Connect with us

Per Lei Combattiamo

Juventus-Lazio, la Nord promette (ancora) spettacolo. Riviviamo le magie regalate dalla Curva nelle ultime finali | FOTO

jacoposimonelli@yahoo.it'

Published

on

 


Meno di 24 ore e sarà finale. Juventus e Lazio si contenderanno la Coppa Italia 2017. I bianconeri per il primo tassello del Triplete, gli uomini di Inzaghi per l’impresa. L’esito sul campo dunque potrebbe pendere dalla parte piemontese, quello sugli spalti invece è già vinto dai tifosi della Lazio, su questo non ci sono dubbi. La Curva Nord ha promesso una coreografia leggendaria, che lascerà tutti a bocca aperta. Come sempre, d’altronde.

Andiamo allora a rivedere le migliori coreografie offerte dalla parte calda del tifo biancoceleste in occasioni delle ultime finali (e semifinali) di Coppa Italia della Lazio.

Lazio-Milan 3-1, 1998 

curva nord

Il primo trofeo dell’era Cragnotti. La Lazio ribalta l’1-0 di San Siro e batte 3-1 il Milan. E’ la 2^ Coppa Italia della storia biancoceleste, il gol decisivo lo segna Nesta. Lo spettacolo vero lo offre anche la Curva Nord, con il tricolore al centro e la scritta ‘Lazio Patria Nostra’. Gli uomini di Eriksson in campo rispondono presenti.

Juventus-Lazio 2-2, 2004

2-juventuslazioci-066

La Lazio vince 2-0 l’andata all’Olimpico proprio contro la Juventus e va a Torino a difendere il risultato. I bianconeri pareggiano subito il conto, le cose sembrano mettersi male. La spinta dei tifosi biancocelesti (più di 10 mila) però si fa sentire, così gli uomini di Mancini segnano il gol della sicurezza con Corradi e trovano addirittura il pareggio con Fiore. La Coppa prende la direzione di Roma…

Lazio-Sampdoria, 1-1 (6-5 d.c.r)

Curva_Lazio

Finale pazzesca, infinita. La Lazio elimina in semifinale ancora la Juventus e si regala la Sampdoria, che manda a casa l’Inter di Mourinho. Apre una magia di Zarate, risponde Pazzini. La coreografia della Nord a livello grafico è semplice (bandierine bianco e celesti) ma lo striscione sotto è da brividi: “Per Gabriele (Sandri, ndr), la Curva e la Storia…Uniti fino alla vittoria!”. E la Lazio recepisce il messaggio: si va ai rigori, decide Dabo.

Roma-Lazio 0-1, 2013

Finale_Coppa_Italia_Roma-Lazio_12-13_01 (2)

Inutile aggiungere altro, 26 maggio 2013. Lulic decide il derby dei derby, la Lazio si prende la Coppa Italia e l’immortalità. La Nord dà ancora una volta spettacolo. Hic manebimus optime (“Qui staremo benissimo”), la scritta che accompagna il tutto. Come darle torto. Gli uomini di Petkovic ringraziano, la Roma meno…

Juventus-Lazio 2-1, 2015

curva nord

“Che rimanga nella Capitale!”, il monito della Nord. La Lazio ce la mette tutta, purtroppo però la spunta la Juventus nel finale grazie a Matri. Resterà nella storia il doppio palo di Djordjevic, che avrebbe potuto cambiare la storia del serbo e della banda di Pioli.

Roma-Lazio 3-2, 2017

ROME, ROMA - APRIL 04:  Lazio Fans before the TIM Cup match between AS Roma and SS Lazio at Stadio Olimpico on April 4, 2017 in Rome, Italy.  (Photo by Marco Rosi/Getty Images)

ROME, ROMA – APRIL 04: Lazio Fans before the TIM Cup match between AS Roma and SS Lazio at Stadio Olimpico on April 4, 2017 in Rome, Italy. (Photo by Marco Rosi/Getty Images)

Lo spettacolo della Nord non si ferma. La Lazio vince 2-0 l’andata contro la Roma, si prende un derby dopo 4 anni. C’è però il ritorno: in casa giallorossa le dichiarazioni di rimonta si sprecano ma in campo non c’è storia. La spuntano gli uomini di Inzaghi. “Da sempre il vostro incubo peggiore”, recita la Curva a inizio gara. Profezia avverata (che continuerà nel derby di campionato, ndr), la Lazio perde senza dolori 3-2 e si prende la finale.

Continua…

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero| Immobile ci prova ancora

Published

on

 


foto Fraioli

Immobile sta bene, ha voglia di giocare, ma il mondo Lazio è in ansia. Si aspettano solo gli esami che possono evidenziare la presenza o meno di una lesione. Lui avrebbe giocato anche contro l’Inghilterra, ma non si possono prendere dei rischi prima di un tour de force come quello che aspetterà le squadre di Serie A e non solo fino alla lunga sosta dei Mondiali.

 

foto Fraioli

Casale rischia, inoltre, 20 giorni di stop a causa dell’infortunio che lo ha costretto a uscire al 57esimo contro la Cremonese. Il difensore, che era stato motivo di lite tra Tare e Sarri a gennaio, è arrivato per 7 milioni più bonus a luglio rimanendo però uno degli acquisti meno utilizzati. Insieme a lui anche Maximiano: l’estremo difensore pagato più di 10 milioni si è bruciato dopo soli 6 minuti alla prima giornata contro il Bologna. Lui si allena a Formello in questi giorni, ce la sta mettendo tutta per riscattarsi ma si vocifera di un suo trasferimento in prestito già da gennaio.

Il Messaggero

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW