Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA | Manfredini: “Nessuno si aspettava una Lazio così in alto, bravo Inzaghi. Il segreto del Chievo? La società”

francescadamato96@gmail.com'

Published

on

 


Dopo la sconfitta subita allo Juventus Stadium per opera degli uomini di Allegri, la Lazio non può perdere tempo a leccarsi le ferite. Sabato c’è una partita importante per rilanciare le ambizioni europee della squadra di mister Inzaghi, contro un Chievo in crisi di risultati. Nato in Costa D’Avorio, adottato da una famiglia italiana e cresciuto nelle giovanili della Juventus, Christian Manfredini, ex calciatore, che ha vestito sia la maglia biancoceleste che quella gialloblu, è stato intervistato dalla redazione di LazioPress.it in vista dell’anticipo di Sabato, Lazio-Chievo.

Quali sono i ricordi più entusiasmanti che ha vissuto con entrambe le società?

“Il ricordo più bello con la maglia del Chievo è sicuramente l’inaspettata vittoria del campionato in Serie B. Una squadra così piccola che approdava per la prima volta in Serie A. La cosa più grande e più bella. Per quanto riguarda la Lazio è stata la qualificazione in Champions League. Anche quella inaspettata e gradita da tutti.”

Cosa pensa del lavoro fatto da Inzaghi e di questa Lazio che fin’ora, inaspettatamente, ha fatto grandi cose ?

“Simone si è trovato in questa situazione, perché mancava l’allenatore. Lui è stato bravo a cogliere l’attimo, a puntare sui giovani e ad amalgamare la squadra. La Lazio ha già fatto tantissimo e deve mantenere il ritmo. Ha compiuto un ottimo lavoro, e credo che nessuno si aspettasse un risultato del genere. Non credo che i ragazzi mollino. Dove possa arrivare non lo so, ma sicuramente nelle zone europee.”

Il Chievo sta disputando da anni ottimi campionati in Serie A. Secondo lei qual è il segreto di questa società?

“A mio avviso il vero segreto è la società: sono molto bravi ad operare nella maniera più consona. Non a caso dal 2001 fino ad oggi sono retrocessi solo una volta nel 2006/2007. Riesce a trovare le risorse. Sono bravi e organizzati e lo sanno fare da tempo ormai. Complimenti ai gialloblù”.

Pellissier può essere considerato una bandiera del calcio italiano?

“Ormai di bandiere ce ne sono poche. La scelta di restare al Chievo tutti questi anni gli ha precluso anche tante vittorie, perché se fosse andato in qualche altra squadra, avrebbe potuto ottenere qualcosa in più”.

Quali sono i punti di forza della società biancoceleste?

“Il punto di forza della Lazio è la squadra. Poi abbinata a quest’ultima abbiamo dei fattori di importante rilevanza come Keita, che purtroppo ora è impegnato in Coppa D’Africa. C’è Milinkovic-Savic. Credo sia un giocatore ormai esploso, che sta facendo veramente bene. Simone è stato bravo a fare un bel gruppo, hanno mentalità e forza, per raggiungere un ottimo obiettivo”.

Come detto in precedenza Inzaghi ha lavorato molto sui giovani. Con la squalifica di Immobile, Sabato il mister proverà Rossi dal primo minuto?

“Non lo so. Il mister vive la settimana. Se vede che è il momento di Rossi, Simone lo metterà titolare”.

Che partita si aspetta Sabato all’Olimpico?

“La Lazio deve riscattare la sconfitta di domenica. Sarà una partita molto difficile per il Chievo, anche se ha fatto sempre ottime partite a Roma. Però i biancocelesti devono e hanno la voglia di riscattarsi, quindi credo che dal primo minuto attaccheranno”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lucas Leiva: “Il derby di Roma è speciale, spero vinca la Lazio. Immobile? Difficile trovargli un vice”

Published

on

 


Il giorno tanto atteso è arrivato. Oggi è il giorno del Derby. Alle 18:00, nella 13° giornata di Serie A, si affronteranno Roma e Lazio. Una partita che non ha bisogno di presentazioni, che va oltre la classifica ed il percorso fin qui svolto. La redazione di LazioPress.it, in vista della stracittadina, ha intervistato, in esclusiva, l’ex centrocampista della Lazio Lucas Leiva. Queste le sue parole sul derby, sulla squadra di Sarri e su uno dei grandi assenti di quest’oggi: Ciro Immobile.

Sei rimasti nei cuori di tutti i tifosi della Lazio. Cosa ti manca di più della Capitale e della Lazio?

“Io e la mia famiglia abbiamo passato cinque anni fenomenale a Roma. Abbiamo lasciato tanti amici. Mi manca la città ed i miei compagni, però sono contento di esser tornato nella mia squadra del cuore”.

Hai visto una crescita della Lazio in questo avvio di stagione? A quale obiettivo possono ambire i biancocelesti?

“La Lazio è cambiata tanto, con tanti giocatori nuovi, quindi hanno bisogno di tempo. La Lazio è una società che aspetta, quindi devono anche adattarsi all’ambiente. Speriamo che possano fare bene in campionato”.

Quale è il derby che hai nel cuore?

“I derby che ho vinto rimangono sempre nel cuore. Il derby di Roma sicuramente è speciale e spero tanto che la Lazio vinca un’altra volta”.

Nel tuo ruolo, Sarri ha scelto Cataldi.

“Cataldi sta crescendo tanto e sono contento perché è un ragazzo d’oro che lavora tanto e vive per la Lazio. Sarri ha voluto cambiare tanti giocatori, non vedo nessun problema.

Penso che potevo aiutare tanto ancora, però come ho detto, tornare in Brasile per aiutare la mia squadra del cuore, è stata la scelta giusta”.

Si ferma Immobile e la Lazio fa fatica a vincere. È fondamentale avere un suo vice?

“Immobile è un giocatore importante per come gioca la Lazio. E’ normale che fanno fatica a vincere senza di lui. Trovare un vice non è facile, anche perché deve accettare la panchina e sappiamo che Immobile vuole giocare tutte le partite”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW