Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA | Mantovani: “Bravo Inzaghi a puntare sui giovani del vivaio. Macheda? Tifoso accanito della Lazio”

marco.cervino4@gmail.com'

Published

on

 


‘Qui ho vinto e ho anche perso, ho riso ma ho anche pianto. Qui ho vissuto un pezzo di vita che porterò sempre con me. Un grazie da parte mia e della mia famiglia a tutta Palermo. Vi porteremo nel cuore’, firmato Andrea Mantovani. Dal 2011 al 2013 con la maglia rosanero, un viaggio riassunto in quel messaggio di addio: “Mi sono trovato benissimo a Palermo, dispiace vedere ora la squadra in questa situazione”, racconta Andrea Mantovani in esclusiva a LazioPress.it.

Difensore centrale, all’occorrenza terzino sinistro. Centrale in una difesa a quattro o anche a tre, sempre con la solita eleganza e concretezza. Ora in forza al Novara, e quel sogno (obiettivo) chiamato Serie A: “Siamo in corsa, vogliamo raggiungere i paly-off. Stiamo facendo bene, personalmente è una stagione positiva”. Ma il cuore, la testa lo portano a pensare al Palermo, ormai non più di Maurizio Zamparini: “Sono cose che vanno vissute dall’interno per poterle analizzare”. Annata da dimenticare per i rosanero, per la retrocessione manca solo la matematica: “Quando ci sono così tanti cambiamenti è inevitabile che alla lunga tutto si rompa”. A sei giornate dalla fine del campionato la zona salvezza è a -10. Servirebbe più di un miracolo. Intanto domenica c’è la Lazio: “La Lazio è sicuramente favorita, è una squadra di livello e se fa la sua partita non avrà problemi. Inzaghi ha saputo valorizzare al massimo la rosa ottenendo grandi risultati, puntando molto sui giovani del vivaio come Murgia, Lombardi, Strakosha. Per la Champions è quasi impossibile, ma l’Europa League è comunque un ottimo traguardo. Poi c’è la Coppa Italia, la possibilità di alzare un trofeo. Sarà dura contro la Juventus, ma aver raggiunto la finale testimonia la bontà del lavoro dei biancocelesti”.

Immobile, Keita, Felipe. Gol, qualità, spettacolo, ma le grandi squadre si basano su una forte difesa: “La Lazio ha ottimi difensori e di livello internazionale”, sottolinea Mantovani. “Wallace e Hoedt sono giovani di talento, de Vrij è fondamentale! Vanno fatti i complimenti alla società che si è mossa bene sul mercato”. Un finale di stagione tutto da vivere per la Lazio: dalla corsa all’Europa League fino al sogno Coppa Italia. E poi c’è un record di vittorie in trasferta da aggiornare: nell’era Lotito solo Pioli (2014-2015) riuscì a vincere ben 9 gare lontano dall’Olimpico. Ora Inzaghi è a quota 8 con altre partite a disposizione. Fedelissimo di Pioli (Chievo, Palermo e Bologna), Mantovani elogia il suo ex allenatore: “Sta facendo bene all’Inter arrivando in un momento difficile per la squadra. E’ certamente un ottimo allenatore, con la Lazio ha fatto cose importanti. Con il Novara lotta e sogna la A, grazie anche a bomber Macheda. Doppietta decisiva a Frosinone, sono già 4 le reti da gennaio. In stanza insieme, Mantovani ammette: “E’ un tifoso sfegatato della Lazio! Mi parla spesso dei biancocelesti. Sono contento per lui, si sta rilanciando. E’ un ragazzo d’oro e un attaccante di grande qualità. Spero ci dia la spinta decisiva per arrivare in Serie A”. Ma sempre con la Lazio in testa, Mantovani ci ha fatto l’abitudine.

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lucas Leiva: “Il derby di Roma è speciale, spero vinca la Lazio. Immobile? Difficile trovargli un vice”

Published

on

 


Il giorno tanto atteso è arrivato. Oggi è il giorno del Derby. Alle 18:00, nella 13° giornata di Serie A, si affronteranno Roma e Lazio. Una partita che non ha bisogno di presentazioni, che va oltre la classifica ed il percorso fin qui svolto. La redazione di LazioPress.it, in vista della stracittadina, ha intervistato, in esclusiva, l’ex centrocampista della Lazio Lucas Leiva. Queste le sue parole sul derby, sulla squadra di Sarri e su uno dei grandi assenti di quest’oggi: Ciro Immobile.

Sei rimasti nei cuori di tutti i tifosi della Lazio. Cosa ti manca di più della Capitale e della Lazio?

“Io e la mia famiglia abbiamo passato cinque anni fenomenale a Roma. Abbiamo lasciato tanti amici. Mi manca la città ed i miei compagni, però sono contento di esser tornato nella mia squadra del cuore”.

Hai visto una crescita della Lazio in questo avvio di stagione? A quale obiettivo possono ambire i biancocelesti?

“La Lazio è cambiata tanto, con tanti giocatori nuovi, quindi hanno bisogno di tempo. La Lazio è una società che aspetta, quindi devono anche adattarsi all’ambiente. Speriamo che possano fare bene in campionato”.

Quale è il derby che hai nel cuore?

“I derby che ho vinto rimangono sempre nel cuore. Il derby di Roma sicuramente è speciale e spero tanto che la Lazio vinca un’altra volta”.

Nel tuo ruolo, Sarri ha scelto Cataldi.

“Cataldi sta crescendo tanto e sono contento perché è un ragazzo d’oro che lavora tanto e vive per la Lazio. Sarri ha voluto cambiare tanti giocatori, non vedo nessun problema.

Penso che potevo aiutare tanto ancora, però come ho detto, tornare in Brasile per aiutare la mia squadra del cuore, è stata la scelta giusta”.

Si ferma Immobile e la Lazio fa fatica a vincere. È fondamentale avere un suo vice?

“Immobile è un giocatore importante per come gioca la Lazio. E’ normale che fanno fatica a vincere senza di lui. Trovare un vice non è facile, anche perché deve accettare la panchina e sappiamo che Immobile vuole giocare tutte le partite”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW