Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA | Jeda: “A Cagliari trasferta difficile, ma l’attacco della Lazio è tra i migliori. Keita? Fondamentale”

Published

on

 


Continua la scia positiva della banda di Inzaghi che nel posticipo di lunedì sera all’Olimpico ha liquidato la pratica con i granata segnando ai piemontesi tre reti. Ora però testa a Cagliari, dove domenica i biancocelesti affronteranno una trasferta non priva di insidie. In vista del match contro i sardi è intervenuto in esclusiva per LazioPress.it il brasiliano Jedaias Capucho Neves, noto come Jeda, che ha militato con la maglia rossoblu dal 2008 al 2010. Con 69 reti realizzate è attualmente il secondo miglior marcatore straniero della storia della Serie B.

Lei è stato quasi tre stagioni a Cagliari, che campionato crede stia disputando oggi la sua ex squadra?

“Seguo ancora il Cagliari e secondo me sta facendo una buona stagione, l’unica pecca sono i troppi gol che subisce. Tutto sommato credo che sia una squadra all’altezza di questa categoria e magari con qualche innesto nella rosa, potrebbe ambire ad un posto migliore in classifica e provare a togliersi qualche soddisfazione”.

Domenica il Cagliari attende la Lazio dell’assente Milinkovic-Savic, peserà quest’assenza nella rosa biancoceleste?

“La partita sarà principalmente difficile per il Cagliari, anche se non è una trasferta che i laziali devono prendere alla leggera. Stiamo assistendo a delle prove di un’ottima Lazio e l’abbiamo vista anche contro il Torino, ha incarnato bene quelli che sono i pregi del suo allenatore: la grinta e la determinazione, prima di tutto. L’assenza sicuramente è pesante per i biancocelesti, ma stiamo vedendo delle ottime prestazioni del collettivo; ad oggi credo che la squadra di Inzaghi sia una delle più pericolose del campionato”.

Vista la scia positiva di risultati ottenuta dal gruppo di Inzaghi, si può azzardare la parola “Champions”?

“Parlarne non credo sia affatto esagerato, soprattutto perché in questa parte del campionato conta moltissimo la condizione psico-fisica ed i biancocelesti giocano senza troppe pressioni e possono arrivare ancora più in alto. L’abbiamo visto contro il Torino: hanno giocato con tranquillità, consapevoli dei loro mezzi ed alla fine i 3 punti sono arrivati”.

Quanto è importante Keita per questa squadra?

“Il senegalese secondo me è fondamentale, è veramente un grande giocatore. Ha tecnica da vendere ed è veloce, da evidenziare poi come ultimamente gonfi spesso la rete”.

Da giocatore offensivo, come valuta l’attacco dei biancocelesti?

“Il reparto offensivo della Lazio è uno di quelli che mi piace di più, dopo la Juventus ed il Napoli è il migliore. E’ un attacco che gioca con grande velocità e grande tecnica. I giocatori davanti sono il punto di forza. La squadra gioca tutta bene, ma il reparto avanzato ha sicuramente dato qualcosa in più a questa Lazio”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lazio-Verona, l’ex Teodorani: “Divario evidente tra le squadre. Biancocelesti favoriti”

Published

on

 


Domenica sarà LazioHellas Verona. Mentre l’Olimpico si prepara ad attendere la sfida, Carlo Teodorani è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Laziopress per parlare del match che vedrà impegnati in casa i biancocelesti. Queste le parole dell’ex giocatore dell’Hellas Verona, che ha ricoperto il ruolo di difensore nelle stagioni 2001-2005 e 2005-2007.

Come arrivano Lazio e Verona alla sfida di domenica?
Il Verona scenderà in campo con un atteggiamento positivo, ma il divario tra le due squadre è evidente. Sicuramente, tra le due, vedo la Lazio favorita”.

Su cosa dovranno puntare gli uomini di Cioffi per mettere in difficoltà la Lazio?
Il Verona ha una buona fase difensiva, per mettere in difficoltà la Lazio dovrà cercare di puntare sui soliti 3-4 giocatori determinanti, capaci nelle ripartenze”.

Quest’anno l’Hellas ha puntato molto sui giovani. Finora chi ti ha colpito di più della rosa?
È ancora molto presto per dirlo. Il rendimento è stato sempre molto altalenante in queste partite e penso che i giovani abbiano ancora bisogno di tempo. Aver deciso di puntare sui millennials è sicuramente una scelta ponderata, frutto di un progetto a lungo termine”.

Dalla polemica sulla classe arbitrale alle ultime vicende che hanno visto protagonista Ciro Immobile. Un tuo commento.
Purtroppo queste vicende fanno parte del calcio. Immobile è una persona intelligente e in grado di affrontare questi episodi”.

Pronostico Lazio-Hellas Verona?
Penso che sarà una partita con molti gol, visto il calibro degli attaccanti. Azzardo un 3-1”. 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW