Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA | Quadri: “I viaggi con Inzaghi in macchina, l’esordio in Serie A e Milinkovic”

enrico.delellis@libero.it'

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Un semplice messaggio WhatsApp: “Mi chiami tra un quarto d’ora, causa spesa. Con tanto di emotion come risata“. Il telefono squilla dopo il lasso di tempo indicato: “Ti prego dammi del tu“. La normalità e l’umiltà di Alberto Quadri lasciano basiti. In esclusiva la redazione di LazioPress.it l’ha contattato per ripercorrere la sua avventura a Roma, in una ricorrenza importante per l’attuale centrocampista del Macerata (Lega Pro): la partita tra Empoli e Lazio, dove proprio al Castellani ha esordito in Serie A sotto la guida di Delio Rossi.

L’ESORDIO –Ricordo perfettamente quel giorno. Il mister mi comunicò il giorno prima che avrei giocato. La sensazione che provai non è descrivibile. Arrivai molto stanco al campo, non chiusi occhio per tutta la notte. Ero molto provato, sembrava che avessi giocato tre partite tutte insieme“. Scelta da parte dell’emiliano che nessuno si aspettava: “Sono rimasto sorpreso anche io. In quella stagione sono arrivato alla Lazio, nell’affare Cesar-Inter. Mancini voleva il suo pupillo a Milano e Walter Sabatini in cambio prese me e Siqueira. Ero convinto di fare solo il ritiro con la Lazio e poi essere girato in qualche categoria inferiore. Invece il mister mi disse subito di puntare sulle mie caratteristiche tecniche e fisiche. Mi sono allenato sempre al massimo per potermi ritagliare uno spazio in prima squadra. Ad inizio stagione il modulo era il 4-4-2. La partita di Empoli rappresentò la svolta del cambio modulo, con l’inserimento del trequartista, che poi fece le fortune della squadra“. Unica partita in Serie A, condita con un assist a Pandev: “Ricordo perfettamente ogni movimento fatto nella gara. Fu una gioia incredibile. Per la prima volta giocai in un ruolo non mio, dietro le punte, con Mauri mezzala. Al 70′ chiesi il cambio. Avevo crampi ovunque (ride, ndr)“. Dopo la gara disputata, poteva cambiare la carriera di Alberto Quadri, il giorno dopo i quotidiani principali romani e non, avevano premiato la sua gara con voti altissimi. I tifosi incuriositi da quel ragazzo arrivato quasi “per caso”, avrebbero voluto rivederlo in campo nelle partite successive. Invece niente di tutto ciò è successo. Ma niente drammi, per citare un film di Aldo, Giovanni e Giacomo: “Così è la vita” e Alberto lo sa: “Non ho rimpianti della mia avventura alla Lazio, sono molto fatalista nella vita in generale, non solo quando si parla di calcio. Quella rosa poteva contare su tanti giocatori, uno in particolare: Stefano Mauri. Nel corso del tempo ha rivoluzionato il modo di interpretare il ruolo di centrocampista dietro le punte. Ho vissuto sei mesi indimenticabili a Roma. Città bellissima dove ancora oggi mi capita di tornare qualche volta. I ricordi riaffiorano dentro di me ogni volta“. Molti ex giocatori che hanno avuto modo di indossare la maglia biancoceleste hanno sempre avuto una menzione speciale per i tifosi, così anche come l’ex Primavera dell’Inter: “Il tifoso laziale è incredibile. Sono stato dentro una favola: ricordo i loro incitamenti, il loro calore. Non ho provato niente di simile da nessuna parte. Sono rimasto tifoso della Lazio e la seguo parecchio, anche perchè mi lega una bella amicizia con Simone Inzaghi“.

INZAGHI – La macchina del tempo si ferma sull’attuale mister biancoceleste: “Un ragazzo speciale. Quando sono arrivato è stato il primo dentro lo spogliatoio ad accogliermi nel migliore dei modi. Mi ha fatto sentire da subito a casa. Molte sono le volte che mi ha portato nella sua abitazione, dove mi ha spiegato la storia della Lazio, ma soprattutto scherzavamo tantissimo. E’ un giocarellone e vederlo sulla panchina arrabbiarsi qualche volta, mi fa scappare un sorriso ripensando ad alcuni scherzi e al suo modo di essere“. Ma gli aneddoti sull’ex bomber biancocelesti non sono terminati: “Nella famosa partita di Empoli, lui era in tribuna. Essendo di Brescia abbiamo fatto il viaggio di ritorno insieme tanto sarei passato per Piacenza. Nonostante la sua storia con il club e la tribuna, in macchina come sempre scherzò molto. Mi fece anche tantissimi complimenti per la partita disputata. Ancora oggi lo sento per messaggio e qualche volta per telefono con molto piacere“.

LA PARTITA – Il viaggio nel tempo si esaurisce e l’attualità irrompe. Sabato sera gli uomini di Inzaghi non possono più sbagliare, la corsa all’Europa League rischia di complicarsi. Ma niente drammi: “Penso che la Lazio arriverà in Europa League sta giocando un calcio meraviglioso, con il Milan ha tirato per venti volte, forse anche qualcosa di più. Può contare su giocatori straordinari come Milinkovic Savic. Sul serbo Simone ha fatto un lavoro incredibile. Grazie a lui è diventato un centrocampista completo, nonostante sia ancora molto giovane. Scommetto su un futuro molto roseo per l’ex Genk. Poi ci sono i “soliti”: Felipe Anderson, Biglia, Keita e Immobile. Giocatori capaci di vincere grazie alle loro giocate una partita da soli“. Da Empoli 2006 ad Empoli 2017, per certi versi una gara che potrebbe cambiare nuovamente la stagione della Lazio. Alberto Quadri ne è convinto, i tifosi biancocelesti lo sperano.

  

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Esclusiva

ESCLUSIVA | Reina, il ritorno a Roma poi la partenza per la Spagna: ecco quando

Published

on

@LazioPress.it ha un nuovo account Instagram. Torna a seguirlo. CLICCA QUI


 

Reina e la Lazio sono ai saluti: dopo le notizie di ieri, ora arriva la conferma. Il portiere spagnolo lascerà la capitale, rescinderà il contratto con i biancocelesti, valido ancora per un anno, e tornerà in Spagna. Secondo quanto appreso in esclusiva dalla redazione di LazioPress.it, l’estremo difensore classe ‘82 è atteso lunedì a Roma per la firma. Ultime faccende burocratiche quindi, la risoluzione di contratto e poi martedì farà ritorno a casa e con molta probabilità firmerà per il Villarreal mercoledì.

 

Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio. DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS

 


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW