Connect with us

Per Lei Combattiamo

TuttoSport | Keita e Gonzalez rovinano la festa in casa Lazio

Published

on

 


Un successo storico, la semifinale conquistata a San Siro contro l’Inter dell’ex Pioli. Neanche il tempo di godersi la scena che già dalla serata di martedì due casi facevano breccia in casa Lazio. Keita e Gonzalez, per estremi opposti. Il senegalese e il Tata, entrambi lontani dai radar di Inzaghi per motivi diversi. Partendo da Keita, non è passato inosservato il suo mancato arrivo a Milano: «Ho convocato tutti – aveva detto Inzaghi -, anche Keita». Detto fatto, Keita martedì sera non c’era. Il club ha abbassato il tiro: ritardo dell’aereo proveniente dal Senegal. Nessuna diserzione, questa la motivazione della società. Quindi si presume nessuna multa, facendo passare il messaggio che nello spogliatoio laziale tutto è possibile (se ti chiami Keita) e che l’arrabbiatura di Inzaghi rischia di essere superflua.

LA GIUSTIFICAZIONE L’ex Barça, quindi, ha fatto il suo dentro direttamente a Roma per mettersi a disposizione del club dopo l’eliminazione dalla Coppa d’Africa. A meno di prese di posizione forti di Inzaghi, sarà in campo già nel match di campionato a Pescara dove domenica la Lazio cerca una vittoria che manca in Serie A da due gare di fila. Non è comunque la prima volta che Keita entra in crisi con l’attuale gestione tecnica. Era già accaduto a inizio campionato quando il senegalese venne accusato da Inzaghi di aver finto l’infortunio per saltare la convocazione e arrivare alla cessione. Lo strappo poi si era ricucito e per ragion di stato anche stavolta dovrebbe essere lo stesso: «Fa la differenza, lo aspettiamo tutti», aveva detto infatti il tecnico a inizio anno. In esubero Un altro caso riguarda Alvaro Gonzalez, in esubero a Formello e che dopo la mancata cessione in questa finestra di mercato è ora deciso a intraprendere le vie legali per liberarsi dal club: chiede la rescissione del contratto alla Fifa. A parlarne è stato ieri il suo legale, Matías Farina, ai microfoni di Sport 890: «A dicembre ha chiesto di essere ceduto, ma la società ha posto delle condizioni complicate. Abbiamo provato a negoziare la rescissione contrattuale in forma bilaterale, però non è stato possibile. Ci hanno complicato e poi bloccato la negoziazione». Si parla di due mancate mensilità, per lui c’è già un’offerta Nacional.

TuttoSport – Simone Di Stefano

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

CalcioMercato

Calciomercato Lazio, Escalante potrebbe lasciare la Cremonese: su di lui un club spagnolo

Published

on

 


Mentre sono in corso i Mondiali di calcio, il campionato di Serie A è fermo. La ripresa è fissata il 4 gennaio 2023, due giorni dopo l’apertura della finestra di calciomercato invernale. In questa sessione, sembra che Gonzalo Escalante, calciatore della Lazio in prestito con diritto di riscatto alla Cremonese, potrebbe lasciare il club di Cremona: come riporta l’esperto di mercato Nicolò Schira infatti, il centrocampista argentino classe ’93, potrebbe salutare la Cremonese. Su di lui ha messo gli occhi un club spagnolo: si tratta del Cadice, squadra che milita ne La Liga spagnola. Il club penultimo in classifica avrebbe mostrato interesse per Gonzalo Escalante. Lunedì 2 gennaio, 33 giorni all’apertura del calciomercato invernale.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW