Connect with us

Per Lei Combattiamo

CONFERENZA INZAGHI – “La Roma è favorita ma non abbiamo paura. Voglio una squadra cattiva”

Published

on

 


E’ derby. Non serve dire altro per far capire l’importanza di questa partita. La Lazio torna ad affrontare i giallorossi  in Coppa Italia dopo la finale del 26 maggio. Le statistiche sono tutte sponda Roma visto anche l’andamento in campionato ma la squadra di Inzaghi vuole riscattarsi.

Che Lazio vuoi vedere domani?

Sappiamo cosa andremo ad affrontare. Ho tantissimo rispetto per la Roma, per il loro allenatore e per il gioco che mostrano. Domani però sono fiducioso perchè ho un gruppo forte e compatto. Non abbiamo raggiunto la semifinale per caso”.

Ci sarà un atteggiamento diverso rispetto a quello avuto con l’Udinese?

Abbiamo fatto una partita sottotono e penso che prima di un derby può capitare. Contava arrivare alla vittoria anche se magari con meno brillantezza”.

L’imperativo sarà non prendere gol?

“Noi dobbiamo fare la nostra partita sapendo che rispetto alle gare con Genoa e Inter, ci sarà anche una gara di ritorno fra un mese”.

Si aspetta qualcosa di diverso a livello mentale dai suoi giocatori?

“Dovremo fare una partita importante. La Roma è favorita ma ho fiducia in me stesso, nel mio staff e nei miei giocatori. Abbiamo fatto sette mesi eccezionali e quindi vogliamo proseguire così”.

Cosa ti ha insegnato la sfida di campionato?

“Ci ha insegnato che in un derby è decisivo il minimo errore. Abbiamo giocato meglio per sessanta minuti poi abbiamo commesso alcuni errori individuali. E’ alle spalle e abbiamo analizzato le nostre colpe”.

Lo stadio non esaurito ti dispiace?

L’anno scorso con l’Empoli ci stavano diecimila persona mentre al derby di andata ce ne stavano quarantamila. La gente si è riavvicinata soprattutto in trasferta, ricordo specialmente le ultime due a Pescara e Empoli. Eravamo una cosa sola. Vogliamo i tifosi vicini”.

Viste le assenze, è meglio giocare con la difesa a tre?

Vedrò nel pomeriggio. Sicuramente le assenze sono importanti ma abbiamo anche altri giocatori. Lukaku mi ha sempre dato garanzie quando l’ho chiamato in causa. Riguardo la disposizione tattica valuteremo anche in base a come hanno recuperato i ragazzi. Deciderò prima di andare allo stadio”.

Pensi di fare qualcosa di particolare su Nainggolan?

“La Roma ha una grandissima rosa. Ho visto le ultime quattro partite. Sono allenati molto bene ma nessuna paura. Giocheremo il nostro derby a testa alta”.

Cosa ti ha insegnato la mossa di Spalletti che ha spostato più avanti Nainggolan?

Sta facendo cose straordinarie ma hanno anche altri giocatori. Dzeko è capocannoniere della Serie A. Soffermarsi su un solo calciatore è un errore. Siamo pronti a tutto, chiedo solo l’approccio mentale. Una partita del genere non va sbagliata a livello di testa”.

Bastos può essere adattato a terzino?

In una difesa a quattro penso che il più adattabile sia Wallace. Ad Empoli ho preferito mettere il brasiliano. Spostando Basta a sinistra penso che possa essere Wallace il giocatore che può muoversi sulla destra”.

Felipe e Keita spesso si assentano nelle partite che contano, cosa gli chiedi domani?

Sono giocatori giovani ma già straordinari. Se abbiamo cinquanta punti in campionato il merito è anche loro”.

Come sta Marchetti?

“Vediamo oggi. Ieri ha ricominciato a lavorare e le sensazioni sono discrete. Se mi offre le garanzie giuste giocherà”.

Wallace potrebbe essere condizionato dall’errore commesso in campionato?

“Non penso. La giornata dopo con la Sampdoria lo riproposi e fece bene. Sta facendo buone cose, si impegna tanto in settimana. Ultimamente ha giocato meno ma sono soddisfatto di lui”.

Cosa deve fare la Lazio per scardinare la difesa della Roma?

Giocano con tre centrali e due terzini ma al di là di questi cinque è importante l’interpretazione. Si sacrificano tutti indipendentemente dal ruolo. Li rispettiamo ma noi faremo una gara giusta”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Formello

FORMELLO – Fase tattica e lavoro atletico: oltre ai nazionali assenti Basic e Immobile

Published

on

 


Prosegue a Formello la preparazione della Lazio agli ordini di mister Sarri, con i biancocelesti che tra meno di un mese ripartiranno in campionato dalla trasferta di Lecce. Per la seduta odierna di nuovo in gruppo Gila e Zaccagni, che erano tra la lista degli assenti di ieri. Oltre a Milinkovic-Savic e Vecino oggi tra gli assenti c’è ancora Toma Basic, assieme stavolta a Ciro Immobile. Dopo una lunga sessione di torello, è stato il turno della fase tattica, seguita dalla consueta partitella finale, alla quale non ha preso parte Gila. Al termine della seduta il gruppo ha svolto lavoro atletico, al quale Patric, Romagnoli, Marcos Antonio e Gila hanno preso parte con intensità minore.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW