Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA | Montervino: “Per il bene del Napoli spero nell’assenza di Biglia. Gli azzurri meritano la Champions”

francescadamato96@gmail.com'

Published

on

 


“Il mio più bel ricordo a Napoli è sicuramente la promozione in Serie A, quella del 10 giugno 2007, nell’ultima partita a Genova. La Juve prima, noi secondi e con il Genoa che poi si confermò al terzo posto”. Esordisce così l’ex centrocampista napoletano Francesco Montervino, classe 78′, che ha vestito la maglia azzurra per sei stagioni, sino al 2009. In esclusiva per LazioPress.it ha raccontato la sua esperienza calcistica e il suo pensiero riguardo le due squadre che si affronteranno all’Olimpico domenica sera: Lazio e Napoli. Nel corso della sua carriera ha incontrato diverse icone del calcio italiano“Sicuramente come pari ruolo penso che Seedorf sia stato tra i calciatori che hanno fatto sentire veramente la differenza. Giocatore strepitoso, straordinario. Lui, Pirlo, Del Piero, Nedved, sono stati giocatori con il quale mi sono scontrato. Erano miei diretti concorrenti in zone di campo e di difficoltà me ne hanno create tante”.

Il Napoli fuori dalla Tim Cup: scelte sbagliate o solo sfortuna? 

“Indubbiamente sulla partita di ieri c’è poco da dire. Non si poteva pensare di ribaltare il 3-1 dell’andata in maniera facile. La Juventus è la Juventus: difficilmente subisce più di un goal e ieri che ne abbia subiti tre, secondo me, è quasi un miracolo. Ci sono una serie di errori che il Napoli non ha commesso in una singola partita, ma c’è qualche errore in fase di gestione, fatto nella gara di andata. Ovviamente è sempre facile parlare da fuori ma quando si è all’interno prendere delle decisioni è molto complicato. Dare una responsabilità diretta all’allenatore non è cosa giusta. C’è un concorso di colpe: qualche errore fatto dai calciatori, dalla società e dall’allenatore. E’ un peccato perché questo Napoli che esprime un calcio così bello, merita di più e invece alla fine ci ritroveremo anche quest’anno a non vincere nulla”.

Per domenica sono difficili le presenze di Biglia e de Vrij. Quanto potrebbero pesare?

“Il fatto che manchino questi due giocatori, credo che per gli azzurri di Sarri sia un punto di vantaggio. Io per il bene del Napoli mi auguro che Biglia e de Vrij non ci siano. Soprattutto l’argentino che ritengo il centrocampista centrale più forte del campionato italiano. Il fatto che manchi è una cosa che sicuramente va a favore dei napoletani. La Lazio di questo periodo che lotta per il terzo posto ed è in finale di Coppa Italia, credo che abbia un aspetto psicologico più vantaggioso, quindi indubbiamente Simone Inzaghi sarà capace di trovare i giusti sostituti a questi grandi giocatori”.

Un Immobile da record, che ha battuto Rocchi e Pandev

“Per quanto riguarda Immobile c’è poco da commentare. E’ fantastico, meraviglioso. Un giocatore che a me dispiace tantissimo che non abbia firmato con gli azzurri, anche perchè è stato molto vicino alla firma la settimana prima che andasse alla Lazio. Il Napoli si è fatto scappare un grandissimo top player. Un attaccante completo: da area di rigore che però riesce a spaziare bene anche sul tutto il fronte d’attacco”.

Sorprendente anche Milinkovic Savic, te lo aspettavi?

“Per quanto riguarda Sergej, dovete sapere che io sono uno dei suoi più grandi stimatori. Quando lo prese la Lazio, in tempi non sospetti, dissi che era stato il miglior acquisto che aveva fatto la società biancoceleste. Un giocatore di quell’età, con quelle doti tecniche e fisicità, in giro per l’Europa ce ne sono veramente pochi. Per quanto mi riguarda non è una sorpresa, anzi è una conferma a quello che pensavo”.

Il belga Dries Mertens è diventato la punta di diamante e l’idolo dei napoletani

“Il Napoli si è ritrovato in casa un attaccante di razza e con la Juventus lo ha dimostrato: neanche il tempo di entrare ed ha segnato. Ti fa capire quale grado di attenzione e capacità realizzativa ha raggiunto Mertens. Non è una prima punta vera, ma è una prima punta di movimento che fa goal”.

Un pronostico per la fine del campionato?

“La verità? Inzaghi e la squadra lotteranno fino alla fine, però credo che i valori giusti siano che il Napoli arrivi in Champions League e che la Lazio arrivi quarta. Non credo in un cambio di classifica, anzi da buon tifoso napoletano spero che non avvenga”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lazio-Verona, l’ex Teodorani: “Divario evidente tra le squadre. Biancocelesti favoriti”

Published

on

 


Domenica sarà LazioHellas Verona. Mentre l’Olimpico si prepara ad attendere la sfida, Carlo Teodorani è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Laziopress per parlare del match che vedrà impegnati in casa i biancocelesti. Queste le parole dell’ex giocatore dell’Hellas Verona, che ha ricoperto il ruolo di difensore nelle stagioni 2001-2005 e 2005-2007.

Come arrivano Lazio e Verona alla sfida di domenica?
Il Verona scenderà in campo con un atteggiamento positivo, ma il divario tra le due squadre è evidente. Sicuramente, tra le due, vedo la Lazio favorita”.

Su cosa dovranno puntare gli uomini di Cioffi per mettere in difficoltà la Lazio?
Il Verona ha una buona fase difensiva, per mettere in difficoltà la Lazio dovrà cercare di puntare sui soliti 3-4 giocatori determinanti, capaci nelle ripartenze”.

Quest’anno l’Hellas ha puntato molto sui giovani. Finora chi ti ha colpito di più della rosa?
È ancora molto presto per dirlo. Il rendimento è stato sempre molto altalenante in queste partite e penso che i giovani abbiano ancora bisogno di tempo. Aver deciso di puntare sui millennials è sicuramente una scelta ponderata, frutto di un progetto a lungo termine”.

Dalla polemica sulla classe arbitrale alle ultime vicende che hanno visto protagonista Ciro Immobile. Un tuo commento.
Purtroppo queste vicende fanno parte del calcio. Immobile è una persona intelligente e in grado di affrontare questi episodi”.

Pronostico Lazio-Hellas Verona?
Penso che sarà una partita con molti gol, visto il calibro degli attaccanti. Azzardo un 3-1”. 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW