Connect with us

Per Lei Combattiamo

CONFERENZA – Biglia: “Vincere sarebbe importante anche per il futuro. Dobbiamo essere bravi nell’approccio”

Published

on

 


Concludere in bellezza una stagione più che positiva, questo l’imperativo della Lazio di Simone Inzaghi, che arriva al match contro la Juventus serena, consapevole dei propri mezzi tecnici. I biancocelesti nelle ultime uscite hanno ritrovato un brillante Lucas Biglia, apparso a tratti poco lucido nel corso di questa stagione, ma pronto a prendersi la squadra sulle spalle, da leader e capitano. Proprio l’argentino è intervenuto durante la conferenza stampa pre-match al fianco di Inzaghi.

“La stagione è iniziata un po’ male, ma poi il mister ha raddrizzato tutto. Siamo arrivati a questa finale meritatamente, e vogliamo vincere. Abbiamo fiducia in noi stessi”.

Come vivi questa finale personalmente alla luce delle finali che hai perso?

“E’ una nuova opportunità, ho tanta voglia, anche se il pensiero delle finali perse a volte pesa”.

Cosa dirai alla squadra da capitano?

“C’è un po’ di nervosismo è normale. Non sarà facile, giochiamo contro la Juventus che sta lottando per tutto. Ma abbiamo lavorato bene in settimana, siamo arrabbiati e abbiamo tanta voglia di conquistare il trofeo”.

La Lazio nelle ultime sei sfide contro la Juventus ha perso senza segnare. Cosa deve cambiare in questa finale?

“Innanzitutto l’approccio…”.

Servirà più cuore o più testa?

“Servirà cuore, intelligenza, testa, determinazione. Dobbiamo stare tranquilli, e pensare che domani è una partita secca”.

In che cosa è migliore la Lazio della Juventus e viceversa?

“Abbiamo entrambi punti di forza e debolezza. Noi per migliorare dobbiamo aspirare alla Juventus, che ha giocatori che hanno vinto qualcosa di importante. Sulla carta non siamo favoriti, ma dobbiamo crederci”.

Non hai mai battuto la Juventus, così come la Roma. Quest’anno siete riusciti a battere i giallorossi, è arrivato il momento di battere anche i bianconeri?

“Sarebbe bello certo”.

Cosa dovete e proverete a fare quando la Juventus avrà la palla e quando la giocherete voi?

“Saranno importanti i primi minuti. Dobbiamo accorciare le linee per dare poco spazio alla Juventus”.

Due anni fa eri infortunato. Quanta rabbia ti porti dietro per quella finale persa?

“Tanta. Avevo provato a giocare ma l’infortunio era più serio del previsto. La vita ti offre una seconda opportunità”.

Quanto sarebbe importante una vittoria in finale per costruire un ciclo di vittorie?

“Tanto. Vincere ti fa venire voglia di continuare a farlo”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Partita della Pace, le parole di Lotito e Immobile alla conferenza di presentazione

Published

on

 


Quest’oggi si è tenuta la conferenza di presentazione della Partita della Pace, iniziativa alla quale prenderà parte la Lazio con il suo bomber Ciro Immobile. L’attaccante sarà infatti capitano, insieme a Ronaldinho, di una della sue squadre che si affronteranno il 14 novembre. Alla conferenza, sono intervenuti sia Immobile che il Presidente della Lazio Claudio Lotito.

Queste le loro parole, raccolte da a Radiosei:

Lotito: “Ho accolto con favore questa iniziativa. Quando sono entrato nel mondo del calcio anche perché questo sport, con questo forte impatto mediatico, può educare e moralizzare. Viviamo un momento difficile, l’appello di pace del papa deve essere recepito da chi vive con i valori dello sport. Questa è una guerra nata per interessi geopolitici quindi queste iniziative servono peer sensibilizzare in tal senso. I valori che cerco di trasmettere al mio club e che cerco di tramandare nell’istruzione sportiva, perché al di la dei risultati del campo, dove siamo avversari e non dividere, sono trasportabili con questo sport perché insieme possiamo unire, esaltare il valore, il merito. Maradona anni fa mi ha chiesto di entrare a Formello proprio perché la Lazio incarna questi valori. Ed è stato contento di vedere l’accoglienza che gli abbiamo riservato. Il calcio non rappresenta i valori economici, ma i valori umani. lo dico sempre ai miei calciatori che devono scendere in campo con il rispetto degli avversari. Il valore di questo evento è proprio questo. Trasmettere tale messaggio ai giovani. Viva la pace”.

Ciro Immobile: “Sono felice che papa Francesco abbia scelto il calcio per mandare un messaggio così importante e sono orgoglioso di essere il capitano di una squadra. Sono contento perché giocheremo nel ricordo di Maradona che è stato capitano e rappresentante di questo evento in passato. Diego ha ispirato tanti di noi e continuerà a farlo”. 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW