Connect with us

Per Lei Combattiamo

Signori rettifica: “Sarei un pazzo a dire che tifo Atalanta piuttosto che Lazio”

Published

on

 


AGGIORNAMENTO ORE 14:00. Giuseppe Signori ha smentito ai microfoni di Radiosei quanto riportato stamattina da L’eco di Bergamo: “Sono sempre stato odiato dai bergamaschi pur essendo nato qui. Vi invito a leggere l’articolo in questione, poi ditemi se è vero o meno che abbia detto che tifo Atalanta. Lascio a voi trarre le conclusioni. Le tre squadre che mi sono rimaste nel cuore, sono Foggia, Lazio e Bologna. C’è scritto anche questo, però fa più notizia dire che tifo Atalanta piuttosto che Lazio. Sarei anche un pazzo a dirlo visto che non è così. Su Lotito ho detto che non ho mai avuto nessun tipo di rapporto, ma questo non significa che ‘odio Lotito’, io non odio nessuno”. Poi, l’ex bomber biancoceleste si sofferma sull’affetto che dopo tanti anni gli dimostrano ancora i tifosi laziali: “La gente mi vuole bene, mi fa piacere essere con Giordano e Chinaglia sul podio tra i giocatori più amati, essere accostato a questi campioni è un grande onore per me. La cosa che mi dispiace è che la gente pensi che io mi sia dimenticato tutto, invece come si ricordano i tifosi si ricorda il sottoscritto, ho amore per la Lazio ed è ricambiato da tutti i tifosi quando vengo a Roma”.
Il bergamasco, nono bomber di sempre della serie A con 188 gol, gioca in anticipo il match di domenica 15 gennaio alle ore 15 allo stadio Olimpico

«Si sfidano le due rivelazioni del campionato, e rispetto a quando io giocavo a Roma e incontravo i nerazzurri, questa volta è uno scontro diretto in piena regola. Io tiferò Atalanta, e non perché non amo la Lazio, bensì il suo presidente: mai una chiamata in questi anni». L’ex attaccante proprio della Lazio (cinque stagioni, tre da capocannoniere della serie A), che ora vive a Bologna dove ha giocato per sei anni, parla con ammirazione della squadra di Gasperini: «Oltre ai punti, l’Atalanta impressiona come li ha ottenuti: cambiano gli interpreti, ma il gioco resta di altissimo livello. A Roma dovrà guardarsi da Anderson».

Grandissimo protagonista del Foggia di Zeman a cavallo degli anni ’80 e ’90, non ha mai giocato nell’Atalanta: «Ma l’ho sempre tifata, anche se ci sono state delle incomprensioni con alcuni tifosi. Ricordo soprattutto Rocca, Scala e Bertuzzo».

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Formello

FORMELLO – Differenziato per Patric. Domani ancora doppia seduta

Published

on

 


Dopo la ripresa andata in scena questa mattina, il gruppo biancoceleste si è ritrovato a Formello nel pomeriggio, per la seconda seduta di giornata. Oltre all’assenza di Marcos Antonio, da segnalare il lavoro differenziato svolto da Patric. Dopo un riscaldamento caratterizzato da attivazione atletica ed esercizi sulla rapidità, è iniziato il lavoro tattico agli ordini i mister Sarri, con due formazioni in campo schierate con il 4-3-3. La seduta è terminata dopo una partita a campo ridotto, in cui si sono affrontati rossi e celesti. La squadra tornerà in campo domani per la seconda doppia seduta consecutiva.

Dopo i test andati in scena in questi giorni, il gruppo biancoceleste è tornato in campo a Formello questa mattina, per la prima delle due sedute di giornata. Oltre a Vecino e Milinkovic-Savic, che quest’oggi scenderanno in campo nell’ultima gara dei rispettivi gironi, l’unico assente è Marcos Antonio, alle prese con un problema influenzale. Dopo una prima fase di attivazione muscolare, il gruppo ha svolto un lavoro atletico, seguito da una lunga fase dedicata alle prove tattiche, in cui la squadra era divisa per reparti. Il gruppo biancoceleste tornerà a lavorare nel pomeriggio.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW