Connect with us

Per Lei Combattiamo

CONFERENZA INZAGHI – “Domani sarà una sfida insidiosa. Keita? Lo aspettiamo al rientro dalla Coppa d’Africa”

enrico.delellis@libero.it'

Published

on

 


Il 2017 biancoceleste si aprirà contro il Crotone, allo stadio Olimpico. Molte sono le defezioni per mister Inzaghi, soprattutto nel reparto avanzato causa le assenze di Keita (partito con il Senegal per la coppa d’Africa) e Felipe Anderson (squalificato). Domani contro i calabresi potrebbe esserci l’esordio dal primo di Luis Alberto, oggetto misterioso al momento.

Con la ripresa hai più timori o più certezze?

“Sicuramente le partite dopo la sosta sono sempre un terno a lotto. La stiamo preparando bene. Il Crotone è in un buon periodo di forma, sono qui già da una settimana. Daranno tutto come è giusto che sia per metterci in difficoltà.  La squadra mi sta seguendo”

L’insidia maggiore è la Lazio?

“Abbiamo massimo rispetto del Crotone, ma siamo noi che abbiamo tutto da perdere. Loro su campi importanti hanno fatto sempre bene come con il Milan, perciò mi aspetto una gara tosta”.

Il mercato di gennaio è sempre scomodo per voi allenatori. Hai chiesto qualcosa?

“Posso dire che con la società parlo sempre. Il mercato è fatto di tempi, qualcuno dovrà uscire per poi far entrare un nuovo innesto. Sto cercando di reuperare Djordjevic per la partita di domani, non mi interessano le chiacchiere. Qualcosa faremo, ma la mia attenzione è rivolta alla partita di domani”.

Luis Alberto possibile debutto?

“Ho visto bene tutti i ragazzi davanti. Kishna, Lombardi si stanno allenando bene. Luis arriva da un altro campionato, non è stato facile inserirsi da subito. Domani avrà una grandissima occasione per lui. Oggi deciderò”

 Potrebbe esserci spazio anche per Alessandro Rossi?

“Valuteremo oggi se riuscirò a recuperare Filip, che non si è allenato per una settimana. il ragazzo si sta allenado bene, vedremo domani”.

Che tipo di giocatore vorresti dal mercato?

“Per fare qualcosa, qualcuno deve uscire ripeto. Sono soddisfatto del 2016, il 2017 deve essere l’anno della consacrazione”.

Lunedì sarà il compleanno della Lazio. Eri presente al centanario, che emozioni provi?

“Sono orgoglioso di essere a capo di questo gruppo, dobbiamo continuare a lavorare a testa bassa. Il nostro obiettivo è restare in alto il più possibile. Le sfide dopo la sosta ripeto sono sempre un rischio”.

La tua idea su Keita?

“E’ un giocatore che sta facendo molto bene. Può crescere ancora molto. Gli auguro il meglio per la Coppa d’Africa. Lo aspettiamo al ritorno”.

Gennaio mese fondamentale?

“E’ un mese importantissimo ci saranno tanti impegni tra campionato e Coppa Italia. I ragazzi stanno bene fisicamente e con questo freddo non è semplice allenarsi”.

Quanto peserà l’assenza di Keita?

“Tantissimo, lui è fondamentale per il nostro modo di giocare. Non siamo i soli ad avere questo problema. Mi aspetto tanto dai miei giocatori”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

L’Italia batte l’Ungheria e si qualifica alle Finals di Nations League

Published

on

 


A Budapest gli Azzurri vincono contro la squadra allenata da Rossi e si aggiudica la qualificazione alle Finals di Nations League. L’Italia sblocca la partita nel primo tempo con Raspadori che sfrutta un errore della difesa ungherese. Nella ripresa Dimarco realizza la rete del 2-0 contro l’Ungheria.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW