Connect with us

Per Lei Combattiamo

PAGELLE – Ciao mi chiamo Luis Alberto e sono un calciatore. Hoedt marca a vista, Basta nemmeno quello

Published

on

 


Strakosha 7 – Non può nulla sul colpo di testa di Simeone che lo beffa sul tempo. Reattivo sui tiri di Ntcham e Palladino che blocca con sicurezza. Gli scivola sotto le gambe il colpo di testa di Pandev ma poi nega al macedone la doppietta con colpo di reni prodigioso che salva il risultato.

Basta 5 –  Laxalt lo mette in difficoltà e il serbo si trova spesso fuori posizione per inseguire l’uruguaiano. Lascia troppi spazi liberi alle sue spalle per gli inserimenti dei rossoblù e pesa sulle sue spalle il raddoppio ligure di Pandev non chiudendo sul macedone che è libero di battere Strakosha.

De Vrij 6,5 – Dalle sue parti non si passa. Questa volta però non riesce a dare sicurezza al reparto visto che i giocatori ai suoi lati ne combinano di tutti i colori. L’olandese rimane sempre lucido e prova a tappare i buchi ma non può sdoppiarsi sempre.

Hoedt 5 – La famosa marcatura con lo sguardo: Simeone ringrazia e segna. L’olandese aveva già cominciato male perdendo un paio di palloni in fase di impostazione. Soffre la velocità dei rossoblù ricorrendo troppo spesso a falli che fanno respirare la squadra di Juric. Decisivo in scivolata per chiudere Simeone ed evitare il terzo gol.

Radu 6 – Scivola di continuo nei minuti iniziali ed è costretto al cambio dei scarpini. Gara ordinata del rumeno che impedisce al Genoa di affacciarsi nella sua zona di competenza.

Dal 72′ Lukaku 6 – Entra per dare una spinta sulla corsia mancina e invece è costretto a difendere. Chiude bene un paio di volte su Lazovic, non lo fa una volta che però costa cara visto che arriva il raddoppio della squadra di Juric.

Parolo 6 – Si procura un rigore grosso come un grattacielo con espulsione di Burdisso ma l’arbitro non lo vede. Bravo nei ripiegamenti difensivi soprattutto nella ripresa quando toglie dalla testa di Pandev il pallone del raddoppio rossoblù.

Dall’80’ Luis Alberto 7,5 – L’oggetto misterioso del mercato estivo finalmente si presenta. Un bolide dai venti metri trova il pareggio e il primo gol in maglia biancoceleste. Prova a ripetersi pochi istanti dopo trovando la devizione di un difensore e poi serve un pallone d’oro sulla testa di Milinkovic che sfiora il palo. In dieci minuti fa più di tutti suoi compagni in ottanta minuti.

Biglia 7 – Con lui in campo la Lazio è un’altra squadra. Detta i ritmi di gioco con maestria e infonde tranquillità ai compagni portando il pallone con intelligenza. Secondo errore stagionale dal dischetto ma questa volta è più fortunato con il pallone che gli torna fra i piedi per ribattere in rete e pareggiare i conti.

Milinkovic 5 – Dal serbo ormai ci si aspetta sempre una grande partita e invece oggi delude. Non entra mai nel vivo del gioco innervosendosi per il gioco duro del Genoa fino al giallo che Maresca gli sventola in faccia. Ha sulla testa il pallone che potrebbe ribaltare la partita ma lo sfiora il palo.

Felipe Anderson 5,5 – Nel giorno del suo compleanno conquista il rigore del pareggio con un tiro da trenta metri respinto con il braccio da Burdisso. Per il resto non riesce a capire come interpretare la partita cercando giocate troppo complicate.

Dal 67′ Lombardi 6 – Si presenta con un cross insidioso su cui Milinkovic non riesce ad intervenire. Ha la grande occasione per trovare il vantaggio ma sbaglia il facile tocco davanti a Lamanna in uscita disperata.

Immobile 5,5 – Ennesima ex di turno, questa volta però lo stadio non lo saluta ma lo insulta. Il napoletano ci prova ma non gli capita mai un pallone da spedire in rete. Nella ripresa cerca spazio allargandosi sulla fascia e perdendo la sua pericolosità in area di rigore.

Keita 5 – Dà la sensazione di essere l’unico che può scardinare la difesa del Genoa. Rimane però una sensazione. Si ostina in giocate troppo complicate rendendo facile la vita ai difensori di Juric. Se queste sono le prestazioni dal primo minuto, ha ragione Inzaghi a farlo partire dalla panchina. Nel primo tempo cerca il rigore e Maresca lo redarguisce, nella ripresa però il fallo lo subisce da Laxalt e l’arbitro nuovamente glielo nega.

All.: Inzaghi 5,5 – I suoi ragazzi riaddrizzano la gara in due occasioni e questo è un merito così come quando inserisce Luis Alberto. Ci si aspettava una Lazio diversa nella ripresa e invece i biancocelesti hanno impostato la partita proprio come voleva il Genoa. Protesta due volte con Maresca ed entrambe a ragione visto che mancano due rigori alla Lazio, alla seconda l’arbitro Maresca lo manda negli spogliatoi. Prova di maturità rimandata.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero| Immobile ci prova ancora

Published

on

 


foto Fraioli

Immobile sta bene, ha voglia di giocare, ma il mondo Lazio è in ansia. Si aspettano solo gli esami che possono evidenziare la presenza o meno di una lesione. Lui avrebbe giocato anche contro l’Inghilterra, ma non si possono prendere dei rischi prima di un tour de force come quello che aspetterà le squadre di Serie A e non solo fino alla lunga sosta dei Mondiali.

 

foto Fraioli

Casale rischia, inoltre, 20 giorni di stop a causa dell’infortunio che lo ha costretto a uscire al 57esimo contro la Cremonese. Il difensore, che era stato motivo di lite tra Tare e Sarri a gennaio, è arrivato per 7 milioni più bonus a luglio rimanendo però uno degli acquisti meno utilizzati. Insieme a lui anche Maximiano: l’estremo difensore pagato più di 10 milioni si è bruciato dopo soli 6 minuti alla prima giornata contro il Bologna. Lui si allena a Formello in questi giorni, ce la sta mettendo tutta per riscattarsi ma si vocifera di un suo trasferimento in prestito già da gennaio.

Il Messaggero

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW