Connect with us

Per Lei Combattiamo

Luis Alberto: “Vicino al Deportivo a gennaio. Totti una leggenda. Lazio? Stiamo facendo bene e sui tifosi…”

marco.cervino4@gmail.com'

Published

on

 


Arrivato come sostituto di Candreva, ma finito ai margini della Lazio. Luis Alberto non ha convinto Inzaghi, riuscendo a scendere in campo appena 6 volte. Un’esperienza da dimenticare finora per lo spagnolo, intervenuto a Radio Marca della sua stagione e della sfida fra il Barcellona e la Juventus: “All’inizio ho trovato qualche difficoltà, poi ho avuto la fortuna di giocare qualche partita. Ora voglio lottare per il mio posto, vediamo cosa succederà. “Stiamo facendo un buon campionato. In Italia il terzo posto garantisce i preliminari di Champions, il quarto dà l’accesso diretto all’Europa League e il quinto ancheIl Deportivo a gennaio? E’ stato un inverno caldo, c’era un’offerta, poi all’ultimo è saltato tutto. L’esperienza al Deportivo è stata la più felice della mia carriera. La Serie A? Ogni campionato è diverso. Qua è diverso dalla Spagna, noi diamo priorità al gioco col pallone, qua si limitano alla vittoria. Il gioco, ad esclusione di 3 o 4 squadre, viene dopo. E’ un calcio più diretto, diciamo. Il Milan ha un progetto giovane e il suo allenatore sta facendo bene, giocando un grande calcio. La Juve è forte, c’è troppa differenza con le altre squadre. Hanno 24 giocatori potenzialmente titolari. La gara col Barça? I blaugrana non avranno grossi problemi secondo me, vinceranno. I tifosi della Lazio? Ci sono tanti tifosi biancocelesti a Roma, diciamo che sono divisa a metà fra la Lazio e la Roma. Totti? E’ qua da 24 anni, si è meritato tutto il rispetto ed è una leggenda“.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Il Tempo | I conti di Lotito tornano: perdita ridotta

Published

on

 


Stando al bilancio chiuso al 30 giugno 2022, si può notare come la Lazio sia una delle squadre più in salute del campionato italiano e non solo dal punto di vista dei risultati sportivi. I conti sono in rosso, ma il trend è positivo perché in negativo ci sono 17,42 milioni di euro, ma sono 7 in meno rispetto all’anno scorso.

Come sottolinea l’edizione odierna de Il Tempo, i soldi spesi sono stati ben 35,74 milioni, tutti nell’ultima campagna acquisti. Dalle 11 cessioni, invece, sono stati ricavati 14,22 milioni, andando poi a risparmiare 10,88 milioni sugli ingaggi. Anche i giocatori andati in prestito alleggeriscono il carico ingaggi, per la precisione si sono risparmiati 9,46 milioni. Il fatturato, però, si abbassa: da 164,74 dello scorso anno ai 135,25 di ora; ad incidere sono gli introiti derivati dalla Champions League. Le plusvalenze ammontano a 24,8 milioni e i diritti televisivi ne hanno fatti incassare 85,6. Infine, gli abbonamenti hanno portato altri 10,5 milioni di euro.

Foto Fraioli

Proprio ieri si è chiusa l’ultima fase della campagna abbonamenti, portando gli abbonati a 26.193. A Formello, nel frattempo, Sarri continua a lavorare senza gli otto nazionali: arrivano notizie incoraggianti da Patric, ma non da Casale. L’ex difensore del Verona ha accusato un fastidio all’adduttore e oggi dovrebbe sottoporsi ad accertamenti. Ancora assente Lazzari.

foto Fraioli


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW