Connect with us

Per Lei Combattiamo

A Narni in corso “Una cena biancoceleste”, la serata benifica per Serena Grigioni. Biglia: “Evento bellissimo, c’è tanta emozione”

Published

on

 


AGGIORNAMENTO ORE 22.05 – Ecco le dichiarazioni rilasciate da Immobile durante la serata benefica ai microfoni della radio ufficiale della Lazio: “Siamo felici ed orgogliosi di essere qui, il mister Grigioni lo merita e anche Serena che è una bellissima persona. Siamo felici di questa serata. Ho sempre saputo che la Lazio e i suoi tifosi sono speciali, anche stasera l’ennesima dimostrazione d’affetto visto l’entusiasmo che ci sta intorno, questa cosa è bella e ci rende felici. Siamo felici di partecipare a queste iniziative benefiche che la società ci propone, siamo sempre in prima linea. Nelle scuole ero felice, perché sono andato anche dove c’era mia figlia ed è stato emozionante parlare con la maglia della Lazio di certi valori. Le motivazioni trovano nel fatto che c’è un quarto posto da conquistare, ci siamo qualificati in Europa League ma dispiacerebbe non raggiungere questo obiettivo. La squadra conta sui miei gol e cercherò di mettere tutto me stesso, speriamo di fare una prestazione da Lazio e dare una gioia a tutti i tifosi. Ho lavorato e ci ho sperato ad ottenere questi numeri, li ho raggiunti anche grazie alla fiducia datami dal mister e il supporto della squadra. Ringrazio mia moglie e mia figlia, che è intelligentissima: ha imparato subito l’inno e l’ha cantato nei giorni successivi”.

AGGIORNAMENTO ORE 21.55 – Keita Balde Diao, a margine dell’evento benefico organizzato dall’associazione Anti-cipo Onlus, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel, 233 di Sky.

“L’evento procede bene, è una bellissima serata. Ci sono tante persone. Raccogliere questo affetto è emozionante. Essere qui è un piacere. L’affetto della gente significa che sto facendo bene nella mia carriera, sto lavorando nel modo giusto. Tutte le reti sono speciali ma entrare nel tabellino dei marcatori in una stracittadina è importantissimo, soprattutto nella Capitale”.

AGGIORNAMENTO ORE 21.45 – Durante la cena, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio il capitano biancoceleste Lucas Biglia. Ecco le sue parole:

“L’evento procede bene, è bellissimo. Abbiamo cominciato con tanta emozione, con un discorso bellissimo di Serena. Quelli con figli, come noi, capiscono la situazioni dei Grigioni. Dopo l’annata scorsa dovevamo riconquistare i nostri tifosi, nel modo più umile possibile dando un aiuto alle persone in difficoltà. Noi possiamo dare una mano, poi il resto lo dovranno fare loro. Non parlo solo delle malattie, anche della difficile situazione dei terremotati. La Lazio ha iniziato questi eventi, con umiltà. Ora anche grazie a questi piccoli passi la Lazio sta dando risultati. La cena? Ho già mangiato qualcosa, il ristorante è buono. Il problema è che domani dobbiamo fare una doppia seduta per smaltire quello che stiamo mangiando. Ho mangiato un fritto di verdure e dopo la mezzaluna con la crema di funghi, poi i tortellini che erano buonissimi. Il secondo non lo prendo se no il prof ci ammazza”.

SEGRETI BIANCOCELESTI –  “Si tratta di una Lazio compatta dentro e fuori. Una volta si parla dei giocatori, alle volte dello staff. Ma ci sono tante persone intorno alla squadra che hanno permesso che le cose andassero bene. Speriamo di fare una bella partita sabato e mercoledì. Matematicamente siamo in Europa, ma vincere contro la Fiorentina ed arrivare quarti sarebbe perfetto, poi penseremo alla Coppa Italia. Turnover contro i viola? Non lo chiamerei turn over, ogni giocatore qui ha fatto bene, anche quelli che hanno giocato meno, si tratta di una possibilità per loro. Il terzo posto di due anni fa è stato bellissimo; ma dopo quanto fatto lo scorso anno e con i dubbi di inizio stagione essere arrivati a questo punto non ce l’aspettavamo durante questo campionato”.

AGGIORNAMENTO ORE 21.30 – Il preparatore dei portieri della Lazio e papà di Serena, Adalberto Grigioni, ha commentato così la serata ai microfoni di Lazio Style Radio:

“Sono molto emozionato per questo evento, la cosa è un po’ caotica perché hanno preso d’assalto i calciatori. Quando abbiamo presentato questo evento pensavamo già che sarebbe stato un successo, in 45 minuti abbiamo venduto 365-400 biglietti. Quando certi giocatori come Keita, che si trova nel suo momento migliore, viene ad un evento così aiuta visto che è molto reclamizzato. Tra il secondo e il dolce verrà fatta l’estrazione con le divise dei calciatori, poi si taglierà la torta. Ho rimediato le maglie di Milinkovic, Parolo, Strakosha che sono già firmato. Quelle della Lazio sono magliette sempre belle, qualsiasi siano i momenti perché ormai è da tanto tempo che sto nella Lazio. Ho delle sensazioni, la Juventus è molto forte, però noi in una partita secca possiamo fare di tutti: abbiamo entusiasmo, qualità e consapevolezza dei nostri mezzi. Potrebbe essere la ciliegina sulla torta per noi, poi la sfida viene decisa da singoli momenti. Noi in questo momento stiamo bene e giochiamo con tranquillità e serenità. L’ultima finale è stata condizionata dal doppio palo di Djordjevic, se fosse entrata avremmo vinto la Coppa Italia. I ragazzi sono consapevoli della loro forza, è importante andare in campo e sentirsi alla pari, poi il risultato finale si vedrà. Strakosha ha delle qualità, ha alternato cose buone a cose meno buone. Le partite ti fanno avere continuità di rendimento, speriamo che possa darci qualcosa in più per poter vincere già da mercoledì, magari. Il derby di ritorno nel secondo tempo su Dzeko è stato fondamentale perché stavamo sull’1-1 e poteva cambiare il volto della partita. Ero emozionato all’inizio di questo evento, era il primo di un certo livello ora mi sono sciolto. Si tratta di un menù leggero alla portata di un professionista”.

AGGIORNAMENTO ORE 21.15 – Ha aperto la serata il discorso di Serena Grigioni. Ecco le sue parole ai microfoni di Lazio Style Radio:

 “Ringrazio la mia famiglia al completo. Grazie a voi presenti ed anche a chi non è riuscito ad ottenere il biglietto, spero di poter vincere la battaglia più grande, la cura alla mia malattia. Ho bisogno del vostro sostegno. Convivere con una malattia significa lottare ogni giorno per condurre una vita più normale possibile. Convivere con una malattia rara però significa dover combattere per essere ascoltati, significa trovare qualcuno che si interessi al tuo caso e voglia cercare una cura. La malattia di cui sono affetta è molto rara e sconosciuta. Per questo motivo ho fondato l’associazione Anti-Cipo Onlus. L’associazione nasce per raccogliere dei fondi per scoprire di più su questa malattia. Quando si vive con certi dolori ti viene naturale aiutare gli altri, per questo motivo ho scritto un libro che oggi è in vendita qui. Il ricavato andrà in parte all’Anti-Cipo Onlus e in parte alla cura per il cancro. Questo è un evento fondamentale per l’associazione, sono presenti tantissime persone, questo serve per far conoscere questa malattia. Il verde è il mio colore preferito, il verde è speranza. La copertina del libro è verde per questo. Non mi abituo mai a questa condizione, sono abbastanza timida e mi vergogno anche se non sembra. Durante il discorso ero abbastanza emozionata, soprattutto quando ho parlato dei miei genitori. Il 12 aprile alle 15 era aperta la prevendita dell’evento e alle 16 i biglietti erano terminati. No, purtroppo non sono riuscita a mangiare qualcosa, spero di poterlo fare nel corso della serata (ride, ndr)”.

Serata di beneficienza per la Lazio in onore della figlia del preparatore dei portieri biancocelesti. Serena Grigioni infatti lotta contro una gravissima e rara malattia, la neuropatia delle piccole fibre periferiche e autonomi. Questa sera presso il ristorante “Al Canto Del Gallo” di Narni (TR), è in corso ‘Una Cena Biancoceleste’. Alla serata partecipano oltre il mister Simone Inzaghi, Felipe Anderson, Keita Balde, Ciro Immobile, Lucas Biglia e Federico Marchetti.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Europa League

Sturm Graz-Lazio, i convocati di Sarri per la gara di Europa League

Published

on

 


Sul proprio sito web ufficiale, la Lazio ha comunicato la lista di convocati scelti da Sarri per la sfida delle 18:45 di Europa League:

Portieri: Magro, Maximiano, Provedel;

Difensori: Gila, Hysaj, Lazzari, Marusic, Patric, Radu, Romagnoli;

Centrocampisti: Basic, Cataldi, Luis Alberto, Marcos Antonio, Milinkovic, Vecino;

Attaccanti: Cancellieri, Felipe Anderson, Immobile, Pedro, Romero, Zaccagni

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

   

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:    

I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW