Connect with us

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero | Lazio: una macchina che non ha ripresa

Published

on

 


Cosa succede alla Lazio? Il giorno dopo il sonoro ko in casa dell’Inter sono tanti gli interrogativi che si affastellano nella mente dei tifosi. Come era normale aspettarsi, lo sconforto sembra aver già preso il sopravvento in un ambiente così sclerotico. Lazio da Champions dopo la Fiorentina, Lazio da rifondare subito dopo il tris calato dai nerazzurri. La verità è che Inzaghi finora ha fatto un lavoro straordinario trascinando i biancocelesti lì dove nessuno si sarebbe mai immaginato. Però non bisogna mai perdere di vista il fatto che questa squadra è stata costruita per tornare in Europa e non per stare comodamente seduta sulla poltrona Champions. In medio stat virtus dicevano i latini. Il vero problema di questa squadra risiede nella testa e nelle gambe. Sono quelle che risultano decisive per fare il salto di qualità.

QUESTIONE DI LEADER Partiamo dal carattere. La Lazio è una squadra fatta di giovani e chiaramente non possono essere già formati. In questo senso Inzaghi dovrà lavorare tantissimo per fargli venire la fame. Ma non è solo il tecnico, perché ci sono anche alcuni elementi più esperti e devono essere proprio loro a dover prendere la squadra per mano nei momenti più difficili. Parliamo ad esempio di Biglia. L’argentino da inizio stagione non è stato mai decisivo e soprattutto non ha mai dato il cambio di passo quando la Lazio è andata in difficoltà. Da uno come lui ci si aspetta molto, ma molto di più. Questo non vuol dire criticare, ma capire come migliorare. Sulla stessa scia c’è Parolo, il centrocampista azzurro a Milano è stato uno dei peggiori in campo. E pensare che aveva avuto anche 90 minuti in meno rispetto agli altri per la squalifica scontata contro la Fiorentina. Il risultato è che ancora una volta i biancocelesti sono calati vertiginosamente nel secondo tempo, sia a livello fisico che mentale. Una tendenza che era già stata evidenziata contro la Fiorentina, ma a guardar bene è da un mese che questa inflessione è chiara. Basti pensare che se si prendono in considerazione solo i secondi 45 minuti, contro Roma, Sampdoria, Fiorentina ed Inter, i biancocelesti avrebbero raccolto solo un punto. E fa ancora più effetto pensare che 18 dei 21 gol subiti sono arrivati proprio nei secondi tempi. Cifre che, durante la sosta natalizia, dovranno essere studiate con attenzione. Bisognerà evitare certi cali nel prossimo anno per poter mantenere la barra sul nuovo obiettivo dichiarato dallo stesso Inzaghi.

FIATO CORTO La testa sì, ma sono anche le gambe che non girano bene. Simone ha voluto proteggere il suo staff. I gps indicano numeri confortanti ma è evidente il calo. La Lazio corre tanto e consuma altrettanto. Questo perché proprio il modo di giocare dei biancocelesti è dispendioso. Il lavoro degli esterni è massacrante, così come quello di Immobile, che svaria su tutto il fronte offensivo. Ciro non segna da sette turni, mira sballata ma anche pochi palloni giocabili, questo perché la Lazio fa uno sforzo tremendo a portare la palla in area avversaria. Le percussioni centrali sono poche così come i tiri dalla distanza. Temi su cui riflettere e lavorare. Lo straordinario girone d’andata resta. L’asticella si è alzata e allora bisogna fare uno sforzo in più. Anche la società, sul mercato.

Il Messaggero – Emiliano Bernardini

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

MONDIALI 2022 | Giappone-Costa Rica, le formazioni ufficiali

Published

on

 


Tra pochi minuti andrà in scena la sfida tra Giappone e Costa Rica valida per i Mondiali in Qatar. Di seguito le formazioni ufficiali delle due squadre:

GIAPPONE, 4-2-3-1: Gonda; Yamane, Yoshida, Itakura, Nagatomo; Morita, Endo; Doan, Kamada, Soma; Ueda. Ct. Moriyasu

COSTA RICA, 4-4-2): Navas; Manley, Calvo, Duarte, Oviedo; Fuller, Tejeda, Borges, Torres; Campbell, Contreras. Ct. Suarez 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW