Connect with us

CalcioMercato

Tuttosport | Milan, i cinesi portano i soldi per Keita

Published

on

 


IL MILAN VERSO LA SVOLTA SOCIETARIA – II laziale piace molto al futuro ds Mirabelli che avrà 120 – 150 milioni per il mercato. L’obiettivo dei nuovi proprietari cinesi è quello di rinforzare tutti i reparti con l’innesto di un big di caratura internazionale.  Il prossimo mercato estivo del Milan, quello che al 99% verrà condotto dalla coppia Fassone-Mirabelli, sarà di qualità e non di quantità. Se tutto andrà come annunciato, il Milan cinese fra giugno e agosto metterà a disposizione dei suoi dirigenti 120-150 milioni per il mercato, cifra che potrebbe aumentare in caso di determinate cessioni (Niang e Bacca su tutte) e che verrà investita su quattro, cinque giocatori. L’obiettivo è infatti quello di rinforzare tutti i reparti con un big di spessore internazionale (un difensore centrale, un centrocampista e un attaccante da 20-25 gol).

CAPITOLO KEITA – Operazione non facile. C’è da trattare con Lotito che chiede 25 milioni, e guardarsi da Arsenal e Inter, ma è evidente che la rosa che verrà messa a disposizione di Montella – al momento resta invariata la stima nei confronti del tecnico campano da parte della futura proprietà – dovrà essere puntellata anche in alcuni determinati ruoli (terzino sinistro se dovesse essere incerta la permanenza di De Sciglio) e per quello di esterno d’attacco il nome che resta sempre in cima ai pensieri del futuro ds Mirabelli è quello di Keita Baldé della Lazio, avversario nel posticipo di lunedì all’Olimpico. Il prossimo uomo mercato rossonero, infatti, è un estimatore dell’ala senegalese biancoceleste. La segue da anni, fin dal settore giovanile e ha richiesto a più riprese il suo acquisto all’Inter quando era capo osservatore. Mirabelli in questa stagione ha seguito molte volte la Lazio (è stato visto in tribuna nelle partite contro Chievo, Fiorentina e Roma, ma chissà se era presente anche in altre) e ha un rapporto privilegiato con il suo agente, Roberto Calenda (i due sono amici e spesso hanno assistito ad alcuni match fianco a fianco, vedi Roma-Bologna di inizio novembre). La situazione di Keita a Roma è incandescente da mesi, fin dall’agosto scorso, e sul suo addio a fine stagione ci sono ormai pochi dubbi. Non sarà semplice per il Milan strapparlo non tanto alla Lazio – anche se trattare con Lotito non è mai semplice e la valutazione sarà comunque sui 25 milioni -, quanto alla ricca concorrenza che potrebbe esserci sul giocatore. Al di là dell’Inter – anche Ausilio ha un buon feeling con l’agente e segue il ragazzo da tempo, ma al momento il club nerazzurro è su altri profili per il ruolo di esterno d’attacco, vedi Bernardeschi e Berardi -, ci sono diversi club inglesi che sono sulle sue tracce, in particolare l’Arsenal, da sempre attento ai giovani talenti.

TRE IN BILICO – Keita per qualità tecniche, velocità e capacità di giostrare anche in più ruoli dell’attacco, sembra il giocatore ideale per Montella che difficilmente “boccerà” il suo eventuale acquisto quando avrà l’opportunità di fare il primo punto sul mercato che verrà con la nuova dirigenza. Come detto, l’attaccante esterno è un rinforzo che andrà necessariamente trovato: Honda è in scadenza di contratto e saluterà il gruppo; Niang difficilmente tornerà in rosa dopo la rottura col tecnico che ha dato il la a gennaio alla sua cessione in prestito (con diritto di riscatto) al Watford; Deulofeu (Everton) e Ocampos (Olympique Marsiglia via Genoa) sono arrivati in prestito secco e ad oggi è difficile pensare a una loro permanenza, anche se sullo spagnolo, in caso di rendimento eccelso, andranno fatti dei ragionamenti ricordando sempre i diritti che vanta nei suoi confronti il Barcellona. Tuttosport

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Calcio

CdSera | Il Mago è sul mercato, ma al Siviglia continua a non piacere

Published

on

 


Luis Alberto è sul mercato. Lo spagnolo non è soddisfatto dello spazio datogli da Sarri in questa stagione e il suo sogno sarebbe quello di tornare a Siviglia, ma il club andaluso non vuole investire su di lui. La Lazio è pronta a cederlo, tanto che in estate c’è stato anche un contatto con Monchi, che però ha risposto picche davanti ad alcuni dati riguardanti il Mago, come le palle perse, la velocità e i palloni recuperati.

La Lazio, però, ha bisogno di vendere se vuole muoversi sul mercato in entrata ed è difficile farlo solo con i soldi che si potrebbero ricavare dalle cessioni di Fares e Kamenovic. L’offerta convincente per Luis Alberto, però, non c’è. Lotito non vuole scendere sotto i 15 milioni, che però per un giocatore di 30 anni che passa molto tempo in panchina non sono pochi. Allo stesso tempo, aspettare è rischioso perché potrebbe continuare a deprezzarsi.

Corriere della Sera 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW