Connect with us

Per Lei Combattiamo

ACCADDE OGGI – Il derby dello scudetto in tre minuti. Nedved e il capolavoro di Veron, Roma ko | VIDEO

marco.cervino4@gmail.com'

Published

on

 


Tre minuti per spazzare via i fantasmi e per accorciare sulla Juventus. Gol lampo di Montella, poi Nedved e il capolavoro di Veron ribaltano il derby nel giro di tre minuti. Juve a meno 6, ora lo scontro diretto a Torino. La Lazio risorge e batte la Roma, per lo scudetto è ancora tutto possibile.

25 marzo 2000, esattamente 17 anni fa. Una settimana pre derby a due facce: prima la batosta di Verona in campionato, poi il trionfo in Champions League contro il Chelsea. E’ Mihajlovic a caricare i compagni di squadra motivandoli con un semplice cartello affisso negli spogliatoi di Formello con scritto: “A volte le aquile scendono al livello delle galline, ma una gallina non potrà mai volare in alto come un’aquila”. L’Olimpico è quello delle grandi occasioni, tutto esaurito. La coreografia della Nord mette i brividi, c’è da vendicare il 4-1 dell’andata e riaprire la corsa scudetto. Ancora lui, ormai un incubo: Montella porta dopo appena 3 minuti la Roma in vantaggio, gelando i biancocelesti. La Lazio accusa il colpo, ma è Nedved a ridare entusiasmo al popolo laziale: azione personale del cieco, Lupatelli battuto in uscita. Siamo al 25′, al 28′ sale in cattedra la Brujita: punizione capolavoro di Veron, Lazio in vantaggio. Tutto in tre minuti. Un derby bello e durissimo, le due squadre si affrontano a viso aperto. La Roma prova a riaprire la gara, ma gli uomini di Eriksson non concedono nulla. La Lazio si dimostra superiore, e conquista una vittoria fondamentale con cuore, grinta e qualità. Il derby è della Lazio, il derby dello Scudetto!

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Europa League

Sturm Graz, Siebenhandl: “Dobbiamo dimostrare quello che abbiamo dentro. Immobile? È forte, ma non mi fa paura”

Published

on

 


Alla vigilia della sfida di Europa League tra Sturm Graz e Lazio, il portiere della squadra austriaca Jörg Siebenhandl ha presentato la sfida che andrà in scena alle ore 18:45

Queste le sue parole

“Abbiamo giocato bene in Europa, ora bisogna fare ancora meglio. Il livello di queste partite è molto più alto. Dobbiamo scendere in campo nel modo giusto e dimostrare quello che abbiamo dentro. Abbiamo tante partite davanti, non importa, è quello che ci piace fare. Non mi preoccupo di quello che dovremo fare prossimamente, ogni match va affrontato al massimo per metterci alla prova”.

Immobile? Lo rispetto come giocatore, ma non ho paura. È forte, ha molte qualità, però domani per me non sarà la mia prima partita. Mi preparerò come sempre. Rimarrò concentrato, controllerò la situazione e come si svilupperà il gioco. Potrebbe succedere qualsiasi cosa, voglio farmi trovare pronto. Dobbiamo avere una mentalità aperta domani, è la cosa più importante”. 

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW