Connect with us

Per Lei Combattiamo

Una Lazio “Acerba”, nel giorno di Long John, supera 2-1 in rimonta il Sassuolo e continua a sognare

Published

on

 


La Lazio, nell’anticipo della 30esima giornata di Serie A, ha superato a domicilio il Sassuolo. Al Mapei Stadium i biancocelesti hanno rimontato i padroni di casa e si sono imposti 2-1 grazie alla rete di Immobile e l’autogol della coppia acerbi-Consigli. Una vittoria arrivata dopo una prestazione poco brillante, ma che potrebbe essere fondamentale nella corsa all’Europa League e mantiene vivo il sogno del terzo posto. I biancocelesti non potevano ricordare in modo migliore Giorgio Chinaglia, eterna bandiera laziale scomparsa esattamente cinque anni fa. La prima squadra della Capitale arriva alla stracittadina di martedì con un’ottima vittoria.

 

PRIMO TEMPO – Simone Inzaghi manda in campo de Vrij al centro della difesa e lancia Patric sull’out di destra. A centrocampo il solito Biglia al centro, con Milinkovic e Parolo ai suoi lati e Lulic in avanti con Anderson ed Immobile. Di Francesco lascia in panchina l’ex Matri puntando su Defrel e da fiducia a Lirola e Dell’Orco come terzini. A partire meglio sono i padroni di casa che sfruttano le disattenzioni della Lazio nei disimpegni e si rendono subito pericolosi con Politano. Passano i minuti ma la musica non cambia: i biancocelesti sbagliano e il Sassuolo attacca. Al 26′ dopo l’ennesimo svarione difensivo i capitolini vanno sotto: Berardi viene lanciato in profondità, Radu non lo segue e Strakosha lo atterra. Lo stesso n. 25 neroverdo parte dal dischetto e realizza. Mister Inzaghi urla, si sbraccia, ma la Lazio non reagisce e rischia di prendere la seconda rete con Defrel che si presenta davanti all’estremo difensore albanese, spedendo fuori la sfera. solo negli ultimi minuti gli ospiti riescono a spingersi in avanti e, nell’unica vera sortita offensiva, pareggiano: azione personale di Anderson al 42′, assist per Immobile nell’area piccola, che davanti a Consigli non sbaglia. Le aquile prendono coraggio e nell’ultimo minuto della prima frazione di gioco sfiorano il pareggio ancora con l’ex attaccante di Siviglia e Borussia Dortmund: Ciro tira a porta vuota ma la palla viene prima deviata da Acerbi e poi allontanata sulla linea della porta da Cannavaro.

SECONDO TEMPO – La gara riprende con ritmi più bassi. Le due formazioni non riescono a rendersi pericolose e allora i rispettivi allenatori corrono ai ripari: Inzaghi manda in campo Lukaku e Keita al posto di Radu e Lulic, mentre Di Francesco sostituisce Missiroli con Duncan. La Lazio alza il baricentro e riesce intorno al 70′ ad arrivare dalle parti di Consigli prima con un contropiede architettato da Anderson e Keita, poi con una combinazione Patric-Immobile, ma entrambe le sortite non producono risultati. Negli ultimi minuti scende in campo Lombardi al posto di Anderson. Proprio dai piede dell’ex calciatore della Primavera nasce l’azione del gol del 2-1: il n. 25 biancocelesti arriva sul fondo e crossa forte al centro, Acerbi devia e batte Consigli. Autogol e vantaggio Lazio.  La partita sembra chiusa ma il Sassuolo si riversa in attacco e sfiora la rete del pareggio con Pellegrini che prende una palo clamoroso di testa. L’ultimo squillo di una gara non appassionante ma che consegna alla Lazio tre punti fondamentali.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Il Tempo| Lazio, vicini a quota 35.000 spettatori per domenica. Possibile chance dal 1′ per Cancellieri

edo9923@hotmail.it'

Published

on

 


L’abbraccio della squadra a Luis Alberto che ieri ha spento 30 candeline a Formello: «Festeggio con la mia seconda famiglia» a confermare che il mago è sereno dopo un’estate tormentata. Nel frattempo oggi prevista la risonanza alla coscia di Immobile per capire se ci siano margini per un recupero in extremis, il capitano vorrebbe prendere parte al match di domenica a tutti i costi. Nel frattempo si scalda Cancellieri, Sarri potrebbe optare per l’ex Verona per non rischiare Ciro, anche in vista dei prossimi impegni che la Lazio si troverà ad affrontare in pochi giorni.

Nell’allenamento di ieri Lazzari ancora a parte ma già nella seduta odierna dovrebbe agreggarsi al gruppo. Da verificare anche le condizioni dei nazionali (Marusic, Hysaj, Gila, Vecino e Milinkovic). L’Olimpico si appresta a vivere un’altra grande giornata,  sono già poco meno di 35.000 gli spettatori per la sfida di domenica. Oltre ai 26.193 abbonati, quasi ottomila tifosi hanno comprato il biglietto. Oggi il presidente Lotito, alla prima uscita ufficiale da senatore e Immobile saranno presenti in Vaticano alla presentazione della «Partita della Pace».

Il Tempo

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW