Connect with us

Per Lei Combattiamo

Genoa, Juric: “Sono tornato a casa. Il passato? Non conta, penso solo alla Lazio”

jacoposimonelli@yahoo.it'

Published

on

 


Il Genoa riparte da Ivan Juric. Contro la Lazio infatti, i rossoblu avranno in panchina il loro vecchio allenatore, esonerato dopo il ko di Pescara per far posto a Mandorlini. Ora le cose si sono invertite, con l’ex Crotone tornato a prendere il posto avuto in estate e già con la testa agli uomini di Inzaghi.

“Sono tornato a casa. E’ un momento di difficoltà – riporta Pianeta Genoa – mi sento carico e determinato a migliorare la situazione. Abbiamo bisogno di guardare avanti e uscire da questa situazione. Dobbiamo essere positivi, battagliare e dimostrare che si può fare molto meglio. Penso che se siamo in questa situazione abbiamo tutti commesso errori, bisogna lasciarsi andare, dare tutto e non pensare a niente. Dobbiamo dare il massimo, giocare con il cuore e tirarci fuori da questa situazione. Servono i giocatori e il pubblico, in questo momento di difficoltà bisogna dimostrare di essere genoani davvero. Mi auguro che i tifosi capiscano e ci aiutino in queste settimane. Non c’è niente da pensare quando ti chiama il Genoa, per me è il massimo allenare qui. Al di là di tutto è un onore. Ho fatto tante riflessioni e in questo momento è tempo di guardare al futuro e pensare a fare bene. Penso alle sette partite, penso alla Lazio e il resto non mi interessa. Sono convinto che ritroveremo l’anima del Genoa”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

CdSera | Immobile, c’è ansia: a rischio con lo Spezia

Published

on

 


foto Fraioli

Sale l’ansia per Ciro Immobile, anche se l’allarme rosso anche non sta suonando. Il bomber ieri non è risultato tra la lista dei convocati per la partita contro l’Inghilterra per una contrattura al bicipite femorale della coscia destra. L’infortunio potrebbe metterlo a rischio anche per la gara contro lo Spezia il 2 ottobre, anche se le sensazioni sono positive in quanto l’attaccante della Lazio non ha ancora lasciato il ritiro della Nazionale. Oggi si sottoporrà agli esami strumentali.

Era inevitabile che prima o poi Immobile si fermasse. Ha giocato per ora 775′ tra Campionato e Coppa, più di qualsiasi altro giocatore offensivo in Italia: in più, non c’è spazio per fermarsi e riprendersi. Ciro, però, è fondamentale. Da quando è stato acquistato nel 2016, non è mai successo che i biancocelesti siano riusciti a registrare un bilancio positivo tra vittorie e sconfitte nelle partite che l’attaccante ha saltato. Questo perché, oltre ad essere un giocatore che incide tantissimo, non ha una valida alternativa. In questo modo, non è sostituibile e Ciro continua ad accumulare fatica e a saltare partite.

foto Fraioli

Corriere della Sera 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW