Connect with us

Esclusiva

ESCLUSIVA | Germoni: “Il mio sogno è giocare con la Lazio. Palombi? E’ pronto per far parte della rosa”

enrico.delellis@libero.it'

Published

on

 


Luca tieniti pronto che domani giochi“. Parole che hanno lasciato interdetto per un attimo Germoni davanti al suo padre sportivo Simone Inzaghi. “Io gioco?“. In quel momento passa una vita davanti: i primi calci tirati al parco sotto casa, la maglia della Lazio tanto amata, desiderata e onorata nelle partite in Primavera. Il Renzo Barbera stadio maestoso ed importante poteva essere il giorno per l’esordio, ma il recupero di Lulic all’ultimo momento impedì di realizzare il sogno. “Nonostante tutto, nessuno mi potrà mai togliere dalla mente quei giorni e soprattutto le parole del mister. Ho giocato tanti anni con i biancocelesti e sicuramente questo è il ricordo più bello“. Presente e futuro, la salvezza all’ultima giornata con la Ternana insieme al suo amico Palombi. Il grave infortunio che non gli ha permesso di giocare le ultime partite di campionato: “Ora sto bene, ringrazio tutti i tifosi che mi sono stati vicini“.

LA STAGIONE – Dopo un campionato vissuto da protagonista nelle giovanili, per Germoni è arrivato il momento di confrontarsi con la Serie B, campionato difficile per un giovane e in una piazza calda come Terni: “Sono cresciuto molto, quando fai un salto così è normale i primi tempi andare in difficoltà. Attraverso il lavoro ho guadagnato il posto da titolare, ventinove presenze non sono poche. Sono molto soddisfatto“. Stagione travagliata per la squadra umbra, che grazie alla vittoria contro l’Ascoli nell’ultima partita di campionato ha evitato la retrocessione e i play out: “Abbiamo cambiato tanti allenatori, poi è arrivato Liverani che ci ha trasmesso tranquillità e serenità. Ha saputo ricaricare il gruppo e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. E’ una persona molto capace, ancora giovane, ma con idee tattiche chiare. Sono sicuro che farà una grande carriera“.

TERNI COLONIA LAZIALE – Germoni, Ledesma, Diakitè, Palombi e Liverani, tutti con l’amore per i biancocelesti: “Avere gente in squadra come Ledesma ha aiutato molto. La sua esperienza e i consigli che ci ha dato sono stati fondamentali. Tutti insieme abbiamo seguito la stagione della Lazio, non avendo da dire molto visto lo straordinario campionato disputato. Da tifoso ero convinto ad inizio stagione di un campionato positivo da parte dei ragazzi, anche perchè conosco il valore tecnico e umano del mister Inzaghi e il suo attaccamento verso il popolo laziale“. Protagonista insieme a lui sicuramente è stato l’altro giovane Palombi sempre di proprietà biancoceleste:Simone ha fatto un campionato importante. Otto gol e molto pesanti, credo sia pronto per far parte della rosa della prima squadra”.

DA AURONZO A AURONZO – Nel caos generale dell’inzio della passata stagione durante il ritiro sulle Tre Cime di Lavaredo, tra un allenamento e l’altro passeggiando ai bordi del campo di allenamento oppure nel paese molti tifosi esclamavano tutti la stessa cosa: “Mica male quel ragazzino sulla fascia e poi che sinistro!“. “Auronzo è stata un’esperienza bellissima, il clima non era dei migliori, ma ho cercato di dare sempre il massimo per conquistarmi una possibilità. Il sogno è sicuramente ripetere come lo scorso anno il pre campionato con la prima squadra. A breve faremo il punto della situazione, per capire cosa è meglio per la mia carriera. Da bambino ho sempre sognato di giocare in Serie A, con la maglia che amo”.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Esclusiva

ESCLUSIVA | Lazio-Verona, l’ex Teodorani: “Divario evidente tra le squadre. Biancocelesti favoriti”

Published

on

 


Domenica sarà LazioHellas Verona. Mentre l’Olimpico si prepara ad attendere la sfida, Carlo Teodorani è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Laziopress per parlare del match che vedrà impegnati in casa i biancocelesti. Queste le parole dell’ex giocatore dell’Hellas Verona, che ha ricoperto il ruolo di difensore nelle stagioni 2001-2005 e 2005-2007.

Come arrivano Lazio e Verona alla sfida di domenica?
Il Verona scenderà in campo con un atteggiamento positivo, ma il divario tra le due squadre è evidente. Sicuramente, tra le due, vedo la Lazio favorita”.

Su cosa dovranno puntare gli uomini di Cioffi per mettere in difficoltà la Lazio?
Il Verona ha una buona fase difensiva, per mettere in difficoltà la Lazio dovrà cercare di puntare sui soliti 3-4 giocatori determinanti, capaci nelle ripartenze”.

Quest’anno l’Hellas ha puntato molto sui giovani. Finora chi ti ha colpito di più della rosa?
È ancora molto presto per dirlo. Il rendimento è stato sempre molto altalenante in queste partite e penso che i giovani abbiano ancora bisogno di tempo. Aver deciso di puntare sui millennials è sicuramente una scelta ponderata, frutto di un progetto a lungo termine”.

Dalla polemica sulla classe arbitrale alle ultime vicende che hanno visto protagonista Ciro Immobile. Un tuo commento.
Purtroppo queste vicende fanno parte del calcio. Immobile è una persona intelligente e in grado di affrontare questi episodi”.

Pronostico Lazio-Hellas Verona?
Penso che sarà una partita con molti gol, visto il calibro degli attaccanti. Azzardo un 3-1”. 

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW