Connect with us

Esclusiva

LAZIOPRESS RACCONTA – Bartocci Lazio club New York: “6865 chilometri d’amore. Bisogna vivere con gioia questa fede”

enrico.delellis@libero.it'

Published

on

 


C’è qualcosa nell’aria di New York che rende il sonno inutile“. Fonte di ispirazione per molti scrittori, dal compianto Giorgio Faletti,  per finire a Wilbur Smith. Il Central Park da una parte, Broadway dall’altra. Definita da molti come una delle città più belle al mondo, c’è uno spazio di lazialità: vera, classica e passionale. Giovanni Bartocci insieme ad altri otto “Padri Fondatori“, come ama definirli  hanno creato un club dedicato a Giorgio Chinaglia, molto attivo sui social. LazioPress ha voluto scoprire un pò di più le usanze del modo di vivere la squadra da lontano: “L’idea di fondare qualcosa insieme con altri tifosi laziali che vivono sul posto ci è venuta in mente dopo la partita con il Chievo“. Così esordisce Giovanni: “Il nostro amore per questi colori sono puri e limpidi. Sul nostro logo ci sono scrittoi i chilometri che separano la porta del nostro club, a Piazza della Libertà, dove è nata la Lazio”. Tanti i ricordi nel cassetto: “Le vittorie in Europa, non le scorderò mai, così la Coppa Italia vinta contro il Milan grazie al gol di Alessandro Nesta nel 1998“. Fabrizio De André nel lontano 1968, cantava “Amore che vieni amore che vai”, così come gli idoli che hanno accompagnato la sua crescita: “Con il tempo sono mutati: Sono passato da Ruben Sosa, per finire a Di Canio, anche se il nome del club è dedicato a Giorgio Chinaglia. Grazie ai racconti di mio nonno ho scoperto questo magnifico giocatore“. Proprio la famiglia è stata importante ai fini della scelta calcistica: “Mio nonno materno Luciano insieme a mio zio Pietro, mi portarono allo stadio da piccolissimo e così mi sono innamorato di questi colori“. Non solo i momenti belli presenti, anche quelli brutti hanno fatto parte della sua vita: “Ero piccolo, ma ricordo benissimo lo spareggio a Napoli, con il Taranto. Perdemmo 1 a 0 e piansi per tutto il viaggio di ritorno“. L’aquila è il simbolo degli Stati Uniti: “Ovunque ti giri in questa splendida città vedi questo meraviglioso simbolo, che ci avvicina anche se lontani alla Lazio. Le partite le vediamo in un noto ristorante nel cuore di Manhattan nell’east village“. Non può mancare una battuta sul momento attuale della squadra: “I giocatori insieme al mister stanno facendo vedere grandi cose, le prossime settimane saranno decisivie per la stagione, considerando anche i derby ormai alle porte“. Proprio il capitolo stracittadina merita un paragrafo tutto suo: “Meglio viverlo in città, che a distanza. Sentire certi profumi, e l’umore della piazza è sicuramente la parte principale. Alcuni componenti del club verranno per quello di ritorno di Coppa Italia”. Un appello di cuore per finire Giovanni ha voluto lanciarlo al clima intorno alla squadra: “Bisogna riportare gioia e amore. Non critico chi non va allo stadio, così chi invece entra. La Lazio è amore“.

club ny 2

club NY 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lazio-Verona, l’ex Teodorani: “Divario evidente tra le squadre. Biancocelesti favoriti”

Published

on

 


Domenica sarà LazioHellas Verona. Mentre l’Olimpico si prepara ad attendere la sfida, Carlo Teodorani è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Laziopress per parlare del match che vedrà impegnati in casa i biancocelesti. Queste le parole dell’ex giocatore dell’Hellas Verona, che ha ricoperto il ruolo di difensore nelle stagioni 2001-2005 e 2005-2007.

Come arrivano Lazio e Verona alla sfida di domenica?
Il Verona scenderà in campo con un atteggiamento positivo, ma il divario tra le due squadre è evidente. Sicuramente, tra le due, vedo la Lazio favorita”.

Su cosa dovranno puntare gli uomini di Cioffi per mettere in difficoltà la Lazio?
Il Verona ha una buona fase difensiva, per mettere in difficoltà la Lazio dovrà cercare di puntare sui soliti 3-4 giocatori determinanti, capaci nelle ripartenze”.

Quest’anno l’Hellas ha puntato molto sui giovani. Finora chi ti ha colpito di più della rosa?
È ancora molto presto per dirlo. Il rendimento è stato sempre molto altalenante in queste partite e penso che i giovani abbiano ancora bisogno di tempo. Aver deciso di puntare sui millennials è sicuramente una scelta ponderata, frutto di un progetto a lungo termine”.

Dalla polemica sulla classe arbitrale alle ultime vicende che hanno visto protagonista Ciro Immobile. Un tuo commento.
Purtroppo queste vicende fanno parte del calcio. Immobile è una persona intelligente e in grado di affrontare questi episodi”.

Pronostico Lazio-Hellas Verona?
Penso che sarà una partita con molti gol, visto il calibro degli attaccanti. Azzardo un 3-1”. 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW