Connect with us

Per Lei Combattiamo

Il Tempo | Keita in bilico, c’è Gabbiadini

Published

on

 


Riecco le trattive di mercato, operazioni e affari da chiudere in fretta, possibilmente nel giro di un mese. Gennaio e’ alle porte e la Lazio ha iniziato a ragionare su eventuali movimenti, la finestra invernale però difficilmente regalerà sorprese ai tifosi. Lotito e Tare non hanno intenzione di intervenire, considerano la rosa competitiva per raggiungere l’Europa League, si tratta dell’unico obiettivo stagionale dichiarato da tempo. La Champions League resta un sogno quasi impossibile, la società non investirà con il rischio di restare fuori dalle prime tre posizioni della classifica (Roma, Inter e Napoli hanno una marcia in più), è uno strategia già studiata e utilizzata più volte. Tutto però ruoterà come sempre intorno al futuro di Keita Balde Diao, l’uomo più discusso nell’ambiente biancoceleste. Il giovane senegalese – partirà per la Coppa D’Africa dopo Capodanno – ha rotto con la società e non ha voglia di restare, il rinnovo del contratto è un argomento chiuso. La dirigenza laziale proverà a piazzarlo a partire dalle prossime settimane per evitare di perdere ulteriori milioni a giugno (contratto in scadenza 2018). Spostare però un calciatore come Keita non è semplice come può sembrare, Lotito continua infatti a valutarlo 30 milioni di euro, in Europa soltanto Monaco e Valencia hanno chiesto realmente informazioni. Qualora però la Lazio dovesse riuscire a cederlo, allora potrebbe partire l’assalto a Manolo Gabbiadini del Napoli. Tare lo ha messo nel mirino da 4-5 anni, lo segue dai tempi della Sampdoria, lo considera l’ideale sia per sostituire Keita ma anche per prendere eventualmente il posto di Immobile come riferimento centrale. De Laurentis pretende 20-25 milioni di euro per lasciarlo partire, non è una trattativa facile, raramente infatti la Lazio è riuscita a mandare in porto un affare simile in meno di 30 giorni. Attenzione invece a Djordjevic, promesso al Genoa di Juric da almeno due settimane. Il serbo potrebbe partire, ma non è da escludere nemmeno una clamorosa permanenza, la Lazio infatti non avrebbe ancora individuato il sostituto. Haller e Paloschi non convincono, il diesse Tare continuerà comunque a monitorare il mercato a 360°. Potrebbe muoversi qualcosa in uscita, la società tenterà di dar via soprattutto gli esuberi: Gonzalez, Morrison, Tounkara e Minala. Ma anche chi con Inzaghi ha trovato poco spazio, Kishna su tutti. L’olandese non rientra nei piani dell’allenatore: “Mi attraeva molto questa destinazione – ha spiegato di recente l’ex Ajax – potevo anche optare per un club di Premier o Bundesliga, più vicino a casa. Ma sentivo che questa era la squadra giusta”. In due anni però è cambiata la storia, l’esterno è finito in uscita. Resterà invece Luis Alberto, contro il Crotone potrebbe strappare la prima chance dall’inizio. Intanto a Formello gli allenamenti riprenderanno il 29 dicembre (i sudamericani rientreranno più tardi), la squadra lavorerà anche a Capodanno. Alla ripresa del campionato mancheranno Keita, Felipe Anderson e Lulic, mister Inzaghi dovrà fare i conti con l’emergenza in attacco. Al rientro dalle feste poi verranno valutati Radu e Lukaku, entrambi ai box per problemi muscolari.

Il Tempo – Gianluca Cherubini

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Formello

FORMELLO – Differenziato per Patric. Domani ancora doppia seduta

Published

on

 


Dopo la ripresa andata in scena questa mattina, il gruppo biancoceleste si è ritrovato a Formello nel pomeriggio, per la seconda seduta di giornata. Oltre all’assenza di Marcos Antonio, da segnalare il lavoro differenziato svolto da Patric. Dopo un riscaldamento caratterizzato da attivazione atletica ed esercizi sulla rapidità, è iniziato il lavoro tattico agli ordini i mister Sarri, con due formazioni in campo schierate con il 4-3-3. La seduta è terminata dopo una partita a campo ridotto, in cui si sono affrontati rossi e celesti. La squadra tornerà in campo domani per la seconda doppia seduta consecutiva.

Dopo i test andati in scena in questi giorni, il gruppo biancoceleste è tornato in campo a Formello questa mattina, per la prima delle due sedute di giornata. Oltre a Vecino e Milinkovic-Savic, che quest’oggi scenderanno in campo nell’ultima gara dei rispettivi gironi, l’unico assente è Marcos Antonio, alle prese con un problema influenzale. Dopo una prima fase di attivazione muscolare, il gruppo ha svolto un lavoro atletico, seguito da una lunga fase dedicata alle prove tattiche, in cui la squadra era divisa per reparti. Il gruppo biancoceleste tornerà a lavorare nel pomeriggio.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW