Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA | Cesare Lanza: “Simeone voleva mettersi in luce con la Lazio. Inzaghi un predestinato”

Published

on

 


“Anni fa in crociera incontrai  ‘il papà degli Inzaghi’. All’epoca si parlava più di Pippo, ma il padre già allora mi disse che con il tempo si sarebbe affermato Simone…e stava sicuramente dicendo la verità“; non nascondendo la stima che nutre nei confronti del tecnico biancoceleste, Cesare Lanza, inizia a parlare in esclusiva alla redazione di LazioPress.it, dopo il pareggio di Marassi, tra Genoa e Lazio.

Il ritorno di Juric è quello che serviva all’ambiente rosso-blu?

“Io penso sia fondamentale la presenza di questo tecnico. Mandorlini non non era più adatto, Juric ha fatto bene a livello atletico, di combattività. L’esempio è la partita vinta con la Juventus. Al Genoa ha dato una capacità agonistica notevole. C’è da dire comunque che qualsiasi tecnico, Allegri e Guardiola compresi, troverebbe difficoltà ad allenare in questo ambiente, viste le cessioni che effettua la società durante la stagione, spesso in tutte e due le sessioni di mercato”.

Il Cholito è tornato al gol, proprio contro la Lazio…

“E’ un grande talento, ha molta voglia di giocare e combattere, dando sempre il meglio. Segna di testa, nonostante la sua statura, questo dimostra che da sempre il massimo. So che interessa molto alla Lazio e probabilmente si è impegnato particolarmente contro la squadra di Inzaghi per mettersi in luce”.

La diatriba tra Preziosi ed i tifosi, troverà tregua visto il ritorno del tecnico croato?

“Il presidente ha avuto una grande abilità: quella di circondarsi di ottimi osservatori. Purtroppo qualsiasi giocatore, soprattutto bravo, lascia Genova. Abbiamo tenuto solo Perin tra i più promettenti, ma la sfortuna si è accanita su di  lui. Per il resto, se avessimo trattenuto solo metà dei talenti che sono passati nel nostro spogliatoio, saremmo una grande squadra. Faccio un nome su tutti: Bonucci, che al Genoa è stato di passaggio. Io sono contro ogni tipo di violenza, ma la contestazione dei tifosi credo sia lecita e non so quanto ad oggi si possa placare”. 

I risultati dell’ultima giornata di campionato, vedono la Lazio che mantiene il quarto posto. Crede che l’Europa League sia il traguardo biancocelesti?

“Secondo me anche il terzo posto potrebbe essere alla portata, ci sono in ballo ancora molti punti da qui alla fine del campionato. Inzaghi poi ci ha fatto vedere che la sua squadra è in grado di rialzarsi dopo un passo falso. Napoli e Roma hanno molti punti di vantaggio, ma potrebbero mollare, visto che non possono più raggiungere la Juventus in vetta alla classifica”.

Come valuta la stagione di mister Inzaghi?

“Ho grande stima per Simone. E’ eccezionale, sicuramente un tecnico talentuoso”.

Quali sono i punti di forza di questa Lazio?

“Biglia è senza dubbio il perno fondamentale della squadra. Immobile con la maglia della Lazio ha fatto bene, mentre Keita è un talento puro; certo è che deve accompagnare alla tecnica, una crescita caratteriale perchè è questo che ti permette di affermarti e di durare a lungo nel mondo del calcio”.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lazio-Verona, l’ex Teodorani: “Divario evidente tra le squadre. Biancocelesti favoriti”

Published

on

 


Domenica sarà LazioHellas Verona. Mentre l’Olimpico si prepara ad attendere la sfida, Carlo Teodorani è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Laziopress per parlare del match che vedrà impegnati in casa i biancocelesti. Queste le parole dell’ex giocatore dell’Hellas Verona, che ha ricoperto il ruolo di difensore nelle stagioni 2001-2005 e 2005-2007.

Come arrivano Lazio e Verona alla sfida di domenica?
Il Verona scenderà in campo con un atteggiamento positivo, ma il divario tra le due squadre è evidente. Sicuramente, tra le due, vedo la Lazio favorita”.

Su cosa dovranno puntare gli uomini di Cioffi per mettere in difficoltà la Lazio?
Il Verona ha una buona fase difensiva, per mettere in difficoltà la Lazio dovrà cercare di puntare sui soliti 3-4 giocatori determinanti, capaci nelle ripartenze”.

Quest’anno l’Hellas ha puntato molto sui giovani. Finora chi ti ha colpito di più della rosa?
È ancora molto presto per dirlo. Il rendimento è stato sempre molto altalenante in queste partite e penso che i giovani abbiano ancora bisogno di tempo. Aver deciso di puntare sui millennials è sicuramente una scelta ponderata, frutto di un progetto a lungo termine”.

Dalla polemica sulla classe arbitrale alle ultime vicende che hanno visto protagonista Ciro Immobile. Un tuo commento.
Purtroppo queste vicende fanno parte del calcio. Immobile è una persona intelligente e in grado di affrontare questi episodi”.

Pronostico Lazio-Hellas Verona?
Penso che sarà una partita con molti gol, visto il calibro degli attaccanti. Azzardo un 3-1”. 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW