Connect with us

Per Lei Combattiamo

TuttoSport | Marchegiani: “Devo fare i complimenti a Strakosha. Lunedì la Lazio è favorita”

Published

on

 


Eccolo, Luca Marchegiani, che vediamo in qualità di seguitissimo opinionista Sky. I suoi approfondimenti sono come le sue uscite ai tempi del caldo giocato: era considerato, infatti, tra i più bravi in assoluto. Portiere tecnicamente completo e capace di infondere sicurezza nella difesa. Dal carattere introverso ma deciso, era essenziale nei movimenti, nonché dotato di un notevole senso della posizione e di un’ottima visione di gioco, quasi da regista difensivo. Era, inoltre, un abile para-rigori: ne ha neutralizzati 17 in serie A, cinque dei quali nella stagione 2003/2004. Con Torino (146 presenze, una Coppa Italia vinta e la maledetta finale Uefa dei tre pali contro l’Ajax) e Lazio (243 presenze) le stagioni più significative. Ecco, allora, che Lazio Torino è la sua partita del cuore. Sentiamolo con un botta e risposta aperto a mille spunti.

Marchegiani, cominciamo col il Toro. E dal suo portiere Hart, una delle attrazioni più intriganti del campionato.
«Un grande professionista oltre che un grande portiere, sicuramente uno dei più forti al mondo. Di lui mi hanno colpito molte cose: l’umiltà, per esempio. E poi l’approccio alla nuova realtà. Si è subito adeguato alle nostre abitudini lasciando perdere le sue. E questo è sinonimo di grandissima professionalità».

II suo procuratore proprio ieri ha ribadito che ci sono tantissime squadre pronte e prenderlo. I tifosi granata stravedono per lui, sperano rimanga..
«Sarebbe bello. E sapete perchè? Da quello che ho capito lui stesso sarebbe contento di restare visto che si è perfettamente calato nella parte. Non conosco i risvolti contrattuali ma, ripeto, sarebbe bello rimanesse al Toro. Varrebbe la pena investire su un simile patrimonio».

Lazio-Toro è anche la partita di grandi portieri. Hart da una parte, Strakosha e Marchetti dall’altra. Senza trascurare Padelli che in tempi non sospetti è stato anche nel giro della Nazionale.
«Vero. Hart e Marchetti li conosciamo tutti e non hanno bisogno dei miei complimenti. Che invece vorrei fare a Strakosha, un giovane interessantissimo. Mi piace. Farà strada».

La gente torinista sogna di tornare in Europa. Possibile riuscirci in poco tempo?
«Sì, penso proprio di sì, almeno l’Europa League è alla portata dei granata, già dalla prossima stagione».

Tenendo Belotti sarebbe di sicuro più facile…
«E’ uno dei più forti attaccanti d’Europa, completo, in grado di fare tutto oltre a tanti gol. Ma certo, come si farebbe a rifiutare 100 milioni? Secondo me a fine stagione andrà in un grande club inglese o spagnola. Del resto se non si vende ora c’è poi il rischio di non prendere tutti questi soldi. Nel caldo non si sa mai».

Toro più debole, allora?
«Ma chi l’ha detto? Sapete cosa si può fare con cento milioni? Si possono investire in giocatori in grado di far compiere alla squadra un ulteriore salto di qualità In poche parole si può costruire uno squadrone. L’importante è spenderli bene».

Si, ma I tifosi…
«Se io fossi uno di loro, uno della curva, vorrei rimanesse. Ma, lo ripeto, pensate a quello che si può fare con cento milioni».

Le piace questo Toro?
«Sì, molto, gioca bene e ha giovani interessantissimi che possono rappresentare la base vincente per i prossimi anni. E poi c’è un tecnico fantastico. Sinisa è bravo, sa trasmettere lo spirito giusto, mi piace. Lui e Inzaghi sono eccezionali. Ecco perché Lazio-Torino sarà una partita divertente tra due squadre che amano attaccare».

Chi vincerà?
«La Lazio è favorita. I biancocelesti stanno disputando una grandissima stagione e se continuano così possono puntare anche ad un posto in Champions League. Per l’Europa League ci sono già».

Belotti contro Imnobile, beata gioventù il meglio del calcio italiano.
«Ventura ha a disposizione due attaccanti che possono far gol a tutti. Giovani, bravi, dal grande futuro».

Immobile si è ripreso. Dopo il Toro un calo preoccupante. Alla Lazio è rinato.
«Perché lui deve sentirsi al centro del progetto in una squadra italiana. All’estero, essendo uno dei tanti, non è riuscito ad esprimere il suo potenziale».

Tuttosport – Camillo Forte

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Lazialità su Gold Tv, stasera Federico Marchetti e Cristian Ledesma da Guido De Angelis

Published

on

 


Federico Marchetti sarà l’ospite speciale della puntata di “Lazialità”, in onda lunedì 3 ottobre a partire dalle 21 su Gold Tv (canale 11 del digitale o in streaming sul sito dell’emittente). L’ex portiere biancoceleste sarà presente in studio con Guido De Angelis, conduttore e ideatore del programma, e ripercorrerà con l’ausilio di foto e video gli anni trascorsi in biancoceleste, tra aneddoti mai svelati, retroscena e curiosità, commentando anche l’attualità.
Insieme a Federico Marchetti ci sarà anche Cristian Ledesma, ex capitano della Lazio, e tanti giornalisti e opinionisti vicini al mondo Lazio. Un appuntamento imperdibile per tutti i tifosi laziali e per gli appassionati di calcio e di sport.

radiosei photo Antonio Fraioli

fraioli


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW