Connect with us

CalcioMercato

Il Tempo | La Lazio prova a fermare Keita, pronta l’ultima offerta per il rinnovo

Published

on

 


Un altro tentativo, ultimo e disperato. La Lazio non ha ancora mollato Keita Balde Diao e nei prossimi giorni proverà a riaprire il discorso rinnovo. Poche chance e tanta voglia di andare via, il senegalese infatti ha già stabilito il futuro, ma Lotito e Tare proveranno a ribaltare la situazione. Il presidente biancoceleste convocherà a breve il procuratore Calenda, farà scattare una trattativa in extremis, cercherà di convincere soprattutto il giocatore (possibile offerta da 1,5 milioni di euro). Keita ha praticamente rotto con la società, ha chiesto più volte di cambiare aria, a giugno saluterà Roma per sempre. Da poco si è inserito nell’operazione anche il famoso agente Mendes, ha offerto il cartellino dell’esterno in giro per l’Europa, non a caso Valencia e Monaco hanno subito chiesto informazioni. La Lazio continua a valutarlo quasi 30 milioni di euro, sarà necessario però abbassare le pretese per venderlo e non rischiare di perdere ulteriori soldi a fine campionato. Gabbiadini resta una pista affascinante, De Laurentis ha già ricevuto diverse chiamate da Bundesliga e Premier League, non lo lascerà partire per meno di 25 milioni di euro. E poi c’è la cessione di Djordjevic, finito in uscita con 10 presenze (un paio da titolare) e zero gol da settembre ad oggi. Il Genoa lo ha chiesto alla Lazio per sostituire Pavoletti, il rapporto tra Lotito e Preziosi è ottimo, l’affare può andare in porto in qualsiasi momento. Occhio anche alla Francia, il Lione ha mosso i primi passi per riportare il serbo in Ligue1, si parla addirittura di una proposta da 7 milioni di euro. Soltanto a questo punto la società andrebbe spedita su un altro attaccante, al momento però non decollano le piste Paloschi e Haller. Attenzione a Cafu del Ludogorets, è seguito da parecchie squadre in Europa, il diesse Tare aveva sondato il terreno in estate: «Riceviamo offerte tutti i giorni – ha spiegato il direttore sportivo del club bulgaro – Leicester e Lazio non sono gli unici club su di lui. Comunque per meno di 10 milioni non lo cediamo». Il contratto del brasiliano, che ha ottenuto da poco il passaporto comunitario, scade il 30 giugno del 2018. A fine stagione, quindi, il prezzo del cartellino sicuramente calerà. In difesa potrebbe partire in prestito l’olandese Hoedt (Genoa o Fiorentina), fuori da un po’ di mesi per scelta tecnica. L’ obiettivo principale del club rimane comunque liberarsi degli esuberi presenti in rosa: Minala, Tounkara, Gonzalez e Morrison. Per il trequartista inglese – che non si vede più a Formello da settembre – c’è l’Hull City. Capitolo rinnovi: nessuna novità per De Vrij e Biglia, attualmente le trattative sono bloccate. Per sostituire il Principito, qualora la situazione precipitasse, la Lazio ha messo gli occhi su Vejinovic del Feyenoord, classe 1990 con una valutazione da 3 milioni di euro. Quasi fatta invece per il prolungamento di Strakosha: l’albanese guadagnerà 300 mila euro per i prossimi 5 anni.

Il Tempo – Gianluca Cherubini

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

CalcioMercato

Il Messaggero| Vicina quota 40.000 contro lo Spezia. Lotito sarà a colloquio con Sarri e Tare per le prossime mosse del club

edo9923@hotmail.it'

Published

on

 


Undicimila i biglietti venduti per domenica, i tifosi biancocelesti ormai costituiscono il quarto bacino d’Italia. Si muovono in massa anche in trasferta: hanno rimosso la batosta in Danimarca, hanno prenotato in 1.000 un posto a Graz, in 2.500 si sono già rifatti gli occhi a Cremona. C’è la possibilità di centrare, almeno in campionato, la terza vittoria di fila. Non arriva da oltre un anno e mezzo, da aprile 2021, era stata conquistata proprio contro lo Spezia. Sarri non parla alla vigilia, un po’ perché squalificato (al suo posto Martusciello in panchina), un po’ per scaramanzia. Riecco anche il Capitano, Immobile voleva giocare con Inghilterra e Ungheria, figuriamoci se avrebbe davvero rinunciato allo Spezia sei giorni dopo. Ciro ieri era subito in campo. Vuole esserci a ogni costo per superare i 187 gol, contro lo Spezia l’anno scorso trovò una tripletta, contro i club liguri si è sempre scatenato. Sarri tiene sempre in considerazione i piani b Cancellieri e Pedro. Oltretutto per il futuro, a sorpresa, prende quota in quel ruolo anche l’idea Luka Romero.

 

Non vuole perdere questo talento a zero, Lotito, arrivato ieri alle 19.15 a Formello per un brindisi (con Rao, Fabiani, la comunicazione e il marketing) per la sua elezione al Senato. Il patron commosso, ha rinviato un altro cin cin e il discorso con Sarri, Tare e la squadra a domani pomeriggio nella pancia dell’Olimpico. Il tecnico vuole regalargli il successo, ma chiede sempre un terzino sinistro a gennaio: è in ballo Parisi dell’Empoli, c’è Valeri in risalita, anche se su quest’ultimo andrebbe fatto poi un intenso lavoro difensivo nel passaggio da esterno alla linea a quattro, stile Lazzari. Cataldi aveva preso una botta giovedì pomeriggio, ha già recuperato. Luis Alberto vuole riprendersi una maglia dal primo minuto. Sarri terrà conto anche del tour de force di 12 gare in 43 giorni, fra campionato e Coppa. La Lazio ne giocherà all’Olimpico sette, più della metà. E allora bisogna sfruttare il calore e la spinta fra le proprie mura, quest’anno, su 4 sfide casalinghe, i biancocelesti ne hanno vinte 3 e persa appena una contro il Napoli capolista. In generale, nell’anno solare 2022, a prescindere dall’affluenza sugli spalti, in 17 match sono arrivate appena 3 sconfitte di cui quelle con Milan e Napoli, praticamente a fine gara. Poi 9 successi e 5 pareggi, inserendo nel computo Europa League e Coppa Italia.

Il Messaggero

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW