Connect with us

Per Lei Combattiamo

Pescara-Lazio, i tifosi scaricano Oddo e Sebastiani: “Arroganti e incapaci”

jacoposimonelli@yahoo.it'

Published

on

 


Clima teso in casa Pescara. La squadra di Oddo è ancora alla ricerca della prima vittoria sul campo. Proverà a centrarla questa sera contro la Fiorentina e domenica contro la Lazio, ma la situazione resta delicata. I tifosi della Curva Nord hanno infatti scaricato l’allenatore e il presidente Sebastiani.

“Qualcuno crede in non so cosa, qualcuno parla ancora di obiettivi, qualcuno vede ancora un po’ di luce alla fine del tunnel ma certe volte bisogna essere realisti, sedersi a pensare e non ci vuole un genio per capire che per l’ennesima volta la nostra serie A tanto sognata quanto sudata è finita prima di iniziare. Era difficile fare peggio di 4 anni fa, Noi ci siamo riusciti, le colpe sappiamo benissimo di chi sono ed è semplice attribuirle, una società incapace di essere tale, giocatori mercenari e inadeguati, un “direttore sportivo” inesistente che conosce due giocatori retrocessi in lega pro con il suo Lanciano, un allenatore arrogante e snervante degno figlioccio del suo “presidente” , se si può chiamare tale, presuntuoso e incapace pure di mettere in discussione un allenatore che in 22 partite non ha mai vinto. Eppure non avevamo preteso né chiesto la salvezza, sappiamo che non siamo inter milan e juve, capito Oddo?? Avevamo semplicemente chiesto di giocarcela, di essere orgogliosi della nostra squadra invece Voi ci avete tolto tutto, ci avete tolto la dignità, l’entusiasmo, la voglia e l’orgoglio… sappiate che non ve lo perdoneremo… vi vantavate di pescaresità e non avete avuto manco le palle di chiedere scusa ad una città che subisce un umiliazione tale !!! Ci avete tolto tutto, forse era il vostro obiettivo ma non potete toglierci la PASSIONE, quella non si compra, quella non si scalfisce, quella l’abbiamo dentro e sarà quella che metteremo stasera nella nostra Curva, anche se non lo meritate nessuno di Voi, ma stasera è diverso, stasera ricorderemo il Nostro Capo Marco Mazza, lui si che merita una grande Curva e tale sarà, con una grande coreografia a lui dedicata!!!

Stasera vi metteremo solo da parte per Lui per il Nostro capo, ma sappiate, che da oggi in poi la nostra presenza sarà solo ed esclusivamente per la nostra città, per i nostri colori, per la nostra maglia… a proposito un consiglio spassionato, la nostra maglia ha più di 80 di storia, basta umiliazioni così, da qui alla fine non indossatela più, fateli andare in campo con quella gialla, perché non lo merita, non vi ha fatto niente di male e soprattutto non sono i giocatori e non siete Voi degni di rappresentarla !!!”

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

TMW | Lazio, Kamenovic e Fares: due esuberi da piazzare per fare posto al giovane terzino

Published

on

 


Vendere per acquistare. In un momento in cui i soldi in Italia non girano nell’intero sistema, con l’indice di liquidità in negativo, la Lazio non ha margini per intervenire sul mercato di gennaio senza prima cedere qualcuno. Ecco perché a centrocampo si farà qualcosa (Ilic) solo se andrà via Luis Alberto (difficile), mentre in attacco non arriverà un vice Immobile: Sarri rimarrà così. In difesa però qualcosa può succedere. Da anni la Lazio ha bisogno di un terzino sinistro, Sarri stesso l’ha ribadito più volte, pubblicamente e privatamente al presidente Lotito.

Ecco che l’assist per muoversi sul mercato la Lazio può riceverlo da Kamenovic e Fares, due esuberi del club, entrambi terzini mancini. Sarri non li vede, difficilmente li utilizzerà (il serbo in un anno e mezzo ha giocato solo 45 minuti) e dunque devono essere venduti per comprare un giovane laterale mancino da addestrare per il futuro: Parisi, Valeri e alcuni nomi stranieri sono sul taccuino del ds Tare. Difficilmente la Lazio potrà monetizzare tanto da Kamenovic, 22 anni, e Fares, 26 anni. Però la loro uscita può liberare soldi dal punto di vista degli ingaggi: il serbo guadagna 500 mila euro annui, l’algerino addirittura 1,2 milioni. Troppi, decisamente. Così anche due possibili prestiti, quindi, possono aprire i cancelli di Formello per un nuovo giocatore. TuttoMercatoWeb\Riccardo Caponetti

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW