Connect with us

Per Lei Combattiamo

CONFERENZA INZAGHI – “Attenzione al Pescara: servirà concentrazione e cinismo. Keita? Spero rimanga”

Published

on

 


Dopo la sconfitta con il Chievo nel turno scorso in campionato, la Lazio ha già rialzato la testa conquistando il passaggio del turno in Coppa Italia contro l’Inter. La prossima sfida vedrà i biancocelesti impegnati sul campo di un Pescara ancora alla ricerca della prima vittoria.

Sei contento di incontrare la Roma in Coppa?

“Io speravo solo di passare il nostro turno. E’ una competizione importante e abbiamo fatto una grande partita. Giocheremo contro la Roma nel migliore dei modi ma manca ancora un mese”

Il pericolo maggiore di domani è la Lazio?

“A livello di concentrazione dovremo essere sul pezzo. Affrontiamo una squadra che gioca un buon calcio e ha una classifica bugiarda. Ho chiesto per cui si approcciare nel modo giusto perchè è una partita che nasconde insidie. Oddo è un amico oltre che un allenatore molto bravo”

Hai parlato con Keita?

“E’ tornato bene allenandosi al meglio. Mi è piaciuto il suo atteggiamento e può giocare dall’inizio oppure entrare dopo. Dovrò valutare il recupero degli altri. Sicuramente faremo dei cambi perchè martedì abbiamo speso tanto. La squadra è in salute e vuole riprendere il cammino”

Qual’è la reale ambizione della Lazio?

“Puntiamo in alto. Siamo stati in grado di battere in casa una delle squadre più in forma d’Europa. Abbiamo perso con il Chievo immeritatamente”

Il mancato rinnovo di Keita come lo vivrebbe?

“Keita è un ’95 e ha ampi margini di miglioramento. Io personalmente lo vorrei allenare anche in futuro poi ci sono certe dinamiche. E’ in grado di spostare gli equilibri di una partita”

C’è un reparto dove è più netta la differenza fra titolari e riserve?

“C’erano giocatori che avevano chiesto di andare a giocare e sono stati accontentati. Cataldi, Leitner e Kishna si sono sempre allenati al meglio e non me la sono sentita di mettergli il bastone fra le ruote. Riguardo il mercato in entrata sono soddisfatto perchè abbiamo giocatori in grado di ricoprire più ruoli come Lulic e Crecco”

Come sta De Vrij?

“Gli abbiamo concesso un giorno di riposo dopo l’Inter, oggi si è allenato e domani deciderò se schierarlo”

Cosa pensi del ritorno di Crecco?

“Lo conosco bene e potrà darci una mano in questo campionato”

Ha lanciato tanti giovani, è un bel messaggio per il calcio italiano?

“Io li faccio giocare perchè meritano di farlo. Sono stati con noi fin dal ritiro conquistando la fiducia di tutti. Murgia martedì ha fatto una grande partita”

Si aspettava una prestazione così da Murgia?

“Ero convinto che avrebbe fatto bene. Poteva giocare dall’inizio anche prima ma sa che davanti ha giocatori che stanno facendo bene. Si è fatto sempre trovare pronto dimostrando di meritare questa squadra”

Come sta Milinkovic?

“Sta bene e giocherà sicuramente dall’inizio. Ha riposato martedì e domani partirà titolare”

Vincere con l’Inter cosa significa?

“Teniamo molto alla Coppa Italia e i ragazzi erano tutti contenti. Abbiamo battuto una grande squadra ma dal giorno dopo abbiamo già pensato solo al Pescara”

Cosa cambierai domani per tornare al gol in campionato?

“Servirà tanta concentrazione e l’abilità a sfruttare le occasioni che ci capitano”

Come vedi Rossi?

“E’ un giocatore importante che può crescere ancora tanto. Oggi l’ho dato alla Primavera perchè siamo al completo”

La Lazio è una squadra solida in trasferta, che partita ti aspetti?

“Sarà una trasferta difficile in un ambiente molto caldo. Hanno giocatori bravi nelle ripartenze ma noi siamo la Lazio. Fra i convocati rientrano Tounkara e Crecco”

Tounkara può essere recuperato?

“E’ un ragazzo che partì molto bene, alcuni infortuni lo hanno rallentato. Le esperienze in prestito non sono state fortunate. Si è allenato con noi molto bene e con la chiusura del mercato abbiamo deciso di inserirlo in lista. Poi ovviamente toccherà a lui ritagliarsi uno spazio”

Sta pensando un turno di riposo per Parolo e Lulic?

“Devo valutare attentamente nelle prossime ore. Possono giocare entrambi come rimanere fuori”

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

MONDIALI 2022 | Germania eliminata e Giappone primo nel girone: Spagna seconda

Published

on

 


Succede di tutto nel Gruppo E, che ha visto continui ribaltamenti di fronte decisivi ai fini della classifica finale del girone. Partendo dal match tra Costa Rica e Germania, la vittoria tedesca per 2-4 non basta comunque per la nazionale guidata da Flick: i tedeschi vengono dunque eliminati nella fase a gironi per il secondo Mondiale consecutivo. La Germania era passata in vantaggio grazie al gol di Gnabry, al quale nel secondo tempo la Costa Rica aveva risposto con Teiera e Vargas, che avevano fatto sognare la qualificazione per alcuni minuti con il momentaneo 1-2. Da qui la rimonta tedesca, arrivata con la doppietta di Havertz e dal gol di Fullkrug.

Nel match tra Giappone e Spagna le furie rosse erano passate in vantaggio grazie alla rete di Morata, con il Giappone che però in avvio di secondo tempo ha ribaltato il match con i gol di Doan e Tanaka, arrivati al 48′ e al 51′, decisivi si fini della vittoria giapponese, arrivata per 2-1. Da quel momento la Spagna ha anche rischiato l’eliminazione, complice l’estemporaneo vantaggio del Costa Rica. La classifica finale fa registrare dunque il primo posto del Giappon, che affronterà agli ottavi la Croazia, e il secondo della Spagna, che affronterà invece il Marocco.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW