregorio Paltrinieri (Nuoto, Oro Olimpico 1500 sl), Daniele Garozzo (Scherma, oro olimpico nel fioretto individuale), Niccolò Campriani (Tiro a Segno, oro olimpico carabina 10 metri e carabina 3 posizioni), Diana Bacosi (Tiro a Volo, oro olimpico nello skeet), Gabriele Rossetti (Tiro a Volo, oro olimpico nello skeet), Giovanni De Carolis (Campione Mondiale WBA, Pesi Supermedi), Andrea Pio Scarpa (Campione Mondiale WBC Silver, Pesi Superleggeri), Kiara Fontanesi (Campionessa Mondiale 2015 Motocross – Assente nella scorsa cerimonia).
Martina Caironi (Atletica Leggera, oro paralimpico nei 100 m. T42), Assunta Legnante (Atletica Leggera, oro paralimpico getto del peso F12), Alex Zanardi (Ciclismo, Oro paralimpicohandbike cronometro H5 e Mixed Team Relay), Vittorio Podestà (Ciclismo, oro paralimpicohandbike cronometro H3 e Mixed Team Relay), Luca Mazzone (Ciclismo, oro paralimpicohandbike cronometro H2 e Mixed Team Relay), Paolo Cecchetto (Ciclismo, oro paralimpicohandbike corsa su strada in linea individuale H3), Federico Morlacchi (Nuoto, oro paralimpico 200 misti – SM9), Francesco Bocciardo (Nuoto, oro paralimpico 400 sl –S6), Beatrice Maria Vio (Scherma, oro paralimpico nel fioretto individuale cat.B).

SOCIETÀ SPORTIVE
Società Ginnastica Pavese ASD, Verbano Yacht Club ASD, Vela Nuoto Ancona ASD, Circolo Canottieri Pro Monopoli ASD, Tennis Club Napoli ASD, Gruppo Sportivo Forestale, Torino Football Club Spa

PERSONALITÀ
Giorgio Napolitano, Francesco Ricci Bitti e Luigi Riva

PALMA D’ORO AL MERITO TECNICO
Davide Cassani, Marco Villa ed Edoardo Salvoldi (Ciclismo), KiyoshiMurakami e Pierangelo Toniolo (Judo), Cesare Butini e Stefano Morini (Nuoto), Fabio Maria Galli (Scherma), Celso Giardini e Bruno Rossetti (Tiro a Volo), Nadia Checchini e Alessandro Kuris (Atletica Leggera paralimpica), Fabrizio Di Somma (Ciclismo paralimpico), Massimiliano Tosin e Luca Puce (Nuoto Paralimpico), Federica Berton (Scherma paralimpica)

TROFEO CONI
Comitato Regionale CONI Veneto

Fonte: Figc.it 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Calcio

Ferrari, ufficiali le dimissioni di Binotto: “Penso sia giusto fare questo passo” – FOTO

Published

on

 


Il team principal della Scuderia Ferrari, Mattia Binotto, ha rassegnato le sue dimissioni. La comunicazione arriva dalla casa di Maranello, che in una nota scrive: “Inizia ora il processo per identificare il nuovo Team Principal della Scuderia Ferrari. che dovrebbe concludersi nel nuovo anno. Desidero ringraziare Mattia per i suoi numerosi e fondamentali contributi nei 28 anni passati in Ferrari, e in particolare per la sua guida che ha portato il team ad essere di nuovo competitivo nella scorsa stagione. Grazie a questo, siamo in una posizione di forza per rinnovare il nostro impegno, in primo luogo per i nostri incredibili fan in tutto il mondo, per vincere il più importante trofeo nel motorsport. Tutti noi della Scuderia e nella più vasta comunità Ferrari auguriamo a Mattia tutto il meglio per il futuro“, le parole di Benedetto Vigna, amministratore delegato della Ferrari.

Binotto ha così salutato: “Con il rammarico che ciò comporta, ho deciso di concludere la mia collaborazione con Ferrari. Lascio un’azienda che amo, di cui faccio parte da 28 anni, con la serenità che nasce dalla convinzione di aver fatto ogni sforzo per raggiungere gli obiettivi prefissati. Lascio una squadra unita e in crescita. Una squadra forte, pronta, ne sono sicuro, a raggiungere gli obiettivi più alti, a cui auguro il meglio per il futuro. Penso sia giusto fare questo passo in questo momento così difficile come questa decisione è stata per me. Ringrazio tutte le persone della Gestione Sportiva che hanno condiviso con me questo percorso fatto di difficoltà ma anche di grandi soddisfazioni“.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da FORMULA 1® (@f1)

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW