Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA | Maspero: “Lazio in corsa per la Champions. Immobile e Belotti il futuro dell’Italia”

francescadamato96@gmail.com'

Published

on

 


Mi auguro che le due squadre se la giochino a viso aperto per cercare di vincere. Tutte e due hanno rose adeguate e mentalità vincente. Possono far vedere il bello del calcio”. Così esordisce Riccardo Maspero, ex giocatore del Torino, intervistato dalla redazione di LazioPress.it in vista del posticipo di lunedì sera tra Lazio e Torino.

Che campionato si aspettava dal Torino? Crede che abbia ancora qualche possibilità di raggiungere l’Europa?

Conoscendo Sinisa mi aspettavo un Torino aggressivo, che si giocasse tutte le partite a viso aperto. Cosi è stato, poi l’esplosione di Belotti in questo modo ha fatto si che il Torino potesse fare già quest’anno un campionato importante e adesso può giocarsi fino alla fine qualche speranza, anche se davanti ci sono squadre che stanno facendo molto bene. Sarà dura, ma il Torino ha le carte in regola per giocarsi qualche chance”.

Riguardo la Lazio, cosa pensa del lavoro fatto da mister Inzaghi?

“Sono contento per Simone. E’ un ragazzo che ho seguito un paio di anni fa con la primavera, quando commentavo per Sportitalia. Mi piace come si propone, l’atteggiamento e la mentalità che da alla propria squadra. Mi fa piacere vedere che un allenatore giovane, che non ha esperienza, come si dice in giro, abbia fatto bene. Questa è una dimostrazione di come, non è l’esperienza che fa la differenza, ma la mentalità e l’atteggiamento che un mister da, che fa diventare grande una rosa. Simone ce l’ha fatta con la Lazio”.

Si può parlare di una Lazio da Champions League?

“Il terzo posto è un traguardo duro da raggiungere. Il Napoli non ha più l’impegno europeo, per cui sarà concentrato esclusivamente sul campionato. Le tre davanti secondo me hanno qualcosa in più, a livello tecnico e di esperienza. Sono squadre più collaudate. La Lazio deve crescere e se riesce a farlo in tempi rapidi, potrebbe già inserirsi nell’Europa che conta”.

I biancocelesti hanno vinto un derby dopo tanto tempo. Può dargli una carica in più? Quanto sono importanti le prestazioni di Milinkovic-Savic per la squadra?

“Milinkovic-Savic è un grande giocatore. Ha delle qualità incredibili. La sua esplosione ha dato, insieme al collettivo un salto di qualità alla Lazio. Il derby è una partita che da stimoli incredibili. Aver vinto contro la Roma può sicuramente far crescere l’autostima nei giocatori. Bisogna tener premuto il piede sull’acceleratore e non mollare”.

Lunedì vi sarà il confronto tra Belotti e Immobile. Sono loro il futuro della nazionale italiana?

“Belotti e Immobile se continuano ad avere quest’andamento positivo, sicuramente avranno un bel futuro. Abbiamo bisogno di bomber ed ultimamente ce ne sono pochi. Loro due rappresentano due realtà per il calcio italiano molto importanti. Speriamo che ci diano grandi soddisfazioni sia in Nazionale, che nelle loro rispettive squadre”.

Secondo lei, oltre ai due centravanti italiani, saranno protagonisti da una parte Ljajic-Iago Falque e dall’altra Anderson-Keita. 

“Hanno avuto la fortuna di avere due allenatori che sono stati capaci di mettere ogni giocatore al posto giusto, per farli rendere al massimo. Stanno dando il massimo, ma devono ancora migliorare”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lazio-Verona, l’ex Teodorani: “Divario evidente tra le squadre. Biancocelesti favoriti”

Published

on

 


Domenica sarà LazioHellas Verona. Mentre l’Olimpico si prepara ad attendere la sfida, Carlo Teodorani è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Laziopress per parlare del match che vedrà impegnati in casa i biancocelesti. Queste le parole dell’ex giocatore dell’Hellas Verona, che ha ricoperto il ruolo di difensore nelle stagioni 2001-2005 e 2005-2007.

Come arrivano Lazio e Verona alla sfida di domenica?
Il Verona scenderà in campo con un atteggiamento positivo, ma il divario tra le due squadre è evidente. Sicuramente, tra le due, vedo la Lazio favorita”.

Su cosa dovranno puntare gli uomini di Cioffi per mettere in difficoltà la Lazio?
Il Verona ha una buona fase difensiva, per mettere in difficoltà la Lazio dovrà cercare di puntare sui soliti 3-4 giocatori determinanti, capaci nelle ripartenze”.

Quest’anno l’Hellas ha puntato molto sui giovani. Finora chi ti ha colpito di più della rosa?
È ancora molto presto per dirlo. Il rendimento è stato sempre molto altalenante in queste partite e penso che i giovani abbiano ancora bisogno di tempo. Aver deciso di puntare sui millennials è sicuramente una scelta ponderata, frutto di un progetto a lungo termine”.

Dalla polemica sulla classe arbitrale alle ultime vicende che hanno visto protagonista Ciro Immobile. Un tuo commento.
Purtroppo queste vicende fanno parte del calcio. Immobile è una persona intelligente e in grado di affrontare questi episodi”.

Pronostico Lazio-Hellas Verona?
Penso che sarà una partita con molti gol, visto il calibro degli attaccanti. Azzardo un 3-1”. 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW