Connect with us

Per Lei Combattiamo

A Coverciano il terzo stage della Nazionale di Ventura: c’è Cataldi

Published

on

 


E’ iniziato a Coverciano il terzo raduno della Nazionale A dedicato ai calciatori emergenti. I 23 Azzurri convocati dal Ct Gian Piero Ventura sono scesi in campo questa mattina per la prima delle due sedute di allenamento in programma oggi.

Sono nove i calciatori alla prima chiamata in Nazionale (Adjapong, Calabria, Dall’Orco, Emerson, Ferrari, Mandragora, Romagna, Favilli e Chiesa), mentre sono tornati a vestire la maglia azzurra Simone Scuffet e Daniele Baselli, convocati dall’ex Ct Cesare Prandelli per due stage nel 2014 e Stephan El Shaarawy, assente dall’Europeo francese.

Il club più rappresentato in questo raduno è il Sassuolo (4 giocatori) e l’età media è di poco superiore ai 22 anni (22,2): il più giovane tra i 23 convocati è Claude Adjapong (18 anni e 11 mesi).

L’elenco dei convocati

Portieri: Alex Meret (Spal), Simone Scuffet (Udinese);

Difensori: Claude Adjapong (Sassuolo), Cristiano Biraghi (Pescara), Davide Calabria (Milan), Federico Ceccherini (Crotone), Cristian Dall’Orco (Sassuolo), Dos Santos Palmieri Emerson (Roma), Gian Marco Ferrari (Crotone), Rolando Mandragora (Juventus), Filippo Romagna (Brescia);

Centrocampisti: Daniele Baselli (Torino), Danilo Cataldi (Genoa), Manuel Locatelli (Milan), Lorenzo Pellegrini (Sassuolo);

Attaccanti: Domenico Berardi (Sassuolo), Federico Chiesa (Fiorentina), Federico Di Francesco (Bologna), Stephan El Shaarawy (Roma), Andrea Favilli (Ascoli), Diego Falcinelli (Crotone), Gianluca Lapadula (Milan), Andrea Petagna (Atalanta).

Staff – Commissario Tecnico: Gian Piero Ventura; Team Manager: Gabriele Oriali; Tecnici federali: Salvatore Sullo, Paolo Vanoli, Giuseppe Zinetti; Preparatore atletico: Alessandro Innocenti; Medici federali: Enrico Castellacci e Carmine Costabile; Massofisioterapisti: Fabrizio Scalzi, Pasquale Raia e Alfonso Casano; Osteopata: Walter Marinelli. Match Analyst: Antonio Gagliardi.

figc.it

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

TMW | Lazio, Milinkovic e il “giorno più importante della carriera”. Ed è tornato prima a Formello

Published

on

 


C’era un tempo, non molto lontano, in cui Milinkovic era profeta a Roma ma non in patria. Titolare inamovibile con la Lazio, idolo dei tifosi, ma alternativa (di lusso) con la Serbia. Adesso invece anche in nazionale si sono accorti che un giocatore così non solo non può stare in panchina, ma deve avere un ruolo centrale nell’ossatura della squadra. Bella scoperta, verrebbe da aggiungere. Così, ormai da un anno abbondante, non esce dal campo quando gioca la sua Serbia e nella prima partita di questa sosta contro la Svezia ha indossato anche la fascia al braccio. Per un calciatore, avere i gradi da capitano in rappresentanza del proprio paese è forse il riconoscimento massimo. “Il giorno più importante della mia carriera”, il commento del centrocampista serbo.

foto Fraioli

Anche la Lazio l’ha elogiato sui propri canali social e l’aspetta nelle prossime ore a Formello. Milinkovic infatti tornerà prima degli altri nazionali (senza considerare Immobile, già a Roma) perché era diffidato e nell’ultima partita ha preso il cartellino giallo contro la Svezia e salterà la gara contro la Norvegia. Una buona notizia per Sarri, che ha bisogno di Milinkovic nel lungo tour de force che aspetta la Lazio prima dei Mondiali. Che il Sergente giocherà con la Serbia. TuttoMercatoWeb\Riccardo Caponetti

fraioli


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW