Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA / Dal Pianoscarano alla Lazio: “Vi raccontiamo Rossi, il nostro orgoglio. Tifiamo sempre per lui!”

marco.cervino4@gmail.com'

Published

on

 


Vivere un sogno. A Torino lo scorso 20 Aprile la prima convocazione con la Lazio dei grandi. In panchina Inzaghi: “Lo portai in Primavera con tre anni sotto età. Ha tutte le caratteristiche per diventare un giocatore”. Ieri sera in panchina con la Fiorentina, ora è pronto a volare con la squadra a San Siro per la sfida di mercoledì contro l’Inter. Alessandro Rossi, classe 97′ e numero nove sulle spalle. In Primavera è una macchina da gol (17). Inzaghi medita il suo esordio in A, ma senza bruciare le tappe. Murgia, Lombardi, Strakosha, Prce. Il mister i suoi ragazzi li conosce bene. Il suo momento arriverà, intanto è il leader della squadra di Bonatti a suon di gol e prestazioni.

Nel settore giovanile biancoceleste all’età di 13 anni, partendo dai giovanissimi regionali. “Per noi è stato un orgoglio”. Pianoscarano, la società nella quale ha iniziato a giocare Alessandro. “E’ arrivato da noi quando aveva sette anni, prima giocava a rugby”. A parlare è Sergio Gentili, in esclusiva a LazioPress.it,  segretario della squadra di Viterbo dal 1991. “Giocava insieme alla sorella, anche lei molto brava. Aveva i piedi un po quadrati ma grande fisico. Non mollava mai. A differenza di mio figlio che giocava con lui: ottimi piedi ma fisicamente non eccelleva”. La Lazio lo prelevò dopo averlo visionato varie volte, l’ultima nella finale del Torneo Aquilotto: “Perdemmo 5-3, è stata la sua ultima partita con noi. A fine gara il Presidente Lotito lo premiò”.

Ora il presente si chiama Lazio: “Siamo sempre in contatto, tifiamo per lui! Per noi è un orgoglio, siamo tutti felici di Alessandro e di quello che sta facendo”. Grande soddisfazione. Ma da quelle parti ne crescono di ragazzi…“Ambiente ideale”. Anche Leonardo Bonucci ha iniziato nel Pianoscarano. Coincidenze. “Spero che Rossi riesca a fare la sua stessa carriera. Dopo la Fiorentina altra convocazione in vista per il match contro l’Inter. “Noi tutti vogliamo il suo esordio in Serie A, se lo merita. E’ migliorato in maniera esponenziale. Ha le spalle grosse, arriverà in alto”. Sempre con la Lazio? “Lo spero, ma so che in Inghilterra molti club lo seguono. Se non riuscirà a sfondare in biancoceleste, gli auguro di andare in Premier. Una carriera appena agli inizi, ma già con grandi prospettive. Da Pianoscarano alla prima squadra della Lazio, da bomber assoluto in Primavera. L’esordio alle porte ma senza fretta. Inzaghi pensiero. Alessandro Rossi, il ragazzo ‘dalle spalle grosse’.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lazio-Verona, l’ex Teodorani: “Divario evidente tra le squadre. Biancocelesti favoriti”

Published

on

 


Domenica sarà LazioHellas Verona. Mentre l’Olimpico si prepara ad attendere la sfida, Carlo Teodorani è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Laziopress per parlare del match che vedrà impegnati in casa i biancocelesti. Queste le parole dell’ex giocatore dell’Hellas Verona, che ha ricoperto il ruolo di difensore nelle stagioni 2001-2005 e 2005-2007.

Come arrivano Lazio e Verona alla sfida di domenica?
Il Verona scenderà in campo con un atteggiamento positivo, ma il divario tra le due squadre è evidente. Sicuramente, tra le due, vedo la Lazio favorita”.

Su cosa dovranno puntare gli uomini di Cioffi per mettere in difficoltà la Lazio?
Il Verona ha una buona fase difensiva, per mettere in difficoltà la Lazio dovrà cercare di puntare sui soliti 3-4 giocatori determinanti, capaci nelle ripartenze”.

Quest’anno l’Hellas ha puntato molto sui giovani. Finora chi ti ha colpito di più della rosa?
È ancora molto presto per dirlo. Il rendimento è stato sempre molto altalenante in queste partite e penso che i giovani abbiano ancora bisogno di tempo. Aver deciso di puntare sui millennials è sicuramente una scelta ponderata, frutto di un progetto a lungo termine”.

Dalla polemica sulla classe arbitrale alle ultime vicende che hanno visto protagonista Ciro Immobile. Un tuo commento.
Purtroppo queste vicende fanno parte del calcio. Immobile è una persona intelligente e in grado di affrontare questi episodi”.

Pronostico Lazio-Hellas Verona?
Penso che sarà una partita con molti gol, visto il calibro degli attaccanti. Azzardo un 3-1”. 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW