Connect with us

Per Lei Combattiamo

FOCUS – L’importanza di avere una panchina all’altezza

marco.cervino4@gmail.com'

Published

on

 


Premessa: ad agosto nessuno immaginava la Lazio quarta in campionato e in semifinale di Coppa Italia. Detto questo, il pareggio di Cagliari lascia l’amaro in bocca. La squadra di Rastelli ha chiuso ogni spazio agli uomini di Inzaghi, non concedendo mai campo per le accelerazioni di Immobile, Keita e Felipe. Ma quest’oggi abbiamo visto una Lazio (forse) stanca, con una manovra lenta e poco incisiva negli ultimi metri. E’ mancato il guizzo, la giocata. I sardi però non sono rimasti a guardare, creando qualche pericolo nel secondo tempo dalle parti di Strakosha.  Biancocelesti che conservano il quarto posto, con due punti di vantaggio su Inter e Atalanta. Il Napoli allunga a più sei, in attesa della Roma stasera. Ancora tutto in gioco per l’Europa, si riparte dal Sassuolo dopo la sosta per le Nazionali.

PANCHINA CORTA – Cagliari-Atalanta, 4° giornata, tanto era passato dall’ultima gara con la porta inviolata per i sardi (3-0). Ben 24 partite, non certo un dato positivo in ottica Lazio. Inzaghi al Sant’Elia schiera il tridente pesante, in gol tutti e tre in campionato (unica volta in stagione) proprio contro Rastelli e i suoi all’andata. Immobile fuori dal gioco, mai pericoloso. Keita troppo fumoso, Felipe sciupa la chance più grande del match nella ripresa, calciando debolmente in area di rigore. Inzaghi prova a cambiare il corso della gara, mandando in campo prima Djordjevic per Radu, poi Luis Alberto al posto di Keita. Lazio a trazione anteriore, ma paradossalmente si ferma, con il Cagliari che per poco non sfrutta un paio di occasioni con Joao Pedro e Padoin. Djordjevic e Luis Alberto hanno deluso, come spesso da inizio stagione.  Poche presenze per lo spagnolo (5) e mai nei pensieri di Inzaghi. Mistero. Stimato dal mister per l’impegno e la disponibilità, ma il rendimento dell’ex Nantes parla chiaro: 15 gare e appena un gol, in Coppa Italia contro il Genoa. Lo stesso Lombardi non è all’altezza dei titolari, e nelle ultime settimane è uscito un po dai radar. Mentre in difesa e a centrocampo le alternative non mancano, in attacco Inzaghi può fare poco affidamento sulla panchina, utilizzando soprattutto Lulic nel tridente.  Rosa corta, tema ricorrente in casa Lazio da anni. Ora c’è la sosta, poi Sassuolo, derby e Napoli. Tre gare che diranno molto sul proseguo della stagione, ma questa Lazio ha dimostrato di meritare i risultati attuali e di poter guardare al prossimo futuro con ottimismo. Nonostante la mancanza di alternative nel reparto offensivo.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Per Lei Combattiamo

Massimo Maestrelli e la Curva intitolata a papà Tommaso: “Chiamale se vuoi… Emozioni” | FOTO

Published

on

 


Oltre al successo della Lazio contro lo Spezia per 4-0, la giornata di ieri è entrata di diritto nella storia biancoceleste. Prima del match contro i liguri, è stata intitolata ufficialmente la Curva Sud a Tommaso Maestrelli, allenatore della Lazio vincitrice del primo Scudetto. Al taglio del nastro, oltre al Presidente della Lazio Claudio Lotito, era presente anche il figlio di Tommaso, Massimo Maestrelli, che ha ricevuto un targa commemorativa.

Questa mattina, lo stesso Massimo, ha ricordato la giornata di ieri attraverso Instagram. L’immagine pubblicata è accompagnata dal messaggio in ricordo di papà Tommaso: “E chiamale se vuoi… Emozioni, Babbo”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Max (@max_mauri)

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW