Connect with us

Per Lei Combattiamo

ESCLUSIVA | Il Milan irrompe per Biglia e Keita, ma Lotito spara alto

enrico.delellis@libero.it'

Published

on

 


Per alcuni giocatori la partita di ieri persa contro l’Inter per 1 a 3, nella penultima giornata di campionato (ultima davanti i propri tifosi), potrebbe avere il sapore d’addio. De Vrij, Biglia e Keita i calciatori più richiesti e la possibilità di vivere un’estate torrida intorno ai loro nomi è piuttosto elevata. Il difensore olandese da tempo ha espresso la volontà di cambiare aria, mentre per  l’argentino e il senegalese lo scoglio è il rinnovo del contratto. Il capitano ha raggiunto un accordo di massima con la Lazio nei giorni passati, mentre il numero 14 è richiesto dalla Juventus che vorrebbe ripetere un’operazione alla Pogba (prendere l’attaccante tra un anno a 0).

BLITZ MILAN – Nelle ultime ore, i massimi dirigenti della squadra milanese si trovano nella capitale per cercare di trovare un accordo con la Roma, per Rudiger. Secondo indiscrezioni raccolte in esclusiva dalla nostra redazione di LazioPress.it sarebbe avvenuto un contatto telefonico tra i rossoneri e i biancocelesti, per Biglia e Keita. La nuova proprietà cinese ha promesso al suo allenatore e ai tifosi un mercato importante e dopo aver preso Musacchio (oggi a Milanello), chiuso per Ricardo Rodriguez e ad un passo da Gonzalo Rodriguez ( su di lui anche la Lazio), vorrebbe portare entro luglio i due giocatori laziali a Milanello. La richiesta da parte del patron Lotito è di 65 milioni di euro. Da capire anche la disponibilità dei due atleti al trasferimento. Il centrocampista ha più volte ribadito la volontà di rimanere nella capitale, mentre l’asso offensivo aspetta una chiamata da Torino. Il mercato di fatto ancora deve iniziare, ma l’asse Roma-Milano in queste ore è sempre più bollente.

 


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Per Lei Combattiamo

TMW | Lazio, Milinkovic e il “giorno più importante della carriera”. Ed è tornato prima a Formello

Published

on

 


C’era un tempo, non molto lontano, in cui Milinkovic era profeta a Roma ma non in patria. Titolare inamovibile con la Lazio, idolo dei tifosi, ma alternativa (di lusso) con la Serbia. Adesso invece anche in nazionale si sono accorti che un giocatore così non solo non può stare in panchina, ma deve avere un ruolo centrale nell’ossatura della squadra. Bella scoperta, verrebbe da aggiungere. Così, ormai da un anno abbondante, non esce dal campo quando gioca la sua Serbia e nella prima partita di questa sosta contro la Svezia ha indossato anche la fascia al braccio. Per un calciatore, avere i gradi da capitano in rappresentanza del proprio paese è forse il riconoscimento massimo. “Il giorno più importante della mia carriera”, il commento del centrocampista serbo.

foto Fraioli

Anche la Lazio l’ha elogiato sui propri canali social e l’aspetta nelle prossime ore a Formello. Milinkovic infatti tornerà prima degli altri nazionali (senza considerare Immobile, già a Roma) perché era diffidato e nell’ultima partita ha preso il cartellino giallo contro la Svezia e salterà la gara contro la Norvegia. Una buona notizia per Sarri, che ha bisogno di Milinkovic nel lungo tour de force che aspetta la Lazio prima dei Mondiali. Che il Sergente giocherà con la Serbia. TuttoMercatoWeb\Riccardo Caponetti

fraioli


Tutto il mondo LazioPress.it in un solo link. CLICCA QUI e rimani informato 365 giorni sulla Lazio.

DA QUI SCARICA LA NOSTRA APP. PER SEMPRE GRATIS


RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:

Continue Reading
Advertisement

RINGRAZIAMO I NOSTRI SPONSOR:


I più letti

Scarica subito l'app di LAZIOPRESS.IT! Disponibile su app_store google_play

  © 2015 LazioPress.it | Tutti i diritti sono riservati | Testata giornalistica con autorizzazione del Tribunale Civile di Roma numero 13/2015 | CONTATTI

Close
LazioPress.it

GRATIS
VIEW