Connect with us

Per Lei Combattiamo

Calori: “Serie A divertente, i giovani della Lazio stanno crescendo”

Published

on

 


Alessandro Calori, attuale allenatore del Trapani, è intervenuto ai microfoni di Radiosei. Ecco le sue parole:

SERIE A – “Non credo sia un campionato scontato. La Juventus ha sempre qualcosa in più, ma il discorso non è ancora chiuso. In coda invece ci sono tre squadre distaccate, c’è meno margine nella riconquista di punti e non sarà facile. Zeman può dare però entusiasmo al Pescara”. Tante squadre si contendono l’Europa: “La lotta per l’Europa è dura. L’Atalanta sta facendo un campionato straordinario coi giovani del vivaio. Sta sorprendendo tutti, inserendosi tra le grandi. Bisognerà vedere alla lunga, dove emergono i valori. L’entusiasmo e la spensieratezza sono prerogative che non vanno tuttavia trascurate, potrebbe rappresentare un vantaggio enorme. Conti, Kessie, Caldara tra l’altro sono giocatori di spessore oltre che giovani”. Poi sulle guide tecniche: “Gli allenatori incidono. Pioli con la sua esperienza ha dato una svolta all’Inter con un filotto di vittorie e trovando la giusta via in un gruppo di qualità. Gasperini era in discussione, poi ha cambiato marcia coi giovani. Inzaghi, dopo un’estate travagliata, ha gestito bene la situazione”.

GIOIELLI BIANCOCELESTI – “Con un anno di esperienza in più, sono cresciuti vari giocatori. Milinkovic ad esempio è diventato uno dei più forti centrocampisti in circolazione. Anche Keita sta prendendo consapevolezza dei suoi mezzi. Il valore tecnico della Lazio non è inferiore ad altre squadre, tutto è possibile. La difesa? de Vrij ha una marcia in più: è giovane e ha dimostrato la sua personalità nel guidare la difesa di una squadra così importante. Bastos, contro Higuain, mi fece una grandissima impressione nella marcatura a uomo. Poi non si è confermato totalmente, ma ha qualità. Wallace poi ha una struttura importante e Hoedt è un giovane che si sta prendendo il suo spazio. Non è facile essere leader oltre che bravi”. Infine su Felipe Anderson: “Deve trovare consapevolezza. Le qualità le ha, ma a volte bisogna individuare la chiave per far esplodere un giocatore definitivamente. Deve capire cosa fare da grande. Ha un cambio di passo importante, sa segnare e puntare l’uomo. Deve farlo con continuità per fare la differenza. Si è parlato di Manchester United, lo aspettano in tanti ma deve fare presto”. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

CalcioMercato

Calciomercato Lazio, Escalante potrebbe lasciare la Cremonese: su di lui un club spagnolo

Published

on

 


Mentre sono in corso i Mondiali di calcio, il campionato di Serie A è fermo. La ripresa è fissata il 4 gennaio 2023, due giorni dopo l’apertura della finestra di calciomercato invernale. In questa sessione, sembra che Gonzalo Escalante, calciatore della Lazio in prestito con diritto di riscatto alla Cremonese, potrebbe lasciare il club di Cremona: come riporta l’esperto di mercato Nicolò Schira infatti, il centrocampista argentino classe ’93, potrebbe salutare la Cremonese. Su di lui ha messo gli occhi un club spagnolo: si tratta del Cadice, squadra che milita ne La Liga spagnola. Il club penultimo in classifica avrebbe mostrato interesse per Gonzalo Escalante. Lunedì 2 gennaio, 33 giorni all’apertura del calciomercato invernale.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW