Connect with us

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero | Luis Alberto, l’addio diventa un caso

Published

on

 


E’ già ora di smaltire il panettone. Ripresa fissata per domani pomeriggio a Formello, quando Inzaghi tornerà dalle Dolomiti. Niente Capodanno con Lotito a Cortina, Simoncino sabato mattina brinderà con i suoi calciatori nel centro sportivo, prima di dare un’altra giornata di riposo. Poi si tufferà a capofitto sul Crotone e sull’emergenza fasce: out Felipe, Lulic ( entrambi squalificati) e Keita (Coppa d’Africa). Nell’ultima giornata del girone d’andata si tornerà alle origini, all’esordio in campionato: Kishna e Lombardi titolari. Anche perchè potrebbero essere gli ultimi reduci: “Il 5 di gennaio Luis Alberto starà al Riazor (lo stadio del Deportivo, ndr)”, giura Radio Coruna. Il diesse Richard Barral spiega però ad As: “Abbiamo provato a prenderlo in estate, ma aveva una valutazione troppo alta. Ci piace: è polivalente, però al momento non stiamo trattando”. Il problema sarebbe legato alla formula, la Lazio sarebbe contraria al prestito. Eppure potrebbe essere l’unico modo per rivalutare un giocatore impiegato da Inzaghi appena 27 minuti in 4 mesi.

ASSENZA ALLA RIPRESA “Resta a Roma”, assicura l’agente Torres. Ma Luis Alberto nemmeno vuole tornarci: domani pomeriggio (ore 19) infatti, mentre la Lazio si allenerà, lui parteciperà all’amichevole di beneficenza “Champions for Life”. Forse anche per mettersi in mostra di fronte alle altre pretendenti spagnole. Il connazionale Patric, uno dei migliori nell’ultima uscita a San Siro del 2016, non ci pensa proprio a un futuro lontano: “Sono felice alla Lazio e a 23 anni penso solo a migliorarmi. Anche se abbiamo perso l’ultima gara, le sensazioni sono positive. Non dobbiamo rilassarci per nessun motivo, la squadra ha fatto 34 punti e deve continuare su questo trend”. Sotto solo a Petkovic (39) dal 2004 alla fine del girone d’andata, Inzaghi ora fissa la cabala post natalizia: nell’era Lotito sono 7 le vittorie in 12 impegni, 2 le sconfitte e 3 i pareggi.

Il Messaggero – Alberto Abbate

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

TMW | Lazio, domani a Graz per una finale anticipata: obiettivo cancellare Midtjylland

Published

on

 


È la terza giornata del girone ma è già una finale. Del resto non può essere altrimenti se alla partita precedente hai perso 5-1. Così Martusciello, il vice di Sarri, ha presentato Sturm Graz-Lazio di domani alle 18.45: “Rappresenta il passaggio del turno. È una partita da ultima spiaggia, c’è da vincere e convincere. Bisogna continuare cosi e evitare quei down dell’ultima prestazione europea”. Nel gruppo F sono tutte a pari punti, 3: insomma, è veramente ti decisivo il match di giovedì.

Fraioli

Il problema di Midtjylland – Non che ci volesse una laurea a Coverciano per capirlo, ma a Formello sono tutti d’accordo che la causa della disfatta in casa del Midtjylland non siano le rotazioni nella formazione iniziale, con 5 cambi rispetto alla squadra schierata quattro giorni prima col Verona. Gila per Casale, Hysaj per Lazzari, Luis Alberto per Basic, Cataldi per Marcos Antonio e Pedro per Zaccagni. Quasi mezza squadra, sì, ma giocatori di primo livello, considerati titolari, superiori per valore assoluto agli avversari danesi. Il problema quindi, più che nei nomi, è stato nell’atteggiamento con cui la Lazio è scesa in campo: poco umile, spocchiosa, sicura di essere bella e vincente. Il famoso germe di Sarri.

Fraioli

Sì alle rotazioni – Contro la Cremonese e lo Spezia il gruppo ha risposto alla grande, ha reagito ma non basta per rimettere la nave in porto sicuro: c’è lo scoglio di Graz da superare per tornare in acque tranquille. Sull’aspetto mentale lavorerà Sarri, deciso a continuare nell’alternare alcuni giocatori (Vecino, Marcos Antonio, Gila si candidano), perché il tour de force non risparmia nessuno e lunedì c’è lo scontro diretto di Firenze. TuttoMercatoWeb/Riccardo Caponetti

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW