Connect with us

Per Lei Combattiamo

La Lazio nelle scuole – Vargic: “Buffon il mio idolo”, Immobile: “La Lazio è la mia famiglia”, Bastos: “Bisogna rispettare sempre l’avversario”

Published

on

 


Come ogni anno torna l’appuntamento con la Lazio nelle scuole. Un vero e proprio “tour biancoceleste” all’interno delle scuole elementari e medie inferiori di Roma e provincia con il coinvolgimento dei rappresentanti della squadra e di Olympia, simbolo della società. Un’iniziativa volta alla promozione della formazione della cultura sportiva, partita stamattina dall’Istituto Gesù-Maria di via Flaminia. A sottoporsi alle domande dei bambini stamattina Immobile, Bastos e Vargic. Iniziano le domande: la prima squadra che tifevate da bambini? Parola a Vargic: “Più che squadra dico tifosi. Buffon in Italia e Pletikosa in Croazia“. Immobile: “Per fare questo sport bisogna fare una vita da professionisti“. Cosa pensate della rivalità con la Roma? Parola sempre al bomber biancoceleste: “E’ una cosa postitiva per la città, è bello lo sfottò ma non bisogna mai superare il limite“. Parola anche a Bastos che si presenta: “Non parlo molto bene italiano, ci penserà Maurizio Manzini a tradurre il mio portoghese. Per fare il giocatore di calcio bisogna avere passione oltre le doti. Questo però non basta. Occorre tanto sacrificio fin da bambini. Molte volte bisogna rinunciare a tanto. Andare lontano da casa, lasciare genitori e la famiglia. Poi serve anche la fortuna, soprattutto nell’incontrare le persone giuste“. Ancora Immobile: “Andavo con piacere a scuola, mia madre ci teneva molto, anche se preferivo giocare a calcio invece di essere interrogato. Ero un compagnone, facevo gruppo. L’avversario più forte? Bonucci“. Anche Bastos e Vargic rispondono alla stessa domanda: il difensore indica: “Higuain“, mentre il portiere “Lacazette“. L’attaccante riprende la parola: “Lo sport in generale è molto importante per la vita di ognuno di noi. La Lazio per me è una famiglia, sento la maglia, i tifosi sono straordinari“. Anche il numero quindici parla di questa tematica: “Lo sport è unione, amicizia e valori”. Il portiere: “Lo sport è un insieme di emozioni. Goia perchè quando fai una buona partita senti questo sentimento. Tristezza per l’esatto contrario“. Quando vincete come vi comportate con l’avversario? Bastos: “Quando si vince è sempre tutto bello, ci si sente importanti e non si pensa agli avversari. La soddisfazione è tanta che non pensi a niente“. Immobile: “Non ho mai reagito ad un fallo, molte volte me la prendo con l’arbitro e gli dico cose poche carine“. Il rispetto per l’avversario? Bastos: “Bisogna sempre rispettare in campo, il giocatore“. Ancora il difensore: “Capita durante il gioco di sbagliare, i tifosi possono protestare. Tutto sta a prendere le critiche come uno stimoloImmobile: “Non è stato difficile ambientarsi qui. Ho trovato un gruppo unito di bravi ragazzi che mi hanno accolto alla grande“. Hai mai pensato di lasciare il calcio? Il difensore: “Ho avuto dei periodi di sconforto, ma non ho mai pensato di lasciare questo gioco, che è la mia vita“. Immobile: “E’ bello essere riconosciuti per strada. Mi emoziona tanto questo fatto. Noi calciatori dobbiamo dare tutto ai tifosi“. Cosa pensi del doping: “Non è rispettoso, non è giusto verso tutti. Lo sport deve essere pulito“.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Juventus, Allegri: “Il rapporto di amicizia con Agnelli non finirà con il termine della sua presidenza”

Published

on

 


 

Il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato della situazione che tanto continua a far discutere in casa bianconera, legata alla scissione del Cda della Società. Il Presidente Agnelli, Pavel Nedved e Arrivabene hanno infatti lasciato il Club bella serata di ieri .

Di seguito le parole di Allegri:

“È sempre molto positivo sentire la vicinanza degli azionisti e quindi ringrazio John Elkann per queste parole. In questi anni di lavoro, passione e vittorie, ho sempre potuto contare sul sostegno di Andrea Agnelli, al quale mi lega un rapporto di amicizia, che non si interromperà con la fine della sua presidenza. Sono figure di riferimento per il mondo bianconero che deve rimanere concentrato sul lavoro quotidiano in campo per ottenere i risultati che tutti vogliamo”. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW