Connect with us

Per Lei Combattiamo

PAGELLE – Milinkovic-Immobile servono il bis. Wallace e Bastos due muri

Published

on

 


Strakosha 5,5 – Incolpevole sulle reti di El Shaarawy e Salah. D’istinto poi salva su Salah che calcia a botta sicura per salvare il pareggio. Regala a Salah la terza respingendo malamente un tiro di Nainggolan. Fa venire i brividi con un paio di uscite a vuoto.

Bastos 7,5 – Dalle sue parti non si passa, ci prova Dzeko un paio di volte nel primo tempo e capisce che non è aria. Toglie il piede su El Shaarawy nella ripresa per non causare un calcio di rigore, bravo ma comunque la Roma trova il secondo pareggio. Si butta su Strootman che provava a trovare il vantaggio. Del trio difensivo è il migliore.

De Vrij 5 – Dzeko lo mette in difficoltà partendogli alle spalle e scivolandogli davanti. Poteva costare caro glià al terzo minuto. Si riscatta poi su Salah lanciato a rete con una scivolata alla Nesta. Riapre i conti della gara quando svirgola una respinta in area per il pareggio di El Shaarawy.

Dal 46′ Hoedt 6,5 – Con lui in campo non ci sono avversari sui palloni aerei. L’olandese ha riversato la rabbia della sostituzione di Sassuolo con un tempo fatto di concentrazione e intelligenza.

Wallace 7 – Accetta il duello con Salah anche quando l’egiziano parte in velocità. Inzaghi gli dà fiducia nella posizione che tanto fece bene nel derby di andata e il brasiliano si ripete.

Basta 6 – Partita ordinata del serbo che impedisce a Emerson Palmieri di spingere e chiudendo anche su El Shaarawy in area di rigore.

Milinkovic 7 – Si avventa sul pallone respinto da Alisson e lo appoggia in rete per il vantaggio. I palloni aerei sono tutti i suoi per far respirare i compagni. Prova anche ad inventare da calcio di punizione ma deve migliorare.

Biglia 7,5 – E’ il leader indiscusso di questa squadra. Lotta contro tuti i giallorossi che provano a passare centralmente e detta i ritmi di gioco con sapienza e tranquillità. Esce stremato e con lo sguardo sconsolato, voleva condurre la Lazio fino alla fine della battaglia.

Dal 71′ Murgia 6,5 – Entra nell’arrembaggio finale giallorosso. L’impatto non è dei migliori sbagliando qualche disimpegno, acquisisce sicurezza col passare dei minuti e il pallone gli scotta meno.

Lulic 6,5 – Gara gagliarda del bosniaco che la finisce praticamente sui gomiti avendo terminato la benzina nelle gambe. Ha rincorso chiunque e gli si può perdonare l’affanno finale.

Lukaku 7,5 – Deve correre su e giù lungo la linea del fallo laterale coprendo le avanzate di Rudiger e sgaloppando in avanti quando la Lazio riparte. Esegue in maniera perfetta per novantacinque minuti.

Felipe Anderson 6,5 – Gravita su tutto il fronte avanzato per ricevere palloni e partire in velocità. Gestisce male alcune ripartenze ma ha il merito di avviare l’azione della rete di Milinkovic. La Lazio è pericolosa quando il brasiliano si accende.

Dal 57′ Keita 5,5 – Rispetto alla gara di andata un passo indietro. La squadra è stanca e lui anzichè aiutare i compagni perde troppi palloni in maniera ingenua senza mai essere pericoloso.

Immobile 8 – E’ un leone in area quando svetta di testa con Manolas e poi è fulmineo nel riprendersi pallone e calciare il pallone che Allison respinge per la rete di Milinkovic. Si divora il raddoppio ad inizio ripresa ma si fa perdonare dopo pochi minuti battendo Alisson in contropiede. Finisce la partita stremato.

All.: Inzaghi 8 – Ha chiesto concentrazione e disciplina, la squadra lo ascolta e arriva il più bel regalo di compleanno. Non sbaglia l’approccio nemmeno nella gara di ritorno. Unico neo il cambio di Felipe troppo presto visto che alcuni giocatori finiscono la gara senza benzina.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

CdS| Immobile punta il rientro con lo Spezia, oggi ulteriori accertamenti

edo9923@hotmail.it'

Published

on

 


A seguito degli accertamenti clinici a cui Ciro Immobile era stato sottoposto ieri mattina, sembrava che l’attaccante della Lazio sarebbe potuto partire per Budapest insieme agli Azzurri, ma non avrebbe preso parte al match. L’edema non era ancora del tutto guarito, ma il 17 biancoceleste voleva comunque stare vicino ai compagni, a dimostranza del suo coinvolgimento e della sua vicinanza alla squadra. All’aeroporto di Milano Malpensa ha però salutato compagni e tecnici, la scelta di farlo rientrare a Roma è stata presa di comune accordo dal prof Ferretti e dai medici della Lazio. Lotito non è intervenuto e non ha influenzato la scelta. Oggi Ciro verrà sottoposto ad ulteriori controlli.

Felipe Anderson sta diventando sempre più concreto, Sarri lo schiera sempre dal 1′, ha giocato tutte le gare della stagione fin qui disputate, cross, dribbling e contrasti, è questo il nuovo 7 della Lazio. Milinkovic dopo il giallo preso nell’ultima partita con la Serbia, è squalificato e salterà la prossima con la Norvegia, farà dunque rientro a Formello e sarà a disposizione del mister per la ripresa. Basic, Zaccagni e Pedro hanno recuperato dai loro infortuni.

Corriere dello Sport

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW