Connect with us

Per Lei Combattiamo

Cartellino facile per Di Bello e la Lazio saluta l’Olimpico con una sconfitta. Candreva, ritorno a due facce

Published

on

 


La Lazio dice “arrivederci” allo Stadio Olimpico con una sconfitta discutibile contro l’Inter, brava a sfruttare le disattenzioni degli uomini di Inzaghi, e le decisioni dell’arbitro Di Bello. Ritorno nella Capitale positivo per Antonio Candreva, seppur accolto con qualche fischio sotto la Curva Nord prima dell’inizio del match.

I biancocelesti partono forte, sfruttando le poche certezze dell’Inter, ormai allo sbando e senza alcun obiettivo da raggiungere. Tra i pali esordio per Vargic, complici le assenze per infortunio di Strakosha e Marchetti. Davanti il duo Keita-Immobile, Felipe Anderson copre invece la fascia destra nel consueto 352. L’attaccante senegalese parte forte, mettendo in crisi la retroguardia nerazzurra, e subendo fallo all’interno dell’area di rigore. L’arbitro Di Bello è però di tutt’altro avviso. Il rigore arriva qualche minuto più tardi, grazie a un’azione sulla destra di Anderson, steso da Murillo. Dal dischetto si presenta Keita, che timbra il suo 16esimo gol in campionato. La Lazio fa la partita, ma su azione da calcio d’angolo l’Inter trova il pari grazie a un colpo di testa di Andreolli, bravo a fruttare una spizzata di Perisic. I biancococelesti subiscono il colpo, e prima dell’intervallo vanno incredibilmente sotto con un autogol di Hoedt.

Il secondo tempo inizia come era finito il primo: Lazio confusa e Inter stranamente attenta in fase difensiva e d’interdizione. Gagliardini sale in cattedra mentre Milinkovic e Luis Alberto(impiegato da mezz’ala) non riescono a velocizzare l’azione. Immobile ha sul destro la palla del pari su assist di Keita, ma il suo destro si stampa sulla traversa. Il senegalese viene ammonito per fallo su Candreva, e qualche minuto dopo, in seguito a un contatto in area di rigore, l’arbitro Di Bello estrae il secondo giallo, mettendo fine alla partita dell’ex Barcellona. Errore del fischietto pugliese, in quanto Keita subisce un evidente fallo da rigore. La Lazio resta poi in nove per doppio giallo anche nei confronti di Lulic. La squadra di Vecchi a questo punto passeggia sul prato dell’Olimpico, trovando il gol del 3-1 con Eder, bravo ad approfittare di un errato disimpegno di Lombardi. La partita termina comunque tra gli applausi dei tifosi biancocelesti, consapevoli della stagione quasi perfetta della banda di Simone Inzaghi.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

Il Messaggero| Immobile ci prova ancora

Published

on

 


foto Fraioli

Immobile sta bene, ha voglia di giocare, ma il mondo Lazio è in ansia. Si aspettano solo gli esami che possono evidenziare la presenza o meno di una lesione. Lui avrebbe giocato anche contro l’Inghilterra, ma non si possono prendere dei rischi prima di un tour de force come quello che aspetterà le squadre di Serie A e non solo fino alla lunga sosta dei Mondiali.

 

foto Fraioli

Casale rischia, inoltre, 20 giorni di stop a causa dell’infortunio che lo ha costretto a uscire al 57esimo contro la Cremonese. Il difensore, che era stato motivo di lite tra Tare e Sarri a gennaio, è arrivato per 7 milioni più bonus a luglio rimanendo però uno degli acquisti meno utilizzati. Insieme a lui anche Maximiano: l’estremo difensore pagato più di 10 milioni si è bruciato dopo soli 6 minuti alla prima giornata contro il Bologna. Lui si allena a Formello in questi giorni, ce la sta mettendo tutta per riscattarsi ma si vocifera di un suo trasferimento in prestito già da gennaio.

Il Messaggero

  


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW