Connect with us

Per Lei Combattiamo

Manichini al Colosseo, Tommasi (Aic) condanna: “Non è goliardia, ma la nostra cultura calcistica non conosce possibilità di sconfitta”

chiaraluce_paola@libero.it'

Published

on

 


Damiano Tommasi sa bene come si vivono i veleni dei derby della Capitale e ora che dirige il sindacato calciatori (Aic), condanna a suo modo il caso dei manichini al Colosseo: “Non chiamatela goliardia o sfottò, è una cosa seria: i tifosi che hanno appeso i manichini dei giocatori con il Colosseo sullo sfondo, volevano lanciare un messaggio al mondo, perché questo è il loro modo di intendere il calcio. E infatti la foto è sui siti di tutta Europa. Da quattro anni affrontiamo una battaglia dal nome “Giocatori sotto tiro”. Non è un problema di Roma o di Lazio Le prese di distanza dall’episodio non mi sembrano convinte e non è normale parlare di goliardia o sfottò di fronte a dei manichini appesi”. Tommasi si dice anche “sorpreso da come sia stato possibile compiere un gesto simile in un luogo trafficato e che dovrebbe essere molto controllato”. Ma la questione, ribadisce, non è solo Roma: “Si vede anche dai comunicati di certi tesserati e dirigenti: la nostra cultura calcistica non conosce possibilità di sconfitta. E invece lo sport la prevede”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero| Immobile ci prova ancora

Published

on

 


foto Fraioli

Immobile sta bene, ha voglia di giocare, ma il mondo Lazio è in ansia. Si aspettano solo gli esami che possono evidenziare la presenza o meno di una lesione. Lui avrebbe giocato anche contro l’Inghilterra, ma non si possono prendere dei rischi prima di un tour de force come quello che aspetterà le squadre di Serie A e non solo fino alla lunga sosta dei Mondiali.

 

foto Fraioli

Casale rischia, inoltre, 20 giorni di stop a causa dell’infortunio che lo ha costretto a uscire al 57esimo contro la Cremonese. Il difensore, che era stato motivo di lite tra Tare e Sarri a gennaio, è arrivato per 7 milioni più bonus a luglio rimanendo però uno degli acquisti meno utilizzati. Insieme a lui anche Maximiano: l’estremo difensore pagato più di 10 milioni si è bruciato dopo soli 6 minuti alla prima giornata contro il Bologna. Lui si allena a Formello in questi giorni, ce la sta mettendo tutta per riscattarsi ma si vocifera di un suo trasferimento in prestito già da gennaio.

Il Messaggero

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW