Connect with us

Extra Lazio

Juventus “all’oscuro legami con ‘ndrangheta”: è quanto emerge dall’inchiesta della procura di Torino

Published

on

 


(ANSA) – TORINO, 26 GEN – “Nessun dipendente o tesserato” della Juventus “è stato indagato in sede penale” nell’ambito dell’indagine su alcune famiglie ritenute appartenenti alla ‘ndrangheta alle quali si contestano oltre a reati contro persone e patrimonio anche il tentativo di infiltrazione in alcune attività del club bianconero. Lo precisa una nota della società che comunica “di aver affidato ai legali la tutela della propria onorabilità e rispettabilità. La Juventus “ha sempre collaborato” alle indagini della Procura di Torino su alcune famiglie ritenute appartenenti alla ‘ndrangheta alle quali si contestano, oltre a reati contro persone e patrimonio, anche il tentativo di infiltrazione in alcune attività del club. Lo precisa una nota della società, ricordando che “nel pieno rispetto delle indagini e degli inquirenti”, ha sempre mantenuto “uno stretto riserbo a tutela del segreto istruttorio”. Per quanto attiene alla giustizia sportiva, la società “ha già dimostrato fattivamente la propria disponibilità a collaborare”.

La dirigenza della Juventus affidò a un presunto boss della ‘ndrangheta pacchetti di biglietti da suddividere agli ultras perché era un personaggio “efficiente”.

Non c’è prova, però, che fosse consapevole dei suoi legami con la criminalità organizzata. A questa conclusione era arrivata la procura di Torino nel quadro dell’inchiesta Alto Piemonte: nessun reato penale, ma possibili illeciti di natura sportiva.
Da qui la trasmissione degli atti agli organi inquirenti della Figc. I pm, nel corso dell’inchiesta, interrogarono Francesco Calvo, ex responsabile del marketing (poi passato al Barcellona) e altri due dirigenti. Nessuno disse di aver preso informazioni sull’interlocutore, che era stato presentato da un ex capo ultras poi indagato in Alto Piemonte.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Extra Lazio

‘Er gol de Turone era bono’, arriva il docufilm alla Festa del cinema di Roma

Published

on

 


Arriva alla Festa del cinema di Roma il documentario ‘Er gol de Turone era bono‘ di Francesco Micciché e Lorenzo Rossi Espagnet sulla rete annullata al giocatore della Roma il 10 maggio del 1981 per un presunto fuorigioco contro la Juventus. La scelta di prendere il film di Micciché è stata un’idea dalla dalla direttrice dell’evento Malanga, che racconta: “Una cosa incredibile che appassiona ancora gli sportivi romani. Come potevo non prenderlo per il mio festival? Sarà un evento sicuramente di grande attrattiva e, ovviamente, lo faremo passare di domenica“.

Come riportato da AGI

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW