Connect with us

Per Lei Combattiamo

FOCUS – Un diavolo per Immobile: tabù Milan, ma nel 2014…

marco.cervino4@gmail.com'

Published

on

 


Salto di qualità. La Lazio di Inzaghi lo sa, è ora di battere una big (in campionato). Troppe delusioni, troppa piccola contro le grandi. I numeri sono eloquenti: in sei partite appena un punto, a Napoli, un gol fatto e ben undici subiti. Certo, la vittoria in Coppa Italia a San Siro contro l’Inter ha dato autostima e nuove certezze al gruppo, reduce dalla mazzata casalinga con il Chievo. La ‘passeggiata’ di Pescara ha riportato i biancocelesti al quarto posto, ora però non bisogna rallentare. Dietro corrono, tutte: dall’Inter all’Atalanta, fino al Milan, prossimo avversario lunedì sera all’Olimpico. Champions? Difficile, passo dopo passo la linea da seguire in casa Lazio.

UN DIAVOLO PER IMMOBILE – Tornato in campo (con gol) contro il Pescara, dopo la squalifica nel match con il Chievo, Immobile è pronto a battere il Milan perchè “Serve una vittoria contro una big”, le parole dell’attaccante in settimana. Ciro e i rossoneri, un binomio mai felice: solo una volta (con la maglia del Torino nel 2014) è riuscito a segnare al Milan. La stagione in cui vinse il titolo di capocannoniere… Ma soprattutto perché in sei confronti non ha mai sconfitto i rossoneri, collezionando ben quattro sconfitte ed appena due pareggi. Una vera e propria bestia nera. Una stagione fin qui positiva per l’ex Toro: straordinario in avvio, poi un digiuno durato sette gare e interrotto lo scorso 8 gennaio con il Crotone (l’astinenza sotto porta più lunga della sua carriera). A Pescara ha toccato quota 12 gol, uno in meno rispetto alla stagione 2013-2014 con il Torino a questo punto del campionato. Immobile e il Milan, un tabù da sfatare. Lo chiede Inzaghi, lo chiedono i tifosi, lo vuole Immobile.

 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Serie A, una panchina sempre più vicina al cambio allenatore: ecco di chi si tratta

Published

on

 


La sconfitta casalinga di oggi contro il Monza potrebbe esser stata fatale: Marco Giampaolo è sempre più a rischio esonero, la sua panchina sembra ora destinata a saltare dopo la quarta sconfitta consecutiva in campionato della Sampdoria, quinta nelle ultime sei. Come riporta Gianlucadimarzio.com, la decisione sembra essere praticamente presa e, in caso di addio di Giampaolo, sono due le possibilità che si aprono, entrambi eventuali ritorni: Claudio Ranieri e Roberto D’Aversa, predecessore proprio dell’attuale allenatore della Sampdoria, ancora sotto contratto fino al 2024.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW