Connect with us

Per Lei Combattiamo

Petagna: “L’Atalanta è più squadra della Lazio. Tolte le prime tre, ce la giochiamo con tutti”

Published

on

 


Andrea Petagna giovane attaccante neroazzurro è uno dei protagonisti della squadra di Gasperini. Il classe ’95 dell’Atalanta non ha più freni, e intervistato oggi per L’Eco di Bergamo, getta la maschera e sfida le avversarie dirette per un posto in Europa. Con i nerazzurri davvero ad un passo dal coronare il sogno di una stagione, il bomber orobico, esploso negli ultimi mesi e protagonista di simpatici siparietti sui social con il Papu Gomez, spiega perché e per come l’Atalanta può mirare al colpo grosso:«Non dobbiamo avere paura, la dobbiamo trasformare in un grande stimolo. Ormai le squadre le conosciamo tutte ed il mercato di gennaio è finito. Io dico che, tolte le prime tre, perché Juventus, Roma e Napoli sono chiaramente le più forti del lotto, noi ce la possiamo giocare con tutte le parole di Petagna – . Lazio e Inter? Loro di sicuro hanno più individualità, ma noi di certo siamo più squadra. Alla fine faremo i conti. Il Milan è più vicino e mercoledì quando Gigi Donnarumma ha fatto quel paratone ho detto agli amici: “Adesso questi la vincono”, ma siamo comunque davanti».

Petagna garantisce che non c’è rischio da parte dell’Atalanta di mollare mentalmente e fisicamente la presa, magari dopo un paio di partite sbagliate. Merito anche di Gian Piero Gasperini, tecnico a cui Petagna rende onore ed omaggio: «Nessuno mi ha mai dedicato tanto tempo quanto lui. Io non so dove sarò tra quindici anni, ma dirò sempre: “Senza Gasperini, in campo sarei il nulla”».

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Serie A, una panchina sempre più vicina al cambio allenatore: ecco di chi si tratta

Published

on

 


La sconfitta casalinga di oggi contro il Monza potrebbe esser stata fatale: Marco Giampaolo è sempre più a rischio esonero, la sua panchina sembra ora destinata a saltare dopo la quarta sconfitta consecutiva in campionato della Sampdoria, quinta nelle ultime sei. Come riporta Gianlucadimarzio.com, la decisione sembra essere praticamente presa e, in caso di addio di Giampaolo, sono due le possibilità che si aprono, entrambi eventuali ritorni: Claudio Ranieri e Roberto D’Aversa, predecessore proprio dell’attuale allenatore della Sampdoria, ancora sotto contratto fino al 2024.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW