Connect with us

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero | Soldi, sponsor e stadio: pioggia di milioni sul bilancio. E Parolo porta tutti a cena fuori

Published

on

 


Pioggia di milioni sul bilancio. Il rinnovo con la Macron (sponsor tecnico) sino al 2022 fa respirare la Lazio in vista del prossimo mercato e anche dei prolungamenti contrattuali. Imminente la firma di Biglia: «Non è congelata, è tutto fatto», giura Lotito. Quasi tre milioni a stagione, compresi i bonus, sforato un tetto ingaggi lungo 13 anni. Chissà che, con questi nuovi introiti, il capitano non sia solo un caso “big” isolato, ma l’inizio di un percorso di nuove buste paga al rialzo per trattenere a Formello tutti i campioni. Intanto, grazie allo sponsor tecnico: dopo mesi di trattative, arriva la fumata bianca e l’annuncio a 3,2 milioni a stagione. Raddoppiate quindi le cifre concordate nel 2012 con un quinquennale da 10 milioni sino al 2017. Perché oltre i sedici milioni fissi, ce ne saranno altri quattro certi fra bonus e royalties per un totale di 20. E potranno diventare addirittura venticinque, qualora s’incastrassero nel frattempo diverse opzioni e situazioni.

NUOVO LOOK Il primo passo del prolungamento della partnership saranno il restyling dei Lazio Style 1900 Official Store e l’individuazione di nuovi punti vendita nella città di Roma: «Il nostro ufficio stile continuerà a progettare collezioni di grande sartoria e tecnicamente all’avanguardia, esaltando il prestigio di uno dei club italiani di più grande storia e forte tradizione. Siamo certi che il nuovo accordo saprà regalare, sia a noi che alla Lazio, numerosi successi», promette l’ad Macron, Gianluca Pavanello. Il club biancoceleste nei mesi scorsi aveva strizzato l’occhio anche a New Balance e soprattutto Adidas, ma alla fine il matrimonio con Macron continua: «Perché – spiega Lotito – abbiamo in programma un ulteriore sviluppo della rete commerciale e progetti importanti, che andranno al di là della semplice sponsorizzazione tecnica». Il clamoroso retroscena riguarda la partecipazione dello sponsor in un futuro ed eventuale progetto stadio. Il presidente biancoceleste infatti continua a rimanere in silenzio al riguardo, ma lavora nell’ombra, seguendo passo passo quello che succede dall’altra sponda del Tevere: se la Roma riuscirà nella sua impresa, anche la Lazio passerà al contrattacco.

BARRIERE E CENA Intanto meglio guardare al presente dell’Olimpico, dopo la decisione del Viminale di «superare le attuali barriere». Risponde, Lotito: «Ne prendo atto, è una decisione governativa». Del ministro Minniti, che martedì ha dato il mandato al capo della Polizia, Franco Gabrielli. Proprio lui che, prefetto nel giugno 2015, su segnalazione di Lotito, aveva alzato le barriere. Al posto delle quali ci saranno comunque quasi 200 stewards (a seconda del rischio del match) e centinaia di telecamere a garantire il controllo. Quello che il presidente spera ancora di avere sulla Lega, tramite Berretta: «Non è un mio uomo e sulla candidatura di Veltroni non esprimo giudizi». Scongiura il commissariamento, Tavecchio, in odore di rielezione in Figc il prossimo 6 marzo. Anche qui l’uscente consigliere Lotito tiene gli occhi aperti. Si sa mai venisse messa a rischio la “legge sulla multiproprietà e la parentela” e quindi l’eventuale convivenza in A della Salernitana. Gongola, il presidente, dopo la sestina rifilata a Pescara. Storico il poker centrato da Parolo: per festeggiarlo ecco un’altra cena offerta dal centrocampista a tutta la squadra.

Il Messaggero – Alberto Abbate, Emiliano Bcrnardini 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

CorSera | Lazio, Immobile solo 6 gol ma da gennaio sarà l’arma in più

Published

on

 


Un’arma in più, forse perfino quella principale. Per rientrare, a fine campionato, fra le prime quattro, nella seconda parte della stagione Sarri potrà tornare a sfruttare Immobile. Il capitano della Lazio, dopo 15 giornate di campionato, è fermo a 6gol (in 5 hanno fatto meglio di lui). Mai, da quando è a Roma, aveva segnato così poco. Complici gli infortuni l’attaccante biancoceleste ha giocato solo 11 partite, ma in 2 di queste (Udinese e Monza) ha totalizzato appena 33 minuti. Rispetto ai suoi standard è stato poco presente e, di conseguenza, ha segnato meno. Come media realizzativa però non è affatto la sua peggiore stagione. In questa edizione della serie A Immobile ha segnato un gol ogni 136 minuti giocati. Nelle prime 15 del campionato 2016-17 aveva segnato 9 reti (quindi il 50% in più rispetto al 2022-23), ma, considerando il tempo trascorso in campo, aveva fatto peggio (una rete ogni 145 minuti). In tal senso, sempre considerando le prime 15 partite di serie A, l’annata migliore di Immobile è stata quella 2019- 20, quando era a quota 17 con una media di un centro ogni 70 minuti. Nel campionato in corso non ha potuto dare il contributo che solitamente garantisce, ma da gennaio tornerà finalmente riposato. Non vorrebbe chiudere il campionato con meno di 20 centri (da quando è a Roma gli è capitato solo nel 2018-19, quando si fermò a 15): servirebbero 14 reti nelle restanti 23 giornate. Non impossibile. «Nella classifica marcatori all time della serie A ci sono nomi importanti che hanno fatto la storia del calcio – ha detto a Sport Italia -. Sono scaramantico sui numeri, non li leggo tanto. Mi affido a quello che succede in campo e alla squadra che mi aiuta a scalare queste classifiche. Alla fine vedrò dove sarò arrivato». Il pensiero dunque c’è. E con Sarri che ha rivisto le proprie idee tattiche per permettere alla Lazio di cercare più la profondità esaltando così le caratteristiche di Immobile, Ciro può effettivamente continuare a scalare la classifica marcatori di tutti i tempi. «Non ho mai visto una perso- na avere più passione per il calcio di quella che ha il mister – ha spiegato Immobile -. Ha dedicato, dedica e dedicherà la sua vita al calcio». Un po’ come lui, che la dedica alla ricerca del gol. Per questo da gennaio Immobile può essere un’arma in più per Sarri. CorriereDellaSera/Elmar Bergonzini

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW