Connect with us

Per Lei Combattiamo

Milan ceduto ai cinesi, Berlusconi: “Grazie a tutti”, Yonghong Li: “Torneremo grandi”. Nesta: “Grazie di questa storia” | FOTO

Published

on

 


AGGIORNAMENTO 13/4 H19.50 –Grazie per avermi fatto partecipare ad una storia così lunga e gloriosa. #SilvioBerlusconi #AdrianoGalliani @acmilan“: con queste parole sul proprio profilo Instagram anche l’ex capitano biancoceleste Alessandro Nesta ringrazia la presidenza del Milan con la quale ha condiviso dieci anni di vittorie.

Grazie per avermi fatto partecipare ad una storia così lunga e gloriosa… #SilvioBerlusconi #AdrianoGalliani @acmilan

Un post condiviso da Alessandro Nesta (@sandronestaofficial) in data:



AGGIORNAMENTO 13/4 H16.46 –  “Dopo 31 anni certamente c’è emozione. Mi hanno fatto molto piacere le frasi di Berlusconi e mi ha commosso anche il lungo applauso dei colleghi”. Così Adriano Galliani, all’uscita dalla sede della Lega Serie A, ai microfoni dei cronisti presenti.


AGGIORNAMENTO 13/4 H15.48 – Silvio Berlusconi saluta e ricorda così i trent’anni di Presidenza del Milan sul sito ufficiale della società:

“Lascio oggi, dopo più di trent’anni, la titolarità e la carica di Presidente del Milan. Lo faccio con dolore e commozione, ma con la consapevolezza che il calcio moderno, per competere ai massimi livelli europei e mondiali, necessita di investimenti e risorse che una singola famiglia non è più in grado di sostenere. Non potrò mai dimenticare le emozioni che il Milan ha saputo regalarmi e regalare a tutti noi. Non dimenticherò mai tutte le persone grazie alle quali ho avuto il privilegio di presiedere il Club che ha vinto così tanto. Prima di tutto, naturalmente, i grandi tecnici e i grandi campioni che hanno reso possibili queste imprese che rimarranno per sempre nella storia del calcio. Nominarli uno ad uno sarebbe impossibile: a tutti loro un grande abbraccio collettivo. Lo stesso abbraccio che rivolgo a tutti coloro che, con ruoli dirigenziali, tecnici, amministrativi e sanitari hanno fatto del Milan non solo una squadra, ma una società modello nel mondo del calcio. Fra queste persone, il primo da citare è Adriano Galliani, che del nostro Milan è stato l’infaticabile costruttore e motore. Ma soprattutto, il mio grazie dal più profondo del cuore va ai nostri tifosi. Ai milioni di appassionati che hanno riempito gli stadi di tutto il mondo per gridare Forza Milan, ai tanti altri, molti di più ancora, che essendo lontani fisicamente, ci sono stati vicini con simpatia ed entusiasmo. Senza di loro, il nostro Milan vincente non sarebbe esistito e non esisterebbe. Con loro abbiamo vinto tutto quello che si poteva vincere. Ho negli occhi e nel cuore mille momenti nei quali le testimonianze di affetto dei nostri sostenitori sono state straordinarie e commoventi. A loro voglio dire che – se oggi lascio ogni carica operativa e rappresentativa – rimarrò sempre il primo tifoso del Milan, la squadra che mio padre mi insegnò ad amare da bambino, il sogno che abbiamo realizzato insieme. Ai nuovi responsabili rivolgo l’augurio più cordiale e sentito di realizzare traguardi ancora più straordinari di quelli ottenuti da noi.


AGGIORNAMENTO 13/4 H14.44 – Yonghong Li, nuovo patron del Milan, si esprime così ai media cinesi, in particolare a zhibo8.cc: “Ringrazio Berlusconi e Fininvest per la fiducia e i tifosi per la pazienza, da oggi costruiamo il futuro. Passo dopo passo torneremo sul tetto del mondo”, sono le prime ambiziose dichiarazioni dell’imprenditore, oggi rappresentato da David Han Li negli atti finali del closing.


AGGIORNAMENTO 13/4 H14.26 Ecco il comunicato stampa congiunto con cui Fininvest e Rossoneri Sport Investment Lux rendono ufficiale la cessione della società rossonera:

“Fininvest ha oggi finalizzato la cessione alla Rossoneri Sport Investment Lux dell’intera partecipazione, pari al 99,93%, detenuta nell’AC Milan. La finalizzazione odierna dà piena esecuzione al contratto di compravendita firmato dall’amministratore delegato di Fininvest, Danilo Pellegrino, e da David Han Li, rappresentante di Rossoneri Sport Investment Lux, il 5 agosto 2016 e rinnovato il 24 marzo scorso.
Gli estremi dell’accordo sono quelli resi noti a suo tempo e prevedono una valutazione complessiva dell’AC Milan pari a 740 milioni di Euro, comprensivi di una situazione debitoria stimata al 30 giugno 2016, come da intese fra le parti, in circa 220 milioni di Euro. A quanto incassato da Fininvest si aggiungono 90 milioni di Euro a titolo di rimborso dei versamenti in conto capitale eseguiti dalla stessa Fininvest a favore del Milan dal 1° luglio 2016 ad oggi.
Gli acquirenti hanno confermato l’impegno a compiere importanti interventi di ricapitalizzazione e rafforzamento patrimoniale e finanziario di AC Milan.
Nella giornata di domani, venerdì 14 aprile, l’Assemblea dei Soci dell’AC Milan riunita in prima convocazione provvederà, fra l’altro, a deliberare in ordine alla nomina dei nuovi organi sociali della società.
Rossoneri Sport Investment Lux si è avvalsa di Rothschild & Co. come advisor per gli aspetti finanziari e degli Studi Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners e Gattai, Minoli, Agostinelli & Partners per gli aspetti legali. Fininvest è stata assistita da Lazard e dallo studio Chiomenti rispettivamente per gli aspetti finanziari e per quelli legali”.


AGGIORNAMENTO 13/4 H14.05 | Arrivato il bonifico dal Lussemburgo sui conti di Fininvest e closing ormai concluso. Si attende solo il comunicato ufficiale, ma il Milan si può già considerare cinese per una cifra di circa 600 milioni di euro complessivi. Dopo i primi tre anticipi, rispettivamente di 100, 100 e 30 milioni, oggi è arrivata l’ultima tranche di circa 370 milioni di euro. Finisce così, l’era Berlusconi.


Sono in corso a Milano le riunioni per la cessione del Milan dalla Fininvest della famiglia Berlusconi all’investitore cinese Yonghong Li. La riunione, che vede la presenza di numerosi advisor di entrambe le parti, si tiene nello studio legale Gianni Origoni & Partners.

Nel corso della mattinata è atteso l’arrivo dei soldi per completare l’acquisto del club rossonero da parte degli investitori cinesi, a cui seguiranno le firme ufficiali, previste non prima della tarda mattinata. Massiccia in piazza Belgioioso la presenza di stampa e cameraman e di numerosi curiosi.

Il tema, intanto, è stato affrontato anche ieri sera a Premium Champions dove Arrigo Sacchi ha dichiarato: “Ho parlato con Berlusconi e l’ho sentito molto addolorato. E sono addolorato anche io, con Berlusconi e Galliani c’era sempre un contatto”.

“Berlusconi e’ stato un protagonista assoluto del calcio italiano, ha alzato il livello del campionato e del gioco. Lui, da grande persona che e’, voleva vincere e divertire, non solo vincere – ha proseguito Sacchi -. Mi ha anche detto che ha speso tanti soldi per il Milan ma che l’ha fatto con passione: trasmetteva amore, energia e entusiasmo per questa squadra”.

milan closing

Sacchi, come naturale che sia, ha parlato di Rinascimento del calcio italiano grazie a Berlusconi (e al modo di giocare che lui stesso, allenatore del primo Milan del futuro Premier, impose all’attenzione del mondo).

In quel periodo, quando e’ entrato nel calcio, la Nazionale Italiana ha conquistato un terzo e un secondo posto in quattro anni. E poi quel Milan viene considerata la miglior squadra di club di tutti i tempi. Per Berlusconi e Galliani sara’ un dolore grande che poi passera’ col tempo perche’ sono persone intelligenti e sanno che ogni cosa finisce”.

Infine una battuta su Adriano Galliani, in odore di diventare futuro presidente della Lega Calcio. “Mi e’ dispiaciuto molto il trattamento dei tifosi del Milan verso Galliani che invece e’ un grandissimo dirigente, stimato da tutti nel mondo. La riconoscenza e’ frutto dell’intelligenza delle persone e lui e’ stimato da tutti. Non e’ contestato solo dai giovani tifosi, a me fanno i complimenti piu’ i ragazzi che le persone piu’ adulte”. calcioefinanza.it

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Il Tempo| Lazio, vicini a quota 35.000 spettatori per domenica. Possibile chance dal 1′ per Cancellieri

edo9923@hotmail.it'

Published

on

 


L’abbraccio della squadra a Luis Alberto che ieri ha spento 30 candeline a Formello: «Festeggio con la mia seconda famiglia» a confermare che il mago è sereno dopo un’estate tormentata. Nel frattempo oggi prevista la risonanza alla coscia di Immobile per capire se ci siano margini per un recupero in extremis, il capitano vorrebbe prendere parte al match di domenica a tutti i costi. Nel frattempo si scalda Cancellieri, Sarri potrebbe optare per l’ex Verona per non rischiare Ciro, anche in vista dei prossimi impegni che la Lazio si troverà ad affrontare in pochi giorni.

Nell’allenamento di ieri Lazzari ancora a parte ma già nella seduta odierna dovrebbe agreggarsi al gruppo. Da verificare anche le condizioni dei nazionali (Marusic, Hysaj, Gila, Vecino e Milinkovic). L’Olimpico si appresta a vivere un’altra grande giornata,  sono già poco meno di 35.000 gli spettatori per la sfida di domenica. Oltre ai 26.193 abbonati, quasi ottomila tifosi hanno comprato il biglietto. Oggi il presidente Lotito, alla prima uscita ufficiale da senatore e Immobile saranno presenti in Vaticano alla presentazione della «Partita della Pace».

Il Tempo

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW