Connect with us

Per Lei Combattiamo

GLI ACQUISTI DI GENNAIO – Aspetti Honda, arriva (per fortuna) Candreva: la promessa mantenuta e poi disattesa di Antonio alla Lazio

jacoposimonelli@yahoo.it'

Published

on

 


La sessione invernale del calciomercato si avvicina. Nell’era Lotito, gennaio è stato spesso segnato dagli arrivi di alcuni flop. Ma, fortunatamente, ci sono 5 eccezioni.
Fine gennaio 2012, tutto l’ambiente biancoceleste aspetta Keisuke Honda. Una trattativa infinita, come ormai siamo abituati quando c’è di mezzo la Lazio. Il giapponese è la star indiscussa del CSKA Mosca, è il nome internazionale in grado di far sognare i tifosi. Sembra fatta e invece no. L’affare salta in extremis, Reja resta senza trequartista. Anzi no, dal Cesena ultimo in classifica arriva all’ultimo secondo Candreva. Forse sarebbe stato meglio se non fosse arrivato nessuno per i tifosi. “Tanto rumore per Candreva”, titola il Corriere dello Sport. Antonio vive infatti un momento difficile, dalla Juventus in poi tutto gli è andato male. Eppure c’è di peggio, come la sua presunta fede romanista. Il debutto arriva contro il Milan, pochi minuti, tanti fischi. Poco male, il classe ’87 non si abbatte.

“Trasformerò i fischi in applausi”, la sua promessa. Parola mantenuta dopo 4 anni e mezzo. Dal famoso gol al Napoli, Candreva diventa l’idolo indiscusso a suon di sgroppate sulla fascia, gol e assist. Poi arriva la rete contro la Roma su punizione, il passato ormai è dimenticato, l’esterno fa parte della famiglia. Ah, nel frattempo Honda è emarginato al Milan. “Voglio diventare una bandiera”, dice il classe ’87 dopo il rinnovo fino al 2019. Tutto bene quel che finisce bene dunque? No. La storia della fascia di capitano negata non gli va giù. Pioli preferisce Biglia e Candreva ci rimane male. Resta quasi controvoglia, le basi dell’addio si creano poi con l’eliminazione dalla Champions e il deludente campionato. Stavolta Antonio non mantiene la promessa. Il resto è infatti storia recente: in estate lascia la Lazio per l’Inter, dove dopo un difficile inizio diventa uno dei punti cardine della squadra, proprio insieme a quel Pioli amato prima e odiato poi. E con i tifosi della Lazio torna alle origini: trasforma gli applausi in fischi. Detto questo però, indipendentemente dalla propria posizione, ben vengano nuovi Candreva nel mercato di gennaio. A meno che non preferiate Pereirinha, Saha ed Helder Postiga…

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

CdS | Fisco e diritti, le mosse di Lotito

Published

on

 


Alla commissione bilancio del Senato, il presidente Lotito riesce a far passare due emendamenti al testo di conversione in legge del Decreto “Aiuti quater”, che andrà approvato entro il 17 gennaio: il primo prevede la possibilità di diluire tasse, iva e contributi in 60 rate mensili (in modo tale che il pallone possa restituire i 500 milioni al Fisco in 5 anni, senza interessi e sanzioni); il secondo porterebbe da tre a cinque anni la durata dei contratti per i diritti tv e prorogherebbe di due anni quelli attualmente in vigore sul territorio nazionale.

fraioli

Come riportato dal Corriere dello Sport

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW