Connect with us

Per Lei Combattiamo

Signori: “Non ho mai smesso di amare il tifoso laziale. Il momento più bello? Il ritorno in Coppa Uefa”

francescadamato96@gmail.com'

Published

on

 


Nel giorno del suo quarantanovesimo compleanno, uno degli idoli biancocelesti dell’epoca moderna, Beppe Signori, è intervenuto nella trasmissione Laziali On Air per ricevere gli auguri di tutti i tifosi e parlare un po’ di Lazio e dei ricordi legati a quegli anni indimenticabili:

“L’età va avanti ma non ho mai smesso di sentire vicini i tifosi laziali, che mi hanno sempre osannato allo stadio e mi sono rimasti accanto con il loro affetto anche dopo che ho smesso di giocare. Non smetterò mai di ringraziare i tifosi della Lazio per tutto l’affetto che mi hanno dimostrato anche dopo che ho smesso di giocare e anche oggi che ho quarantanove anni.”

L’11 giugno del 1995 in migliaia scesero a manifestare per evitare la tua cessione: “Ho vissuto da lontano quel giorno, anche se devo dire che la proposta di trasferimento al Parma non mi fu mai formalizzata, perché la trattativa venne appunto bloccata sul nascere. Il ricordo che mi rimane è quello dell’affetto della gente, allora avevo comunque la certezza della mia volontà di rimanere, non avevo nessuna intenzione di lasciare la Lazio in quel momento e l’avventura è proseguita.”

Quale il tuo giorno più bello vissuto da laziale? “Ce ne sono veramente tanti, però ricordo quando siamo riusciti per la prima volta a tornare in Coppa UEFA, nella stagione 1992/93. Era un obiettivo fondamentale per una squadra che stava crescendo. Dopo il rigore che trasformai contro il Pescara l’obiettivo era vicinissimo e fu una grande emozione, che poi fu vissuta fino in fondo il giorno della festa contro il Napoli.”

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

MONDIALI 2022 | Argentina-Messico, le formazioni ufficiali

Published

on

 


Alle 20.00 inizierà il match tra Argentina e Messico, una gara di importanza capitale per la permanenza di Leo Messi e compagni nella competizione. Dopo la sconfitta con l’Arabia Saudita la nazionale dell’ex biancoceleste Scaloni è infatti obbligata a trovare i tre punti. Queste le scelte ufficiali dei due allenatori:

ARGENTINA (4-3-3): E. Martinez; Montiel, L. Martinez, Otamendi, Acuna; De Paul, Rodriguez, Mac Allister; Messi, Lautaro Martinez, Di Maria.

CT: Scaloni.

MESSICO (5-3-2): Ochoa; Araujo, Montes, Moreno, Gallardo, Alvarez; Herrera, Chavez, Guardado; Vega, Lozano

CT: Martino.

A dirigere il match sarà Daniele Orsato.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW